Skin ADV

Basket. Virtus, parla il DS Pino Corvo: "la strada è lunga ma noi ci siamo"

VIRTUS, PARLA IL DIESSE CORVO: "LA STRADA E' LUNGA MA NOI CI SIAMO"

Il direttore sportivo della compagine salernitana ha commentato il momento della squadra

Le emozioni date dal successo di ieri della Virtus Arechi Salerno su un arrembante Green Basket Palermo deve averle vissute con particolare enfasi il direttore sportivo della compagine blaugrana, Pino Corvo.

In un momento complicato nel quale la cabala non vuol saperne di sorridere ai ragazzi di coach Menduto costretti a fare a meno di due uomini determinanti quali Gianmarco Leggio e Paolo Paci, ciò che più serviva all'ambiente era proprio riuscire a conquistare due punti nel primo atto di un trittico di partite assai complesso alla luce della qualità degli avversari da affrontare.

Le dichiarazioni di Corvo

Nel postpartita, dunque, quasi un passaggio obbligato raccogliere le dichiarazioni del factotum di casa Virtus Arechi, il quale ha così commentato il momento della squadra pronta più che mai, malgrado le difficoltà, ad affrontare la seconda, decisiva fase di stagione:

«Quella ottenuta con Palermo è una vittoria molto importante dacché ci permette di riprendere il cammino verso i quartieri alti della classifica in un momento oggettivamente poco fortunato a causa degli infortuni che ci stanno falcidiando. 

Nonostante ciò, i ragazzi hanno risposto presente e questo è un segnale importante alla vigilia di impegni ostici nei quali saremo chiamati a fare un extra sforzo se intendiamo rimanere in scia delle dirette concorrenti. 

Il mercato? Continuiamo ad essere vigili, se ci saranno delle opportunità saremo bravi a coglierle. Il patron Renzullo non vuol lasciare nulla di intentato, non saranno certo gli infortuni a fermarci. Passo dopo passo, guardiamo al futuro con ottimismo; ora ci attendono due scontri diretti importantissimi che potranno sostanzialmente influire sulla classifica soprattutto in ottica postseason. La strada è ancora molto lunga, ma noi ci siamo»

e-max.it: your social media marketing partner

Il grande cuore neroarancio batte fortissimo, al Palafusco

Le Ladies battono le pantere Juvecaserta Accademy.
Successo tutto cuore, grinta e carattere delle Givova Ladies che nello scenario casalingo del PalaFusco di Angri battono le Pantere JuveCaserta Accademy con il punteggio finale di 49-37 e si rilanciano in classifica agguantando Capri ed Ariano Irpino, sconfitte rispettivamente a Castellammare di Stabia e Battipaglia, e si portano a soli due punti dalle casertane.
Gli starting five del match vedono le ragazze NeroArancio partire con Pastena, Iozzino, Stoyanova, Gatti e Sapienza, mentre il quintetto iniziale delle casertane annovera sul parquet Esposito, Margio, Romano, Popolo e De Rosa.
Il primo quarto parte a ritmi molto bassi con difese molto attente e attacchi “freddi”, Margio segna il primo canestro del match, Sapienza il secondo per il 2-2 dei primi 4’, Esposito dalla lunetta e Stoyanova in penetrazione con appoggio al tabellone fanno 4-4 al 6’, Esposito e De Rosa firmano il 4-8 esterno del 7’40’’, una tripla di Iozzino riscalda i cuori dei tifosi di casa (7-8 al 7’40’) prima Popolo (7-10 al 8’15’’) poi un libero di Stoyanova (8-10) e uno di Popolo chiudono il primo parziale sull’8-11 per le ospiti.
Il secondo periodo di gara parte con il canestro di Panteva al 13’15’’ (10-11), due triple di Tina Esposito sembrano portare l’inerzia della gara dalla parte delle ragazze di Palmisani (12-17 al 15’10’’) ma è a questo punto che vien fuori tutto il carattere delle NeroArancio che firmano un parziale di 10-0 con Sapienza, Codispoti e Sicignano. All’intervallo il tabellone è sul 22-17 per le Givova Ladies.
Il terzo quarto inizia con De Rosa e Romano che provano a riportare sotto le casertane (25-23) ma Giuseppone, Sapienza e Iozzino firmano un altro 8-0 per il 33-23 delle NeroArancio al 27’, Iozzino ed Esposito segnano una tripla a testa e poi un canestro di Stoyanova fissa il parziale numero 3 sul 39-27 per le “Givova Ladies”.
Il quarto periodo inizia con due infortuni per Gatti e Sapienza, ma Marilù riesce a stringere i denti per concludere il match, e Caserta ne approfitta per portarsi sul -7 con Romano, De Rosa ed Esposito (39-32 al 31’33’’) ma Panteva e Iozzino rispondono prontamente con un altro mini break di 4-0 per il 43-32 a 6’41’’ dalla fine della contesa, Esposito segna ancora, ma sei punti di fila firmato da Sapienza chiudono la contesa (49-34 a 2’40’’ dalla fine) prima della conclusione della partita sul 49-38 importante anche per portare dalla propria parte il doppio confronto (all’andata finì 45-50) in chiave di volata finale della regular season per avere la possibilità di arrivare davanti alle casertane.
Felice del successo ritrovato che mancava dal 24 novembre, coach Nicola Ottaviano afferma: “Sono contentissimo, le ragazze venivano da 4 sconfitte consecutive ma in allenamento continuavano a spingere forte e non mollare mai. Questo è il giusto premio per il loro impegno perché siamo migliorate in difesa mentre in attacco siamo più fluide nei vari giochi, dobbiamo restare con i piedi per terra e continuare a lavorare duramente e solo così riusciremo a trovare la continuità che meritiamo”.

