Salerno. Altri 15 giorni di isolamento per i Comuni del Vallo di Diano

Il presidente della Giunta regionale della Campania Vincenzo De Luca ha prorogato l’efficacia dell’Ordinanza che  sancisce la messa in quarantena di alcuni Comuni del salernitano e dell’avellinese. Si tratta  dell’Ordinanza n. 26 del 31/3/2020, avente ad oggetto: ulteriori misure per la prevenzione e la gestione dell’emergenze epidemiologica da Covid-2019. I Comuni interessati sono : Ariano Irpino (Av), Sala Consilina, Polla, Caggiano, Atena Lucana, Auletta (Sa). Pertanto, questi territori resteranno ancora isolati in entrata e in uscita per altri 15 giorni.

Covid 19. Totale complessivo positivi in Campania: 2.231

L'Unità di crisi della Regione Campania ieri sera ha comunicato che sono pervenuti i seguenti dati:

- Ospedale Cotugno di Napoli: sono stati esaminati 298 tamponi di cui 16 positivi;
- Ospedale Ruggi di Salerno:  sono stati esaminati 198 tamponi di cui 17 positivi;
- Ospedale Sant'Anna: sono stati esaminati 48 tamponi di cui 5 positivi;
​- Asl Caserta presidi ospedalieri di Aversa e Marcianise: sono stati esaminati 104 tamponi di cui 15 positivi;
- Ospedale Moscati di Avellino: sono stati esaminati 114 tamponi di cui 9 positivi;
- Azienda Universitaria Federico II: sono stati esaminati 57 tamponi di cui 9 positivi;
- Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno: sono stati esaminati 700 tamponi di cui 84 positivi;
- Ospedale Santa Maria Della Pietà di Nola: sono stati esaminati 17 tamponi di cui 6 positivi;
- Ospedale San Pio di Benevento sono stati esaminati 30 tamponi di cui 3 positivi.

Positivi di ieri: 164;


Tamponi di oggi: 1.566;

Totale complessivo positivi Campania: 2.231;
Totale complessivo tamponi Campania: 15.728.

Milano. Ospedale Covid 19 in Fiera realizzato in 10 giorni

A pieno regime disporrà di più di 200 posti di terapia intensiva il nuovo ospedale per pazienti coronavirus realizzato, in tempi record, in Fiera a Milano e inaugurato dal presidente della Regione LombardiaAttilio Fontana, insieme al presidente della Fondazione FieraEnrico Pazzali, al direttore generale del Policlinico di Milano che lo avrà in gestione, Pino Belleri e Gerardo Del Borgo, presidente Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine d Malta, che ha riportato un messaggio di Guido Bertolaso, l’anima di questo progetto. Un’opera interamente finanziata da 1.200 donatori con il loro contributo da 10 euro a 10 milioni. “Anzitutto desidero ringraziare – ha detto Fontana – tutti gli uomini e le donne che hanno lavorato in maniera indefessa e incredibile per 24 ore al giorno. Qui è stato realizzato un ospedale di altissima qualità e di altissima tecnologia che potrà diventare un punto di riferimento per tutto il Paese tanto che il Governo ha detto che vorrà replicare questo intervento in altri parti d’Italia. Un grazie particolare va al ‘maestro’ di questa operazione con un entusiasmo che ha coinvolto tutti, e mi riferisco a Enrico Pazzali”. “E poi – ha aggiunto – Guido Bertolaso: l’ho sottratto a un momento di riposo e lui non si è sottratto. Ha saputo trasformare un’idea in qualcosa di concreto e ha saputo dare ulteriore determinazione e forza a quella che era solo un’idea. E con lui il suo team”. L’ospedale per il coronavirus inaugurato in Fiera, un vero e proprio padiglione del Policlinico, disporrà di 8 reparti con 53 letti e vi lavoreranno 200 medici anestesisti e rianimatori, 500 infermieri e altre 200 persone. I pazienti saranno trasferiti dal coordinamento regionale dell’Unità di crisi. Con l’inizio della prossima settima entreranno i primi 24 pazienti.

 

Sindache elette nei Comuni italiani negli ultimi 30 anni

Complessivamente, sono 2.721 i Comuni italiani amministrati negli ultimi 30 anni almeno una volta da un Sindaco donna. Le Regioni maggiormente amministrate da Sindache sono: Lombardia (1.101 volte è stata eletta una Sindaca, in complessivi 635 Comuni su 1.516, il 41,89% dei Comuni); Piemonte (838 volte è stata eletta una Sindaca, in complessivi 462 Comuni su 1.197, il 38,6% dei Comuni); Veneto (419 volte è stata eletta una Sindaca, in complessivi 238 Comuni su 574, il 41,46% dei Comuni); Emilia Romagna (319 volte è stata eletta una Sindaca, in complessivi 159 Comuni su 331, il 48,04% dei Comuni); Sardegna (269 volte è stata eletta una Sindaca, in complessivi 159 Comuni su 377, il 42,18% dei Comuni); Toscana (195 volte è stata eletta una Sindaca, in complessivi 114 Comuni su 274, il 41,61% dei Comuni). Nella classifica dei Comuni con il maggior numero di mandati con Sindaco donna, Coriano – Comune dell’Emilia Romagna – occupa il primo posto con 7 mandati; seguono Chiusano d’Asti, Olmo Gentile, Pimentel, Roccaromana e Venegono Superiore (6 mandati).    

