Skin ADV

Battipagliese - Faiano, domenica scontro al Pastena

Cerca serenità la Battipagliese: dopo le due sconfitte consecutive, le zebrette sono attese dall’insidiosa sfida interna con il Faiano (in programma domenica alle ore 14,30). Una vittoria con i picentini consentirebbe ai bianconeri di arrivare con ritrovato entusiasmo alla proibitiva trasferta con la capolista Palmese. Di fronte, però, la Battipagliese avrà una squadra tutt’altro che arrendevole: il Faiano, infatti, ha finora subito una sola sconfitta. La squadra è guidata dal battipagliese doc Carmine Turco, ex allenatore delle zebrette: da ben sette anni, il tecnico – che non siederà in panchina per squalifica – è al timone dei picentini. Ben otto i pareggi ottenuti dalla squadra biancoverde, che è riuscita a fermare anche la corsa della Palmese. Soltanto due, invece, i successi ottenuti finora: la seconda affermazione stagionale è arrivata proprio domenica scorsa nella sfida interna con il Cervinara. Difesa di ferro ed attacco poco prolifico per i biancoverdi: appena sette, infatti, le reti subite dal Faiano (solo Castel San Giorgio ed Amalfi – con 5 reti al passivo – hanno fatto meglio). I numerosi pareggi derivano, però, anche dal poco prolifico attacco: ad oggi sono nove le reti realizzate dai picentini. A blindare la porta, l’esperto portiere classe 1984 Luigi Amabile, reduce dalla vittoria del campionato di Eccellenza con il San Tommaso. Importanti trascorsi in serie C per l’estremo difensore. In difesa, oltre agli under Di Perna (’01), Roscigno (’01) e Fiore (’02), spicca la conferma del centrale Mirko Di Giacomo (’90). Fondamentale anche l’innesto del centrale classe 1993 Francesco Lenci, con un passato in Serie D tra le fila di Pomigliano, Sarnese e Aversa Normanna. Sugli esterni, notevoli le conferme dei faianesi doc Paolo Ruggiero e Vittorio Martinangelo, entrambi classe 1996. All’insegna della continuità il progetto del Faiano, che per la mediana ha riconfermato Andreas Maisto (’99) e Luigi Erra (’98). Duttile, invece, il nuovo acquisto Marco Pepe (’90): il centrocampista ex Palmese può essere adattato anche al centro della difesa. Nuova esperienza anche per Giulio Giordano ('97),  nell'ultima stagione al San Vito Positano. A comporre il parco under, invece, i giovani Martinelli ('00), Pellegrino ('01), Russomando (’01) e Carmine Erra ('02). Perno del reparto offensivo è Nico Rapolo. L’esterno sinistro – reduce dalla promozione in serie D con la maglia del San Tommaso – è il punto di forza del reparto avanzato dei picentini, composto in gran parte da under: si tratta di Totaro ('00), Liberto ('01), Coiro ('01), Somma ('02). In casa Battipagliese, probabile la riconferma di Consiglio in retroguardia, mentre in avanti mister Viscido dovrebbe continuare ad affidarsi alla coppia Delle Donne – Trimarco.

e-max.it: your social media marketing partner