Il tabellino del match
Givova Ladies-Pantere JuveCaserta Accademy: 49-38 (8-11/22-17/37-27)
Givova Ladies: Pastena, Iozzino 11, Stoyanova 5, Gatti, Sapienza 17; Sicignano 5, Codispoti 5, Panteva 4, Giuseppone 2, Manna ne, Tinello ne. All. Ottaviano.
JuveCaserta Accademy: Esposito 17, Margio 3, Romano 4, Popolo 6, De Rosa 8; Scarpati, Gulia, Moroso, Prota, Tesone ne. All Palmisani.
Arbitri: Margarita di Salerno e Meo di Angri

Classifica del girone Campano di serie B a tre giornate dalla fine della regular season: Battipaglia 16 (una gara in meno), Caserta 14, Ariano, Givova Ladies, Capri 12, Stabia 10, Marigliano 6 (una gara in meno), Salerno 4.

e-max.it: your social media marketing partner

Basket A1. Allo Zauli passa il Dike Basket Napoli

Nell’incontro valevole per la quattordicesima giornata (terza di ritorno) del campionato di serie A1 femminile “Sorbino Cup” la Treofan Givova Battipaglia, al termine di una prova molto sottotono e piena di errori, viene sconfitta, in casa, dalla Dike Basket Napoli che si impone con il punteggio di 56-67

La cronaca del match.

Ottima la partenza delle ospiti che, dopo due minuti e mezzo, sono avanti di 7 (2-9), con l’unico canestro di una contratta Battipaglia messo a segno da Mataloni. Tale inizio complicato costringe immediatamente coach Matassini a chiamare timeout. Ma la svolta non arriva, dal momento che Napoli, a metà del primo periodo, vola sul +11 (4-15). A conferma dell’inizio sottotono di Battipaglia un incredibile 0/3 di Trimboli dalla lunetta. Un canestro dall’area di Simon e una tripla da lontanissimo di Del Pero riportano Battipaglia sul -6 (9-15 al 7′). Ma Battipaglia, oltre ad essere poco efficace in attacco, è molle in difesa e Napoli, nella parte finale del periodo, dilaga grazie ad un’incontenibile Macchi (10 punti per lei nel primo quarto). Al 10′, la Dike è avanti di 12 (11-23).

Nel secondo quarto, partenza incoraggiante di Battipaglia che, nei primi tre minuti, realizza 4 punti senza subirne alcuno (15-23 al 13′). Subito dopo, un canestro di El Habbab riporta Battipaglia sul -6 (17-23) costringendo coach Molino a chiamare timeout. Ma la Treofan Givova, almeno nella prima parte della frazione, ha un altro atteggiamento rispetto al primo periodo ed ora Napoli fa fatica a segnare e, di conseguenza, non riesce a scrollarsi di dosso una Battipaglia tornata prepotentemente in gara (20-25 al 16′). Sul più bello, però, la Treofan Givova si addormenta nuovamente e Napoli, nel giro di due minuti, si porta sul +13 (20-33 al 18′). Poco cambia nell’ultima parte di un primo tempo molto negativo per le biancoarancio che, all’intervallo lungo, sono sotto di 15 lunghezze (23-38).