Fonte: elaborazione ANCI su dati del Ministero dell’Interno – Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali – Anni vari

Covid 19, ora d'aria con i figli. De Luca contro il Viminale

Sarà consentito a un genitore di portare con sé i propri figli per una breve passeggiata, così come si potranno accompagnare anziani o disabili se non autonomi. Ieri il Viminale,  ha chiarito alcuni aspetti del provvedimento per contenere il contagio da coronavirus. Apertura però che non è piaciuta all'assessore del Welfare della Lombardia Giulio Gallera, che ha accusato la circolare del ministero dell'Interno di mettere a rischio gli sforzi fatti finora per arginare l'epidemia. Sulla stessa linea anche il presidente della Ragione Campania Vincenzo De Luca che parla di "messaggio gravissimo".  Nella circolare il Viminale ha precisato che è consentito a un solo genitore “camminare con i propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all’aperto, purché in prossimità della propria abitazione. La stessa attività può essere svolta nell’ambito di spostamenti motivati da situazioni di necessità o per motivi di salute”. Il rispetto delle misure, si legge nel documento firmato dal capo di gabinetto Matteo Piantedosi, impone la necessità di “valutazioni ponderate rispetto alla specificità delle situazioni concrete”. Consentito ad esempio gli "spostamenti nei pressi della propria abitazione giustificati da esigenze di accompagnamento di anziani o inabili da parte di persone che ne curano l’assistenza, in ragione della riconducibilità dei medesimi spostamenti a motivazioni di necessità o di salute”. In ogni caso, tutti gli spostamenti restano “soggetti al divieto generale di assembramento e all’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza minima di un metro da ogni altra persona”. Contro la circolare c'è il governatore De Luca: "Considero gravissimo il messaggio proveniente dal Ministero dell'Interno, relativo alla possibilità di fare jogging e di passeggiare sotto casa - scrive in una nota a tarda serata - si trasmette irresponsabilmente l'idea che l'epidemia è ormai alle nostre spalle. Si ignora tra l'altro, che vi sono realtà del Paese dove sta arrivando solo ora l'ondata più forte di contagio. Si rischia, per una settimana di rilassamento anticipato, di provocare una impennata del contagio". "Ribadisco - conclude De Luca - che in Campania rimane in vigore l'ordinanza regionale, derivata da motivi di tutela sanitaria, la cui competenza è esclusivamente regionale", sottolinea. E quindi, nella regione da lui governata "è assolutamente vietato uscire a passeggio o andare a fare jogging". 

Battipaglia. Furto con scasso al Supermercato Spesa 24, magro il bottino

Furto con scasso al supermercato Spesa 24 di via Belvedere. Il fatto è avvenuto nella notte scorsa. Tre malfattori incappucciati hanno prima aperto la saracinesca e dopo sono scivolati sotto per entrare. Il bottino è stato molto magro poiché nelle casse c’erano solo pochi spiccioli, quelli per il resto ai clienti e qualche banconota. Il proprietario ha regolarmente denunciato il fatto ai carabinieri della Compagnia di Battipaglia, che hanno immediatamente avviato le indagini per assicurare alla giustizia i responsabili. Smentite le voci sul fatto che si sia trattato di un assalto ai generi alimentari, il maggiore Sisto ha asserito che questa notizia non risponde a verità. E’ stato un furto e non è assolutamente riconducibile ad una ipotetica crisi economica da ascrivere alle misure di contenimento per evitare il contagio da Covid 19.

Battipaglia. Aiuti alimentari, buoni spesa per il 15 aprile

Emergenza Covid 19, dal Comune la prima cittadina fa sapere che il Governo ha assegnato un contributo di Euro 419mila per le famiglie disagiate. Entro il 15 aprile, chi ne avrà diritto, potrà fruire dei buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità, presso gli esercizi commerciali indicati in apposito elenco  pubblicato sul sito web del Comune. “L’ente locale sta elaborando un avviso pubblico per individuare gli esercizi commerciali disposti ad accettare i buoni spesa  e per individuare gli enti del Terzo Settore disponibili alla  distribuzione dei generi alimentari e beni di prima necessità. Il Comune pubblicherà a breve, sul proprio sito, il fac-simile della domanda per ottenere i buoni spesa, con la descrizione dei requisiti richiesti”. L’ordinanza della Protezione civile prevede solo due criteri molto generici per l’individuazione dei beneficiari: nuclei familiari più esposti ai rischi derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus COVID-19; nuclei in stato di bisogno, con priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico. La domanda, compilata e sottoscritta, potrà essere inviata a mezzo posta elettronica ovvero consegnata a mano presso gli uffici comunali. Per coloro che non dispongono di strumenti informatici, sarà possibile acquisire e consegnare il modulo presso gli Uffici comunali.

Sottoscrivi questo feed RSS