Battipaglia. Convegno sul consumo del suolo e la tutela del paesaggio

La Piana del Sele la cui conformazione agricola ed urbanistica è il risultato di forti azioni antropiche e fisiche è la protagonista del programma didattico che si propone all’attenzione sia dei giovani che della classe docente nonché della Città. L’iniziativa nasce da una proposta progettuale dell’Associazione Ebla che raccordando distinte attività, già messe in campo sia dal Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale con “Il Territorio come Bene Culturale”, sia dagli istituti I.I.S. Besta-Gloriosi Settore Tecnico e I.C. “Alfonso Gatto” ha permesso di giungere il 18 novembre alla firma di un Protocollo di Intesa fra le parti che si auspica duraturo e proficuo. Gli aspetti storico-archeologici saranno esaminati dal Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale dell’Università degli Studi di Salerno con esempi di interazione e trasformazioni che hanno prodotto variati paesaggi culturali. Gli aspetti ambientali saranno trattati da docenti universitari e interni agli Istituti e verteranno sulla sostenibilità ambientale ed il consumo del territorio. Si assume, come punto di partenza la relazione conclusiva della Conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile del 2012 che limitava nel 2030 il tempo massimo per la costruzione di percorsi che stabilizzassero la relazione tra consumo del suolo e crescita demografica. Si porrà l’attenzione sul delicato equilibrio ambientale del nostro pianeta analizzando le motivazioni del riscaldamento globale, del dissesto idrogeologico e del consumo del suolo. Gli aspetti Etici Saranno illustrati sia l’approccio globale alla questione ambientale della Chiesa Cattolica che i danni apportati dalla cultura dello “scarto” oggi predominante. I ragazzi leggeranno la “Laudato si” che parte dall’assunto che società e ambiente, natura e storia si degradano e gridano insieme ed infatti afferma: “I gemiti di sorella terra si uniscono a quelli degli abbandonati del mondo”. Si terrà in sala conferenze giovedì 5 dicembre 2019 alle ore 18:00 la conferenza di presentazione dell’iniziativa presso il Palazzo di Città, sala conferenza “Domenico Vicinanza”. Saranno presenti nella Sala la sindaca d.ssa Cecilia Francese, il Dirigente scolastico dott. Fortunato Ricco, la Dirigente scolastica d.ssa Lea Celano, la Presidente associazione Ebla d.ssa Manuela Scarpinati, la Responsabile del progetto d.ssa Loreta Mastrolonardo, il ch.mo Prof. Mauro Menichetti Unisa.

Battipaglia. Sabato il Comune commemora lo storico e giornalista Luigi Gambardella

