CONTATTACI OK

“Non vogliamo il sito di compostaggio a Battipaglia”. Stefania Battista, motivazioni e proposte del comitato

Ieri sera erano circa duemila battipagliesi scesi in strada a manifestare contro la realizzazione dell’impianto di Compostaggio. Soddisfatta la portavoce del comitato “Non vogliamo il sito di compostaggio a Battipaglia” Stefania Battista che ha guidato il corteo da piazza Amendola, passando per via Mazzini, via Pastore, via Ferrovia, via Roma e nuovamente via Mazzini facendo capolinea a Via Italia di fronte la casa comunale, dove dal palco hanno parlato Stefania Battista, la sindaca Cecilia Francese e il consigliere d’opposizione Gerardo Motta.

Stefania Battista ha spiegato i motivi della nascita del comitato : “Su questo territorio sta per essere compiuto un altro scempio, sappiamo che il ciclo dei rifiuti deve completare il suo processo, ma non ci fidiamo di chi già ha fatto promesse e non le ha mantenute.  Avrebbero dovuto bonificare le discariche presenti sul nostro territorio e non l’hanno fatto, avrebbero dovuto controllare lo STIR e non l’hanno fatto, permettendo all'impianto pubblico di non lavorare in sicurezza. Questo comitato vuole che si rispetti il patto del 2002, quando lo stato centrale assicurò che non sarebbero stati allocati sul territorio comunale altri impianti di trattamento, perché Battipaglia aveva già dato. Quel patto d’onore deve essere rispettato. Sempre la Battista al termine della manifestazione ha prospettato la proposta del comitato per valutare il rischio ambientale a Battipaglia. E’ stato contattato il Dott. Luigi Montano di Acerra, urologo, andrologo e ricercatore che con i sui collaboratori ha sperimentato un innovativo sistema per valutare quanto incide l’inquinamento sulla salute. Dagli studi del dott. Montano è emerso che nello sperma maschile si concentrano i metalli pesanti, causa di infertilità, malattie neuro degenerative e tumori. Il progetto si chiama ecofoodfertility e sta avendo grande successo oltre che il plauso della comunità scientifica. Stefania Battista ha concluso invitato la sindaca ad aderire al progetto che tra le altre cose è finanziato dalla comunità europea, ha poi ribadito che il comitato non intende abbassare la guardia e vigilerà costantemente sul lavoro delle istituzioni con le quali si è data appuntamento la prossima settimana per rendicontare quello che è stato fatto.

 

e-max.it: your social media marketing partner

Battipaglia. -ULTIMISSIME- Allarme bomba in via Ferrovia

A far scattare l’allarme bomba un pacco sospetto davanti la vetrina di un negozio in via Ferrovia. La polizia di stato e la polizia municipale sono già sul posto provvedendo alla messa in sicurezza della zona. Si attendono gli artificieri. Seguiranno aggiornamenti.

e-max.it: your social media marketing partner

Battipaglia. Violenza contro le donne, all’Eclipse aperto il corso di difesa e prevenzione

La violenza contro le donne è fenomeno ampio e diffuso.Oltre 6 milioni di donne hanno subìto nel corso della propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale, il 31,5% delle donne tra i 16 e i 70 anni: il 20,2% ha subìto violenza fisica, il 21% violenza sessuale, il 5,4% forme più gravi di violenza sessuale come stupri e tentati stupri. Sono più 600 mila le donne che hanno subìto stupri e oltre 700 mila le vittime di tentati stupri. A Battipaglia nella palestra Eclipse, da settembre è aperto il corso contro la violenza sulle donne, tenuto dal maestro Giuseppe  Simeone persona appartenente alle forze dell’ ordine in collaborazione con il maestro Fabio Aversa, esperto di arti marziali.  Il Corso ha l’obiettivo di formare il gentil sesso a difendersi e a prevenire aggressioni o di tenta violenza mediante l’utilizzo di tecniche specifiche. Sempre all’ Eclipse sono aperti corsi di Kick boxing e difesa personale da strada accessibile a tutti.  