Ad inizio terzo quarto, immediato 5-0 di parziale di Battipaglia firmato Trimboli (dopo una palla rubata) e Handy (tripla). E la Treofan continua a spingere. Un’altra tripla di Handy la porta sul -7. Poi un bellissimo canestro di Cremona sul -5 (35-40). Lo Zauli diventa caldissimo. Il completamento della rimonta sembra prossimo. Ma, ancora una volta, Battipaglia si spegne sul più bello, smette di segnare e consente a Napoli di riallungare (+11 al 27′, 35-46). Matassini, a quel punto, chiama timeout, ma Battipaglia non si scuote, incapace di ritrovare la via del canestro. Al 29′, Napoli è sul +15 (35-50). Nell’ultimo minuto, una tripla di Trimboli cristalliza il punteggio a fine terzo terzo: al 30′, siamo sul 38-50 per le ospiti.

L’ultimo quarto si apre con l’ennesima tripla di Handy (41-50). Purtroppo, però, le padrone di casa non riescono a riavvicinarsi più di tanto: Battipaglia, infatti, continua a commettere errori a ripetizione sia in difesa che in attacco. Al 33′, Napoli è di nuovo sul +12 (43-55). A quel punto, però, arriva la veemente reazione della Treofan Givova che piazza un parziale di 7-0 che la porta sul -5 (50-55) e palla in meno, ma il tiro da tre della Del Pero, che sarebbe valso il -2, si spegne sul ferro. Ma Battipaglia vuole crederci … e l’ennesima tripla da lontanissimo di Del Pero la riporta in scia. Al 38′, la Dike è avanti di 6 (53-59). Ma le ospiti restano concentrate e, complice una Battipaglia di nuovo imprecisa e fallosa, portano a casa, con pieno merito, la vittoria. Allo Zauli, finisce 56-67. Per le ospiti, benissimo Macchi (24 punti). Per Battipaglia, significativa la prova di Del Pero (14 punti con 4 triple realizzate).

TABELLINO DEL MATCH

TREOFAN GIVOVA BATTIPAGLIA

Mataloni 2, Del Pero 14, Handy 11, Simon 10, Trimboli 7, Sasso, N.E., Mazza, Patanè N.E., El Habbab 6, Cremona 6, Panniello N.E., Scarpato N.E. Coach: Matassini.

DIKE BASKET NAPOLI

Macchi 24, Diene 6, Tagliamento 9, Ress 9, Pastore 4, Gonzalez, Williams G 13, Mancinelli 2, Giuseppone N.E. Coach: Molino.

e-max.it: your social media marketing partner

Treofan Givova Battipaglia sconfitta anche a Palermo

Nell’incontro valevole per la diciassettesima giornata (seconda di ritorno) del campionato di serie B maschile “Old Wild West” la Treofan Givova Battipaglia viene superata, a Palermo, dai padroni di casa del Green Basket Palermo, restando ferma a 0 punti nonché all’ultimo posto in classifica. Risultato finale: 89-54.

Anche a Palermo, Battipaglia conferma di stare vivendo una stagione piuttosto travagliata rimediando l’ennesima sconfitta stagione. Nonostante ciò, i ragazzi di coach Vincenzo Gibboni, con grande dignità, continuano ad impegnarsi, dando tutto ciò che hanno.

Anche ieri, infatti, nonostante il roster imbottito di giovani, la treofan Givova Battipaglia resiste più che può e, per 20 minuti, resta piuttosto vicina ai padroni di casa. Palermo, infatti, nel primo tempo non sfonda: lo dimostrano i parziali. Al 10′, il Green Basket è avanti di 1 sola lunghezza (15-14). All’intervallo lungo, il vantaggio, sebbene più ampio, non è ancora di dimensioni imperiose, tutt’altro (+6, 36-30). Nel secondo tempo, come comprensibile, Battipaglia accusa maggiori difficoltà ed è costretta a veder scappar via i padroni di casa che, già a fine terzo quarto, sono diventati praticamente irraggiungibili stanti le attuali problematiche dei biancoarancio (+16, 62-46). Nell’ultimo quarto, sulle ali dell’entusiasmo, i padroni di casa allungano ancora, rendendo ancora più rotondo un successo, alla fine, assai netto. Al suono della sirena conclusiva, il tabellone dice: Green Basket Palermo 89 – Treofan Givova Battipaglia 54. Per i padroni di casa, molto bene Svoboda e Peroni (autori di 27 e 18 punti rispettivamente). Per Battipaglia, citazione per Ronconi, che chiude il match con 20 punti all’attivo.

