Skin ADV

Battipagliese: pari ad Angri dopo essere passata in vantaggio

 

La Battipagliese torna dal “Novi” di Angri con un solo punto: al vantaggio dei bianconeri – giunto al 39’ del primo tempo grazie ad una magistrale punizione di Lopetrone (nella foto) – risponde ad inizio ripresa Ascione. Terzo risultato utile di fila per le zebrette che, però, rallentano la corsa verso le zone alte della classifica. Mister Viscido recupera Russo in difesa e si affida al tandem offensivo Trimarco – Tenneriello. Partono meglio i bianconeri, pericolosi dopo un solo giro di lancette con Odierna, ma Calabrese fa buona guardia. La risposta dei grigiorossi arriva al quarto d’ora: Spicuzza risponde presente e neutralizza il buon tentativo di bomber Aldo Marino (quattro reti nelle ultime due gare per lui). A sbloccare la sfida ci pensa Lopetrone con una gran punizione. Nel finale di tempo, Trimarco ha l’occasione per il raddoppio, ma conclude fuori di poco. Ad inizio ripresa, Ascione trova la rete che riequilibra il match. Entrambe le squadre cercano i tre punti. Battipagliese pericolosa al 26’, con Tenneriello che colpisce l’esterno della rete. Botta e risposta a ridosso della mezz’ora di gioco: prima il tentativo di Delle Donne è respinto sulla linea da un difensore, poi sul contropiede ci prova Nunziata, ma l’estremo difensore ospite blocca. Per le zebrette arriva dunque un pareggio utile quantomeno a prolungare la striscia di risultati positivi.

 

ANGRI – BATTIPAGLIESE 1-1

Reti: 39’pt Lopetrone; 5st Ascione

ANGRI: Calabrese, Volpe (30’st Montuori), Carrella, Coppola, Loreto A., Loreto M., Thiongo, Comegna, Ascione (31’st Tarallo), Manco (20’st Nunziata), Marino. Allenatore: Coppola

BATTIPAGLIESE: Spicuzza, Anzalone (34’st Senatore), Mejri, Lopetrone, Russo, Manzi, Novi (34’st Di Lillo), Falco (20’ st Sansone), Trimarco (26’st Delle Donne), Tenneriello (32’st Consiglio), Odierna. Allenatore: Viscido

Arbitro: signor Mirabella di Acireale.

Ammoniti: Manzi, Delle Donne, Odierna (B).

e-max.it: your social media marketing partner

Angri-Battipagliese, divieto di trasferta per i tifosi bianconeri

Arriva dagli uffici della Polizia di Stato-commissariato di Battipaglia, che la gara contro l’Angri, in programma domenica alle 15.30 allo stadio “Pasquale Novi” di Angri, si disputerà in assenza della tifoseria ospite. Alla base di tale decisione ci sono diverse motivazioni legate alla struttura dell’impianto angrese che è dotato di un’unica area parcheggio per entrambe le tifoserie, è privo di idonee e delimitate aree di filtraggio per i tifosi, è, inoltre, attiguo ad un insediamento di prefabbricati oggetto di lavori di bonifica dove sono presenti pietre, calcinacci e oggetti vari che possono essere utilizzati in fase di scontro. La Battipagliese, incredula per  tale decisione, vista la decennale amicizia che intercorre tra le due tifoserie, si sente in obbligo di invitare i propri sostenitori a non seguire la squadra nella trasferta di Angri al fine di evitare turbative legate all’ordine pubblico.