Si terrà Sabato 30 novembre, a Battipaglia, la commemorazione del Dr. Luigi Gambardella, giornalista, storico Battipagliese, a dieci anni dalla sua scomparsa. Per l’occasione la Sindaca, la Giunta e l’Amministrazione comunale, su istanza della famiglia, hanno voluto testimoniare l’impegno civico, sociale e culturale dello storico battipagliese, da tutti riconosciuto come un appassionato cultore delle origini e della propria terra. Luigi Gambardella, laureato in storia greca e romana, nasce a Londra il 12 novembre del 1930.  Diede l’impulso nel 1969 alla ricerca delle origini di Battipaglia con un libro edito dall’allora Biblioteca della storica scuola elementare De Amicis, ipotizzando già allora un insediamento etrusco sul territorio di Battipaglia, poi confermato dai recenti ritrovamenti archeologici. E’ stato fautore e fondatore dello Scautismo a Battipaglia nel 1946. Pubblicista e poi giornalista ANSA, è stato per anni corrispondente delle principali testate giornalistiche locali e nazionali. Numismatico, appassionato cultore della storia dei Borboni, espleta il suo impegno civile anche in politica diventando Amministratore comunale grazie anche alla sua riconosciuta maestria di  grande oratore e portavoce ufficiale della Democrazia Cristiana negli anni sessanta e settanta: Nel 1975 fonda  e dirige  per anni la Biblioteca Comunale Alcide De Gasperi, riunendo intorno a sé i giovani studenti battipagliesi affascinati dalla sua cultura classica e dalla sua passione per l’archeologia e per la ricerca delle proprie origini. Riscuote il plauso della critica letteraria nel 1981, quale vincitore della prima edizione Premio Internazionale di poesia Capaccio-Paestum con “Segni tra le rovine di Paestum”. Sceneggiatore e critico d'arte, allestisce mostre di pittura e le sue recensioni accompagnano l'esordio ed il successo di molti giovani talenti. Nel 2002, all’insorgere della sua severa malattia, pubblica un volumetto dal titolo “Sette poesie ed un racconto”, nel quale i battipagliesi ripercorrono grazie alla curata dovizia dei particolari, i giorni dei bombardamenti che distrussero la cittadina di Battipaglia. Dopo una lunga malattia, muore il 27 novembre del 2009. “Ad appena tre giorni dalla necessaria scadenza burocratica dell’iter previsto per l’intitolazione delle strade e dei manufatti - dichiara la Sindaca dr.ssa Cecilia Francese - abbiamo voluto intitolare la rotonda di via Don Minzoni (adiacente al PalaZauli) al Dr. Luigi Gambardella quale tributo della città di Battipaglia alla sua operosa vita. E questa velocità di esecuzione dell’evento la dice lunga sulla voglia di questa città di omaggiare i suoi figli migliori.  Con questa intitolazione è nostro desiderio ricordare oltre lo storico e il giornalista, l’uomo di grande signorilità e gentilezza di animo, che ha saputo attrarre intorno a sé, formandoli, con le sue passioni culturali e sociali, molti giovani battipagliesi, oggi adulti che sicuramente sabato con la loro presenza, lo ricorderanno con molto affetto”. Dopo l’intitolazione seguirà la commemorazione presso il Palazzo di Città, da parte dell’Avv. Enrico Giovine e del dr. Antonio Manzo, amici dello storico battipagliese . Seguirà l’inaugurazione di una retrospettiva curata dai figli, dal Prof. Giovanni Blasi, dalla Prof.ssa Angela Liguori e dalla Prof.ssa Mariella Liguori con alcuni documenti inediti dell’archivio storico del Dr. Gambardella. Per l’occasione la Famiglia Gambardella donerà alla Citta di Battipaglia, un disegno-progetto originale in china del 1931 dell’Architetto Pasquale Marinari, famoso architetto del ventennio fascista, di una fontana in stile littorio, mai realizzata a Battipaglia.

Battipaglia. Arrestata spacciatrice di droga e sequestrata eroina

Battipaglia, gli uomini della squadra investigativa del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia, diretti dal V. Questore A. dott. Antonio Maione, intorno alle ore 18.00 di ieri, è intervenuto per controllare un’autovettura Mercedes classe B di colore grigio chiaro, provvista di  targa prova posta sul lunotto posteriore in modo poco visibile, condotta da una donna che si dirigeva verso Olevano sul Tusciano, con andatura incerta.

Tale situazione, insieme ad altre circostanze, ha insospettito gli agenti che hanno iniziato a pedinare a distanza il veicolo e, contestualmente, hanno effettuato un controllo al terminale, dal quale l’autovettura è risultata essere intestata ad una agenzia di noleggio.

Ad un certo punto la conducente, avendo notato la presenza della polizia, con una manovra repentina ha tentato di invertire il senso di marcia per darsi alla fuga, ma gli agenti l’hanno inseguita e bloccata tempestivamente.

La donna, identificata per Consiglia Luongo, di anni 33, a seguito della perquisizione eseguita da personale femminile della Polizia di Stato è stata trovata in possesso di 4 involucri di forma cilindrica contenenti rispettivamente 14 bussolotti con all’interno sostanza in polvere di colore beige, occultata nelle parti intime.

I poliziotti hanno, pertanto, sequestrato i 56 cilindretti, il cui contenuto, analizzato poi dal personale della Polizia Scientifica, è risultato essere eroina, per il peso complessivo di grammi 55.

