Ciotti: “Ecco il quarto ponte sul Tusciano”

Il Quarto ponte sul fiume Tusciano e la riqualificazione dello spazio per il mercato rionale: ieri sera Pietro Ciotti e la sua lista “Battipaglia - La città che verrà” stati a via Olevano a presentare alcuni progetti.

“Il quarto ponte sul Tusciano è la parte dell'anello che abbraccia la città forse più importante contenuta nel Puc elaborato dai nostri tecnici. E’ un intervento infrastrutturale che collegherà questa parte della città a Serroni alto, riammagliando così lo svincolo che connette Olevano, via Domodossola con Serroni alto, Belvedere e Bellizzi. Tutto il traffico che riguarderà quest'area sarà eliminato dal cuore della city. Ciò significa anche niente più smog e inquinamento ambientale”. Si tratta di interventi pensati ed elaborati nel corso di questi anni di lavoro, con l’associazione Comunità Storia e Futuro

Presentata, poi, l'idea progetto che arricchirà il Puc infrastrrure: l'area, lo spazio del mercatino rionale, che diventerà una nuova agorà e costituirà il più grande patrimonio di parco urbano tra gli storici quartieri di via Olevano e S. Anna. Il mercatino si terrà completamente al coperto nella parte sottostante la nuova piazza e potrà avere finalmente i servizi necessari ad un mercatino rionale: servizi igienici, servizi postali privati, defibrillatore, bancomat. E finalmente, in questo modo, ci potrà essere un'attività commerciale di tutto rispetto. Una proposta accolta con entusiasmo dai cittadini del quartiere che da sempre chiedono più e meglio organizzati servizi.

Previsti inoltre parcheggi esterni interrati all'area adiacente il mercatino, per consentire l’accesso e la sosta. Ed è prevista, in questo progetto di riqualificazione di una parte importante della città, l'eliminazione di quel mostro di cemento che è lì da trent'anni ed il riammodernamento dello stadio S. Anna, con tribune e servizi, perchè possa essere destinato ad una scuola calcio per i piccoli battipagliesi. 

Gerardo Motta “Massimo impegno e proposte realizzabili”. Presentati i centoventi candidati al consiglio

“Abbiamo un grande compito, un grande lavoro: quello di far tornare grande la nostra città. Al mio fianco ho 120 candidati pronti a dedicare il loro tempo per il territorio” – con queste parole Gerardo Motta, candidato a Sindaco di Battipaglia, ha presentato mercoledì sera in Piazza Amendola i candidati al consiglio comunale con le liste: Motta Sindaco, Battipaglia A Testa Alta, Battipaglia Libera, Battipaglia Con Cuore e Speranza per Battipaglia: “Uomini e donne, ma anche esperienza e gioventù. Con tutti loro il pensiero è stato unanime: nessuna promessa e nessuna illusione per i tanti cittadini che meritano di vivere una Battipaglia diversa, da parte nostra solo massimo impegno e proposte realizzabili”.

Tra queste quelle legate a: “Bilancio e tributi, la nuova amministrazione dovrà avere un approccio deciso ed ordinato. Le famiglie in difficoltà devono sapere che l’ente è vicino a tutti, concretamente. Sotto tutti i punti di vista. Dobbiamo, infatti, ridare ai cittadini una città dove anche la legalità e la sicurezza siano due punti cardini. Costituiremo un Osservatorio permanente per la sicurezza e la lotta alla criminalità, da subito turni fino a mezzanotte da parte della Polizia Municipale. Ma non solo repressione, anche prevenzione. Un esempio in tal senso sarà la videosorveglianza in punti strategici e sensibili”.

Sensibile, ovviamente, è anche il tema del lavoro: “Ormai ci ritroviamo in una condizione di stallo – dice Motta -. Tra le prime azioni concrete da realizzare c’è la sburocratizzazione dei processi. Bisogna supportare chi ha voglia di investire nel nostro territorio. Le procedure necessarie ad avviare insediamenti produttivi saranno rapide e trasparenti per scoraggiare la fuga degli imprenditori all’estero. Il lavoro da fare, dunque, non manca, come quello relativo alle infrastrutture da realizzare. Servono parcheggi interrati, per migliorare il traffico, offrire lavoro ed aiutare il commercio. E’ impensabile arrivare al centro e non trovare mai posto per la macchina”.