e-max.it: your social media marketing partner

Battipagliese: grande attesa per il derby con l’Angri

Reduce dal pari interno con la Scafatese, la Battipagliese è attesa dalla gara esterna con l’Angri: un derby molto sentito da entrambe le tifoserie, che consolideranno un gemellaggio che dura ormai da decenni. Dopo i due successi consecutivi ottenuti in trasferta, le zebrette cercheranno di ripetersi per rilanciarsi in classifica. La sfida è in programma domenica pomeriggio alle ore 15,30 presso lo stadio “Novi” di Angri. Sul fronte squadra, mister Viscido potrà contare sul difensore centrale Russo, di rientro dalla squalifica. Il suo recupero consentirà al tecnico di poter optare in retroguardia per diverse soluzioni tattiche. In avanti, dovrebbe tornare titolare l’attaccante Tenneriello (nella foto). Probabile, comunque, che mister Viscido possa operare alcune modifiche, tenendo anche conto del turno infrasettimanale: i bianconeri, infatti, scenderanno nuovamente in campo mercoledì 23 ottobre per il match interno con l’Eclanese. Potrebbe trovare spazio in queste due gare anche Nicola Delle Donne – unico attaccante ad essere andato in rete in campionato – che da due giornate non viene schierato. Situazione delicata di classifica, invece, per i grigiorossi – neopromossi in Eccellenza – che occupano l’ultimo posto con appena quattro punti all’attivo. Dopo l’illusorio successo ottenuto nel primo turno, i grigiorossi hanno dovuto fare i conti con un difficile avvio di stagione: tre sconfitte consecutive, infatti, hanno spinto la dirigenza all’esonero dell’allenatore Antonino Gargiulo, da due anni ad Angri ed artefice della promozione. Per la sostituzione, la scelta è ricaduta sul duo Criscuolo – Coppola (quest’ultimo ex difensore centrale delle zebrette e tra i protagonisti della stagione 2009/2010, culminata con la promozione in serie D). Sotto la nuova guida tecnica, l’Angri ha ottenuto un punto in due partite. Nell’ultimo turno, protagonista del roboante 3-3 nel match con il Cervinara è stato l’attaccante Aldo Marino, autore di una doppietta: quattro i gol nelle ultime due gare per l’ex bomber del Costa d’Amalfi. Dopo ben quattro stagioni tra le fila dei costieri, il forte attaccante classe ’87 – 13 gol nell’ultimo campionato – ha sposato la causa dei grigiorossi. In avanti, spiccano anche le riconferme di Gennaro Nunziata,  degli esterni Vincenzo D'Andrea e Alessandro Manco – quest’ultimo, con 16 reti, ha contribuito alla vittoria del torneo di Promozione – e dell’esperto Michele Tarallo (’80). Funzionale anche l’innesto dell’esterno destro Liberato Ascione, classe '96, con importanti trascorsi in serie D e nell’ultima stagione in doppia cifra con il Sant’Agnello. Uomo simbolo della squadra è il capitano Andrea Loreto, difensore che da ben sei anni milita tra le fila grigiorosse. Ad affiancarlo al centro della difesa, il fratello Michele Loreto. Il classe ’86 ha un curriculum di tutto rispetto: reduce dalla promozione in D con il San Tommaso, Loreto ha disputato diverse stagioni nel Campionato Nazionale Dilettanti, anche tra le fila dell’Angri. Diverse esperienze in terza serie e lunga militanza in serie D per il centrocampista Enea Coppola (’88). In mediana, di sicuro affidamento anche il classe ’92 Antonino Comegna, ex Canicattì (Eccellenza siciliana): il calciatore può vantare anche una vittoria del campionato di Serie D con la maglia del Messina. A completare la schiera di calciatori esperti, il riconfermato Emanuele Barone (quarto anno ad Angri per il classe ’94), Paul Thiongo (’95) – centrocampista kenyano cresciuto nelle giovanili dell’Empoli – e Paolo Borrelli (’92), ex Ottaviano (due stagioni in Promozione e una in Eccellenza con la maglia dei napoletani). A comporre il parco under, infine, i difensori Ferrara ('00), Volpe ('01), Montuori ('01) e Di Palma ('01) e i centrocampisti Coraggio ('00), Sarno ('01), Masi ('01), Di Palma ('02) Visciano ('02) e Avino ('02).

e-max.it: your social media marketing partner

Eccellenza girone B: il punto sul sesto turno

Gol a raffica nel sesto turno del girone B di Eccellenza. Continua a correre la capolista Castel San Giorgio (nella foto): il gol di Malafronte – realizzato ad inizio ripresa – consente alla squadra di mister De Cesare di superare la Vis Ariano e di conquistare la vetta solitaria del girone B di Eccellenza. Un solo gol subito dai rossoblu, vera e propria corazzata del girone. Abbandona la vetta, invece, la Polisportiva Santa Maria: secondo pari consecutivo per i cilentani, che non vanno oltre il 2-2 nella sfida interna col Buccino. Ospiti avanti al 20’ della ripresa con la rete di Campione, ma raggiunti dopo appena due minuti da Cherillo. La rimonta dei padroni di casa sembra completarsi con la rete di Margiotta, ma nel finale è ancora Campione a siglare la personale doppietta e a fissare il risultato sul definitivo 2-2. In zona play-off anche la Palmese: il netto 3-0 rifilato all’Eclanese proietta i rossoneri verso l’alta classifica. A decidere la gara, le reti di Cozzolino e Ciccone nel primo tempo ed il rigore di Aracri nella ripresa. Vittoria interna anche per l’Alfaterna, che – grazie ai gol di Rizzo poco dopo la mezz’ora del primo tempo e di Imperato al 10’ della seconda frazione – supera il Lioni e riemerge dai bassifondi della graduatoria. Roboante 3-3, invece, tra Cervinara ed Angri: il vantaggio dei caudini – giunto ad opera di Dragone alla mezz’ora – sembra solo un’illusione. I grigiorossi, infatti, grazie al gol di Barone e alla doppietta di Marino, ribaltano la gara. A salire in cattedra è, però, Farriciello: la sua doppietta fissa il risultato sul definitivo 3-3. Tra le gare della domenica, spicca il pareggio tra Battipagliese e Scafatese, con le zebrette ancora costrette a rinviare l’appuntamento con il primo successo interno: al vantaggio ospite di Carfora nel primo tempo, risponde Lopetrone nella ripresa. Un gol di Saveriano al 33’ del primo tempo, invece, regala tre punti importanti al Grotta, che supera di misura nel derby irpino la Virtus Avellino e si rilancia verso le zone alte della classifica. A reti bianche, infine, le gare Faiano – Sant’Agnello e Vico Equense – Costa d’Amalfi (con un calcio di rigore sprecato dai padroni di casa nella prima frazione di gioco, ad opera di Schettino).

 

Classifica: Castel San Giorgio 16, Pol. Santa Maria 14, Buccino 13, Palmese 11, Amalfi 10, Battipagliese 9, Grotta 8, Faiano, Vis Ariano, Lioni 7, Scafatese, Alfaterna, Cervinara, Eclanese 6, Sant’Agnello, Virtus Avellino, Vico Equense 5, Angri 4

Prossimo turno: Buccino – Faiano, Amalfi – Castel San Giorgio, Eclanese – Cervinara, Sant’Agnello – Palmese, Pol. Santa Maria – Alfaterna, Scafatese – Grotta, Angri – Battipagliese, Virtus Avellino – Vico Equense, Vis Ariano – Lioni

e-max.it: your social media marketing partner
Sottoscrivi questo feed RSS