Skin ADV

Eccellenza girone B: il punto sul settimo turno

Non sono mancate le sorprese nel settimo turno di Eccellenza: perde l’imbattibilità – ma non il primato – il Castel San Giorgio, che crolla in casa dell’Amalfi (nella foto). La rete di Catalano alla mezz’ora del primo tempo lancia sempre più in alto i costieri. I rossoblu, come detto, non perdono la vetta: la Polisportiva Santa Maria, infatti, non va oltre il pari contro l’Alfaterna. Al vantaggio di Capozzoli – giunto al quarto d’ora della ripresa – risponde nel finale Della Femina. Il terzo pareggio consecutivo rallenta il cammino dei cilentani. Pirotecnico pari, invece, tra Buccino e Faiano. Succede tutto nel primo tempo: al vantaggio dei padroni di casa – giunto grazie ad un colpo di testa vincente di Campione – rispondono prima Martinelli e poi Rapolo. Ancora Campione – capocannoniere del girone con ben 8 reti – realizza la personale doppietta e fissa il risultato sul definitivo 2-2. Successo esterno di misura per il Cervinara: ai caudini basta un gol di Senatore al 12’ del secondo tempo per superare l’Eclanese. Vince in trasferta anche la Palmese, che supera il Sant’Agnello: quarta vittoria di fila per i rossoneri, che volano sempre più in alto in classifica, agganciando il Buccino al terzo posto. Protagonista nella prima frazione di gioco è Mascolo, autore di una doppietta. Nel mezzo, la rete del momentaneo pareggio realizzata da Lauro. Nel finale di gara, prima i rossoneri allungano con Prevete, poi Fiorentino fissa il risultato sul definitivo 2-3. Affermazione interna, invece, per la Virtus Avellino, che rifila tre reti al Vico Equense: biancoverdi subito avanti con Modano. Nel finale di gara, un rigore di Fragiello e la rete di D’Avella rendono più rotonda la vittoria. Irpini che tornano al successo dopo tre turni. Si impone tra le mura amiche anche la Vis Ariano: le reti di Sorrentino e Fodè – realizzate nella seconda frazione – condannano il Lioni alla terza sconfitta di fila. Solo due le gare della domenica: una doppietta di Cibele regala tre punti alla Scafatese, che batte tra le mura amiche il Grotta. Dopo tre risultati utili consecutivi, dunque, crollano gli irpini, costruiti con altre ambizioni di classifica. I canarini, invece, ritrovano il successo dopo ben cinque turni. Termina in parità, infine, il derby tra Angri e Battipagliese: al vantaggio ospite di Lopetrone, giunto al 39’ del primo tempo, risponde Ascione ad inizio ripresa. Il punto consente ai grigiorossi di agganciare Vico Equense e Sant’Agnello, risucchiate in fondo alla graduatoria.

e-max.it: your social media marketing partner