e-max.it: your social media marketing partner

Direzione artistica Natale a Battipaglia. Lucio Rossomando "Non parteciperò al bando"

Si è parlato in questi giorni dell'organizzazione delle feste  natalize in città e di affidare ad un'unica regia il coordinamento degli eventi e le risorse comunali, naturalmente sempre sotto l'occhio vigile dell'amministrazione. Tra i nomi del poteziale direttore artistico c'è anche quello di Lucio Rossomando, patron di Radio Castelluccio ed organizzatore di tanti eventi sul territorio. Rossomando ha subito chiarito di non poter partecipare a nessun eventuale bando, visto i tanti impegni proffessioni a cui deve fare fronte: "Apprendo con piacere la decisione dell’amministrazione cittadina di indire, per la stagione natalizia 2017-2018, un bando atto a scegliere la figura di direttore artistico. Mi lusinga, inoltre, rilevare che tra i nomi evidenziati ci sia anche il mio.  Voglio però subito chiarire che per motivi professionali, relativi all'incarico di Vice-Presidente del Consorzio Radio Digitale per il sud Italia, alle collaborazioni con l’Università Degli Studi di Salerno e Rete Destinazione Sud, agli impegni assunti con Confindustria e Bcc di Aquara, non potrò prendere parte al suddetto bando. Negli ultimi anni i risultati raggiunti dalla mia azienda e l'avvento del digitale hanno permesso di costruire nuovi orizzonti e ambizioni, anche nazionali. Ed è dunque per questo, per gli impegni personali e della radio che ho l'onore di dirigere, che non posso assumere un incarico importante e prestigioso come quello di direttore artistico del Natale battipagliese. Auguro alla mia città e a coloro che si impegneranno per la realizzazione del Natale le migliori fortune, convinto che chiunque ottenga questo incarico possa progettare un Natale degno di una grande città."
e-max.it: your social media marketing partner

Federico Palmieri e Fare Ambiente contrari al sito di compostaggio a Battipaglia

Il presidente di“FAREAMBIENTE LABORATORIO VERDE DI BATTIPAGLIA”, Federico Palmieri, dice NO all'impianto di compostaggio a Battipaglia. Palmieri in una nota stampa ha dichiarato: "Fare Ambiente è contraria alla costruzione, in quanto la Città di Battipaglia già afflitta da emissioni odorigene sgradevoli delle quali non si sa ancora la provenienza, non può rischiare questo gravoso impatto ambientale.

Inoltre il sito individuato per la costruzione dell’impianto è poco distante da un’altro impianto di compostaggio che ricade nel Comune di Eboli, per tanto rischieremmo di averne due uno poco distante dall’altro.
Riteniamo che la Città di Battipaglia non sia il territorio giusto per ospitare tale sito in quanto già ha dato il proprio “contributo ambientale”.

Fare Ambiente è vicina a tutti quei cittadini contrari all’impianto di compostaggio non prenderà parte alla marcia pacifica organizzata per venerdì 22 settembre in quanto tale manifestazione non fermerà la costruzione, ma faremo sentire la nostra voce nelle sedi opportune avendo già attivato il nostro ufficio legale.
Fare Ambiente a breve organizzerà un incontro con professionisti del settore, tra cui ingegneri ambientali e chimici, per fare seriamente il punto della situazione. A tale incontro sarà invitata anche la cittadinanza.

In conclusione Fare Ambiente non è contraria al concetto od al processo di lavorazione degli impianti di compostaggio presenti sul territorio Nazionale che permettono di trasformare la frazione organica prodotta nelle nostre abitazioni in Compost per i terreni, ma riteniamo inappropriato seppure nel rispetto della Legge costruirlo come nel caso di Battipaglia non molto distante dalle abitazioni e vicino ad un altro sito di compostaggio.”

 

e-max.it: your social media marketing partner
Sottoscrivi questo feed RSS

Battipaglia