Per tali motivi, la Luongo è stata dichiarata in arresto, perché ritenuta responsabile di detenzione al fine di spaccio di eroina, e condotta presso il carcere di Salerno – Fuorni a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Battipaglia. Gerardo Motta “Grazie ai 120 candidati, esperienza e tanti giovani al servizio della città”

Battipaglia vuole tornare grande, questo è il messaggio che la città ha lanciato domenica scorsa. Un messaggio chiaro ed evidente, dimostrato dai numeri snocciolati nelle ore successive alla giornata dedicata alla votazione.

9240 voti per il candidato Gerardo Motta ed una fiducia abbinata in egual modo ai suoi candidati al consiglio comunale: “Ringrazio i miei concittadini per l’affetto e la fiducia che hanno dimostrato nei miei confronti, quello stesso grazie che rivolgo a tutti i cento venti candidati che hanno sposato il progetto e che hanno lavorato duramente nel corso di questo mesi – afferma subito Motta -. Ora serve l’ultimo sforzo, la gente ha compreso la bontà delle nostre idee ed il valore dei nostri candidati. Dando fiducia a persone esperte, ma anche e soprattutto a persone nuove e pronte a fare solamente il bene di Battipaglia. Tanti, tantissimi giovani che con passione vogliono far tornare grande la nostra città”.

E per farlo: “Servono proposte concrete, realizzabili – precisa il candidato a Sindaco -. E’ nostro dovere dare delle certezze alla gente, dare delle garanzie che la prossima amministrazione comunale faccia solo il bene della città. Ed è questo quello che vuole fare la nostra coalizione”.

Domani al Pala Puglisi Battipagliese Volley - Cus Napoli in palio la finale

Campionato di Serie C. Play Off gara 2
Il Coach Infante suona la carica e si appella al pubblico delle grandi occasioni

La Battipagliese Volley suona la carica per il mach di domani sera. Appuntamento ore 20 e 30. Tutti al Pala Puglisi per sostenere le ragazze di Lina Infante. La squadra è ancora in corsa per superare la fase 2 dei Play Off di serie C. Dopo la vittoria nella fase 1 contro il Pozzuoli, pur avendo perso rocambolescamente la prima gara mercoledì scorso contro il Cus Napoli, il secondo match sembra concretamente alla portata delle giallo blu. – Coach: comunque vada sarà un successo? “Sono sicuramente soddisfatta del cammino fatto dalla squadra. E’ stato un campionato esaltante. Sono arrivata a torneo inoltrato con una squadra in crisi, reduce da 4 sconfitte consecutive. Dopodiché il lavoro ha premiato tutti. Ho ridato gli stimoli giusti a un gruppo forte, si è ricompattato lo spogliatoio e abbiamo centrato 17 vittorie su 19 partite. Contro ogni pronostico abbiamo raggiunto un risultato inaspettato: 3 posto in campionato, play off ed oggi siamo alla 2 fase dei Play Off contro il Cus Napoli squadra costruita per vincere il campionato”. Un vero peccato aver buttato alle ortiche un risultato che appariva scontato sul 2 a 0 a Napoli alla prima gara contro il Cus, persa poi per 3 a 2. “C’è stato un calo mentale delle mie atlete ed ha prevalso la maggiore lucidità ed esperienza delle partenopee. Ma noi domenica sera, al Pala Puglisi, non faremo sconti a nessuno. Le ragazze sono concentrate, determinate e davanti al proprio pubblico, che spero sarà numeroso, si sapranno far valere sicuramente”. L’arma vincente della Battipagliese Volley sarà senz’altro il gruppo formato da: Alessandra Costantino; Francesca De Matteo; Roberta Battipaglia; Barbara Giordano; Giuseppina Palladino (K); Elisabetta Di Nicuolo; Antonia Coscia (L); Francesca Coralluzzo; Giorgia Galdi; Gerarda Giello; Speranza Tramontano; Marianna Granozio; Coach Lina Infante; Vice Coach Sergio Avallone; Direttore Sportivo Salvatore Minutoli.

Sottoscrivi questo feed RSS