TABELLINO DEL MATCH

GREEN BASKET PALERMO

Svoboda 27, Lombardo G. 6, Paunovic 5, Lombardo A. 6, Caronna 8, Peroni 18, Giancarli 4, Dal Maso 9, Pucci 1, Romano 3, Mazzarella 2, Last Born N.E. Coach: Priulla.

TREOFAN GIVOVA BATTIPAGLIA

Dispinzeri 11, Martino N.E., Ronconi 20, Coppa 3, Vietri 6, Vigilante, Volpe 1, Federico N.E., Melillo 8, Zaccaro 5, Del Vacchio N.E. Coach: Gibboni.

e-max.it: your social media marketing partner

La Fasano Gomme 2 Hippo Basket Salerno espugna il parquet della Pro Cangiani Napoli

 

La squadra guidata da Carmando e Pinto si impone in rimonta per 64-69 e prende una boccata d'ossigeno

La Fasano Gomme 2 Hippo Basket Salerno espugna il campo della Pro Cangiani Napoli (64-69 il punteggio finale) e si mette alle spalle un periodo no. La squadra cara al presidente Giosafat Frascino spezza la serie negativa che durava da quattro turni e prende una boccata d'ossigeno in classifica.
Dopo le dimissioni di coach Luca Silvestri, il compito di guidare la squadra in terra partenopea è toccato a Giovanni Carmando e Massimo Pinto. E i granata hanno firmato una prestazione importante soprattutto dal punto di vista caratteriale, non disunendosi nemmeno di fronte allo svantaggio (40-34) col quale si erano recati negli spogliatoi per l'intervallo lungo. Nella ripresa capitan Nigro e soci hanno dato vita ad una prestazione di tutto rispetto principalmente in termini difensivi (concedendo solo 24 punti ai padroni di casa nel secondo tempo) e, dopo aver recuperato punto su punto, sono riusciti ad imporsi nel finale in volata. Da segnalare i 22 punti segnati all'esordio dall'ultimo arrivato, Vincenzo Di Lauro che, assieme a Nigro e Brigante, ha preso per mano i più giovani compagni e nei momenti topici del match ha fatto valere tutta la sua esperienza e la sua fisicità.
Nonostante l'ottimo avvio di Nigro (autore di 14 punti nel primo quarto), la Fasano Gomme 2 Hippo Basket Salerno inizialmente fatica a trovare le contromisure per limitare le principali bocche da fuoco della Pro Cangiani Napoli. Crispino e Fiorito De Falco sono ispirati e il quintetto salernitano dopo 10 minuti è sotto 26-22.
A partire dal secondo periodo, il quintetto guidato da Carmando e Pinto serra le file in difesa e non concede più canestri facili ai partenopei. I granata, però, nonostante la tripla di Chiapparrone, i centri di Carfora e Brigante, arriva all'intervallo in svantaggio di 6 lunghezze (40-34).
Come detto, nel secondo tempo la squadra del presidente Frascino torna in campo trasformata. E tutto parte dalla difesa. Le palle recuperate regalano canestri in campo aperto a Galizia e Brigante, il resto lo fa Di Lauro. La Hippo alla mezzora è avanti di un punto (51-52).
L'ultima frazione di gioco si apre con un'altra bomba di Di Lauro (4/4 per lui dalla lunga di distanza), si sblocca anche Russo, pesanti risultano anche i 4 punti di Iacovazzo. La Pro Cangiani, nonostante un timido tentativo di reazione di Conti, continua a far fatica a segnare e, soprattutto, a limitare Di Lauro. I viaggianti si aggiudicano così il finale in volata e vincono 64-69.
Grazie al successo conseguito a Napoli, la Fasano Gomme 2 Hippo Basket Salerno interrompe il filotto negativo e sale a quota 4 punti in classifica. Nel prossimo turno capitan Nigro e soci dovranno vedersela con la corazzata Pall. Senise che all'andata superò nettamente i granata (64-47).

