Skin ADV

Battipaglia. Marcello De Domenico “Rinnovarsi o perire”

Battipaglia. “Il rinnovamento è già in atto”, è quanto afferma Marcello De Domenico che dopo l’analisi del voto, indicato dai battipagliesi, esprime  in merito la sua considerazione:  "Il drammatico epilogo che ha visto Battipaglia commissariata per infiltrazione mafiosa, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, a quanto pare non ha insegnato nulla. Abbiamo già dimenticato? Lo scioglimento affonda le sue radici negli ultimi vent'anni di mal governo, in una politica distante dai problemi veri, che non affronta questioni di merito ma diffonde solo veleni, divisioni e personalismi. Le autoproclamazioni e le autocandidature sono inutili: la soluzione è un cambiamento che parte dalla mentalità e raggiunge quel confronto e quella capacità programmatica garantite dalla partecipazione collettiva a un progetto politico. Per questo abbiamo fortemente voluto le PRIMARIE, fatte e condotte, checché se ne dica, senza l'ombra d'un dubbio su neanche una scheda. Lanaro ha vinto non di misura, ma raddoppiando i consensi ricevuti da chi lo seguiva. Davanti a questo risultato diventa ridicolo parlare di voto inquinato e bisogna invece parlare di consenso e capacità di penetrazione. I candidati si sono confrontati e hanno misurato il loro consenso, non annunciato ma reale. Nessuno ha perso, tutti hanno vinto, legittimando il candidato sindaco che rappresenterà tutta la coalizione di Centro Sinistra. Questa coalizione, questo PD, il rinnovamento non lo annuncia né lo proclama, ma lo pratica con la determinazione delle sue scelte”.

e-max.it: your social media marketing partner