PRO CANGIANI NAPOLI vs FASANO GOMME 2 HIPPO BASKET SALERNO 64-69
PARZIALI: 26-22; 14-12; 11-18; 13-17
Pro Cangiani: Pietrosanti 2, Di Giorgio 1, Sparano S., Brancaccio 6, De Simone 6, Notarstefano 10, Di Pasquale ne, Carrillo ne, Conti 14, Fiorito De Falco 14, Crispino 11, Leongito ne.
All. Falvo
Hippo: Di Lauro 22, Nigro 16, Brigante 13, Chiapparrone 5, Galizia 5, Carfora 4, Iacovazzo 4, Boninfante S., Russo, Caccavo ne, D'Emilio ne.
All. Carmando
Arbitri: Cannoletta e Patanè
Note: uscito per raggiunto limite di falli Brancaccio (P).

 

e-max.it: your social media marketing partner

Fasano Gomme 2 Hippo Basket Salerno, ingaggiato Vincenzo Di Lauro

Vincenzo Di Lauro è un nuovo giocatore della Fasano Gomme 2 Hippo Basket Salerno. La società del presidente Giosafat Frascino mette a segno un importante colpo di mercato in vista del rush finale del campionato di Serie D. Il direttore sportivo Giovanni Carmando ha individuato nell’esperto lungo avellinese l’uomo giusto per aiutare la truppa granata a risollevarsi in classifica, già a partire dal match di domani sera in casa della Pro Cangiani Napoli.
«E’ il giocatore che stavamo cercando – ha detto il diesse granata –. E’ un lungo che ha buone qualità di gioco, una discreta mano pure da fuori. Non è il classico “5” ma un centro moderno e per il nostro modo di giocare sarà molto importante. Di Lauro è un elemento di comprovata esperienza, ha carattere, sa farsi sentire, sa guidare i compagni anche in difesa, dà equilibrio. Insomma, un giocatore completo, come dimostrano i 16 punti realizzati con 10 rimbalzi nell’ultima partita di Serie C Gold contro Angri. Siamo contenti che abbia sposato il nostro progetto, accettando di scendere di categoria, e intanto stiamo cercando qualche altro giocatore che possa permetterci di vivere una seconda metà di stagione più serena rispetto all’inizio di campionato».
Classe ’83, cresciuto nelle giovanili della De Vizia Avellino, in carriera Di Lauro ha giocato a Manfredonia, a Melfi, due stagioni con la Vito Lepore Avellino, ad Atripalda e per quasi 10 anni (intervallati da altre esperienze) con il CAB Solofra. Negli ultimi due anni Di Lauro ha indossato la canotta del Basket Club Irpinia di coach Luca Iannaccone, con cui ha vinto il campionato ottenendo l’accesso in Serie C Gold. In stagione, Di Lauro ha giocato 12 gare viaggiando ad una media di quasi 6 punti a partita. Di Lauro ha accettato di ripartire dalla Serie D per affrontare una nuova sfida con la Hippo. «Sono molto felice di questa nuova avventura – ha affermato il centro avellinese –. Col Basket Club Irpinia si è chiuso un ciclo bellissimo, fatto con amici prima che con cestisti. L’anno scorso abbiamo vinto un campionato grazie all’unione d’intenti di un gruppo fantastico. Adesso avevo bisogno di nuovi stimoli ed ho accettato volentieri il trasferimento alla Hippo, dove ritrovo un amico di vecchia data, come il diesse Giovanni Carmando, ed un mio carissimo concittadino, Pasquale Nigro». Dall’alto della sua esperienza, maturata in tanti anni trascorsi sui campi da gioco, Di Lauro conosce una sola ricetta per venir fuori da situazioni di classifica complicate: «Di esperienze ne ho fatte tante ma se guardo indietro in particolar modo mi piace ricordare due anni della mia carriera. L'annata in cui ho militato a Melfi e l'ultimo al Basket Club Irpinia. In entrambe le occasioni abbiamo ottenuto risultati importanti, vincendo il campionato, soprattutto perché si era creata un'atmosfera magica tra i componenti delle squadra. Questo ci ha portato ad essere un grande gruppo, a superare insieme ogni ostacolo ed a vincere! Ora, anche se in maniera differente – ha concluso il lungo irpino –, cercheremo di risollevarci allo stesso modo, puntando sul gruppo. Abbiamo bisogno di allenarci con intensità e concentrazione ed i risultati, ne sono sicuro, arriveranno».

e-max.it: your social media marketing partner

Givova Ladies alla ricerca di riscatto. Al Palafusco arriva la Juvecaserta Accademy

Primo match interno del 2019 per le Givova Ladies del patron Antonio Prete che ospitano al PalaFusco di Angri le Pantere JuveCaserta Accademy, prime in classifica a pari merito con la Polisportiva Battipagliese (che ha disputato una gara in meno).

La contesa che farà partire la gara numero undici del campionato NeroArancio sarà alzata alle ore 19,40 dai signori Alessandro Margarita di Salerno e Alessandro Meo di Angri e vedrà le ragazze del giemme Maurizio Prete provare a sfatare il tabù che le ha viste perdenti nelle ultime quattro gare disputate a cavallo della pausa invernale contro Banca Stabiese, Capri, Marigliano e Ariano Irpino. Per farlo proveranno a mettere il cuore oltre l’ostacolo casertano con le “ospiti” che hanno ottenuto 7 vittorie e 3 sconfitte nel loro ruolino di marcia, riuscendo a vincere la gara di andata 50-45 disputata a Casagiove lo scorso 11 novembre.

A parlarci delle sue sensazioni personali in vista della gara valevole per il quarto turno di ritorno della regular season ci pensa Anna Stoyanova, giovane play-guardia bulgara classe 2001.

“Sono arrivata a Scafati la scorsa estate e la scelta che ho fatto è stata positiva perché mi sono trovata molto bene in questa società, quindi, personalmente va tutto bene. La prossima partita sarà molto importante ma anche molto difficile contro Caserta che è una squadra forte fisicamente. Sapremo farci trovare pronte perché, nel corso di questa settimana, abbiamo lavorato bene e anche tanto, provando nuovi schemi e situazioni di gara. Noi daremo il massimo per ottenere la vittoria e anche se abbiamo una squadra giovane penso che siamo un gruppo molto uniti e solo insieme possiamo provare ad avere tanti successi. Infine un pensiero per i nostri tifosi ai quali voglio solo dire di sostenerci sempre”.

A presentare il match è il coach delle Givova Ladies, Nicola Ottaviano: “La gara di sabato sarà importantissima, dobbiamo fare risultato e ritornare alla vittoria dopo 4 ko consecutivi. Le ragazze si sono allenate tutta la settimana con intensità e concentrazione e sono sempre convinto che hanno un potenziale enorme, devo essere bravo io ad aiutarle ad esprimersi al massimo delle loro potenzialità. Le ultime quattro partite di ritorno saranno altrettante finali per noi, pensiamo una partita alla volta, con sudore, voglia e concentrazione possiamo invertire la rotta”.

La JuveCaserta Accademy è diretta da coach Palmisani e annovera tra le proprie fila le seguenti atlete: Scarpati, Margio, Romano, Esposito, Popolo, Tesone, De Rosa, Gulia, Santabarbara, Alberto, Moroso e Prota.  

La gara sarà trasmessa in diretta sulla Pagina Facebook “Free BasketBall”

e-max.it: your social media marketing partner

inizia con il k.o. di Ariano Irpino il 2019 delle Givova Ladies sconfitte da Farmacia del Tricolle

Nello splendido scenario del PalaSport di Ariano Irpino inizia con una sconfitta per 75-47 il 2019 delle Givova Ladies impegnate nell’impossibile trasferta sul parquet del rullo compressore Farmacia del Tricolle, giunta alla quinta vittoria consecutiva. Il team NeroArancio che ha visto esordire l’ultima arrivata, Chiara Pastena, ha comunque messo insieme un’ottima prestazione ed ha tenuto testa alle più quotate ed esperte avversarie per almeno tre quarti di gara nonostante l’assenza di Maria Giuseppone, costretta all’assenza dalla necessità della Dike Napoli di averla nel proprio roster nella trasferta di Empoli.

Le ragazze dirette da coach Ottaviano partono con Pastena, Iozzino, Stoyanova, Gatti e Sapienza in quintetto mentre coach Paparo risponde con Engeln, Orchi, Cossa, Ottaviani e Sanchez ed è proprio Carolina Sanchez a trascinare le sue compagne fin dall’inizio siglando il 4-0 di partenza, Stoyanova e Sapienza segnano i primi canestri firmati Free Basketball, Orchi mette due canestri per l’8-4 al 4’30’’, Stoyanova e Gatti impattano sull’8 pari, ma ancora Sanchez (8 punti nel primo quarto) e Orchi firmano l’8-2 che chiude il primo periodo dell’incontro sul 16-10.

Il primo tentativo di fuga irpino è ancora firmato da Sanchez e dal primo canestro di Cossa che porta il parziale sul 21-13 al 11’09’’, le ragazze in NeroArancio però non mollano e firmano un 6-0 firmato da Iozzino, Pastena e Sicignano (21-19 al 12’16’’), Sapienza prova ad impattare ma subisce un fallo evidente, Orchi ne approfitta per segnare in contropiede il 23-19, coach Ottaviano chiede spiegazioni agli arbitri che gli fischiano il primo tecnico del match, mentre per vedere il primo fallo fischiato alla squadra di casa si deve aspettare 15’45’’ di gara, praticamente un record. Nonostante ciò il trio Panteva, Sapienza, Iozzino firma un break di 8-0 che porta le “Givova Ladies” sul 24-27 al 15’09’’. Porcu prima, Sinignano poi e Orchi segnano tre triple per il 30 pari del minito 18, poi Cossa e Sanchez segnano il 34-30 irpino e Codispoti chiude il secondo quarto con il canestro del 34-32 per il team di casa.

Le Nero Arancio sembrano girare al meglio e comunque riescono a reggere la forza del duo Cossa-Sanchez, il terzo quarto si apre con una tripla della Sanchez, un canestro di Iozzino e uno di Cossa per il 39-34 del 23’18’’, Iozzino sbaglia due liberi, Sanchez fa 41-34 ma poi arriva un contropiede con Cossa che fa fallo in attacco, abbastanza evidente, ma in realtà arriva un fallo alla difesa con canestro subito, coach Ottaviano chiede nuovamente spiegazioni per la decisione, e il signor Manganiello gli fischia di nuovo tecnico, con conseguente espulsione. La Farmacia del Tricolle prende il largo grazie soprattutto al duo Cossa-Sanchez, con la prima che segna 14 punti nel terzo quarto, mentre i falli condizionano la partita di Sapienza e Panteva, costrette ad uscire, Cossa firma un altro break di 7-0 e al 27’30’’ il parziale è di 52-36 per le ragazze di casa, Iozzino e Manna accorciano sul 54-41 di fine terzo periodo.

Il match si mette in salita, Sanchez continua il suo show segnando i primi due canestri del quarto periodo (58-41) Sapienza segna il punto 8 del suo match prima di uscire per falli, Cossa, Engeln e Porcu firmano un altro 7-0 che chiude la contesa definitivamente (65-43) prima del finale del match che si chiude sul 75-47.

A fine gara coach Nicola Ottaviano afferma: “Quando si inizia un progetto sulle giovani bisogna avere il coraggio di portarlo avanti anche a costo di perdere di vista, per qualche tempo, i risultati. Sono contento per l'atteggiamento avuto dalle mie ragazze in campo perché quella di Ariano era una partita difficile ma non abbiamo mai mollato anche quando il punteggio ci vedere soccombere nettamente.

Le ragazze hanno lottato su tutti i palloni e sono orgoglioso di loro. Commentando il match dico che nei primi due quarti sono anche entrati tiri importanti e questo ci ha portato a rimanere in partita. Poi dopo non abbiamo più trovato il fondo della retina e abbiamo subito un mega parziale, ma ho visto buone cose e tanti miglioramenti da parte delle ragazze, quindi usciamo a testa alta e pronti per la prossima partita”.

Il tabellino del match

Farmacia del Tricolle Ariano Irpino-Givova Ladies: 75-47 (16-10/34-32/54-41)

Ariano Irpino: Engeln 5, Orchi 15, Cossa 21, Porcu 7, Cozzolino 2, Di Donato ne, Russo ne, Sapia ne, Ottaviani, Sanchez 25, Pastore ne, Cifaldi, Puzio. All. Paparo.

Givova Ladies: Sicignano 9, Iozzino 12, Manna 2, Panteva 2, Codispoti 2, Gatti 4, Tinello, Sapienza Salerno 8, Stoyanova 4, Pastena 4. All. Ottaviano.

Arbitri: Manganiello di San Giorgio del Sannio e Argenio di Mercogliano.    

e-max.it: your social media marketing partner
Sottoscrivi questo feed RSS