Battipaglia. Marcello De Domenico apre la campagna elettorale. "Lavorerò per una città armonica"

Oggi, mercoledì 18 maggio alle ore 19.50 in via P. Baratta 235, apre ufficialmente la campagna elettorale Marcello De Domenico, candidato con il Partito Democratico al consiglio comunale. De Domenico al fianco di Enrico Lanaro, incontrerà i residenti del rione S. Anna e i suoi sostenitori.

Non sarà un incontro di presentazioni e di strette di mano, si parlerà di problemi, quei problemi che da anni attanagliano la città di Battipaglia: Strade e viabilità, gestione dei rifiuti, pulizia dei luoghi pubblici, illuminazione e tanto altro. Temi che Il candidato al consiglio comunale Marcello De Domenico ritiene dovrebbero essere l'ABC di una buona amministrazione e non il campo su cui si gioca una campagna elettorale.

De Domenico ha le idee chiare, è sa quali sono i sui obbiettivi, nel caso venga eletto consigliere. Pur non avendo mai amministrato o ricoperto ruoli politici, negli anni passati non è rimasto indifferente alla politica: “Dieci anni fa, con un gruppo di tecnici, sviluppai un progetto tipo che era prima di tutto, un'idea di città armonica; in cui il centro, cuore della vita sociale e culturale, non fosse separato dalla periferia, e in entrambi trovassero slancio e spazio le attività sociali, commerciali e sportive che sono garanzia di primo valore di una comunità: la qualità della vita dei suoi cittadini”- racconta De Domenico, e continua- “Era il 2006 e questa visione, se opportunamente adottata e accompagnata, poteva svilupparsi e concretizzarsi con le risorse del "Più Europa". Finalmente una programmazione di largo respiro, che coinvolgesse almeno due o tre mandati sindacali nella rinascita di Battipaglia. L'idea ancora viva, prendeva forma intorno all'asse virtuale che lega via Italia allo stadio Sant'Anna, passando per piazza Amendola, via Indipendenza, attraversando via del Centenario fino ad arrivare sotto il Castelluccio. Battipaglia cambiava volto! Oggi resta la stessa concezione di fondo che mi spinge ad andare oltre la pulizia delle strade. Ecco perchè voglio ulteriormente caratterizzare ed esplicitare il mio impegno politico intorno a due grandi punti: l'EcoComune e il sistema Mare Pulito. L'EcoComune, concetto non di recente invenzione, dove per ‘Eco’ si intende sia Economia che Ecologia al servizio del benessere delle persone, nasce dalla metà degli anni 80. Modelli di sviluppo dominanti come risposta di fronte a crisi economiche, ambientali e sociali. Una visione condivisa dell'economia locale basata sull'energia rinnovabile, il trasporto pubblico, l'agricoltura organica e la conservazione del paesaggio rurale. Concetto che ha trovato applicazione già in tante realtà sia in Europa, che fuori continente. Oggi si è arrivati ad un'economia energetica e di trasporto che non utilizzerà il petrolio. E' la risposta per il DOMANI! Obiettivi concreti a portata di mano: ottimizzazione della gestione rifiuti, risparmio ed efficienza energetica, incentivazione al movimento in bici, acquisti verdi e comunicazione ambientale. Il sistema Mare Pulito è un'operazione che individua il comune come cabina di regia strategica rispetto ai vari enti che per competenze diverse entrano nel sistema gestione delle acque, con l'obiettivo finale di non inquinare, di gestire, di controllare e avere un mare pulito. Questi punti sano parte integrante del programma del candidato Sindaco LANARO. Il cambiamento parte da idee chiare, competenza e credibilità, LANARO sindaco è la Svolta, De Domenico consigliere una garanzia!

Battipaglia. Taglio dei contributi ai fitti. Tozzi: "Siamo vicini a queste famiglie"

In merito al taglio dei contributi sui fitti stabilito dal Comune di Battipaglia, a causa della riduzione delle risorse da parte della Regione Campania, il candidato sindaco Ugo Tozzi commenta: «Siamo vicini a queste famiglie. Da parte nostra c’è la solidarietà per i cittadini che da mesi attendono un contributo legittimo a causa delle difficili condizioni di vita in cui versano. Purtroppo i tagli imposti dalla Regione Campania hanno determinato una restringimento importante delle risorse a disposizione del Comune di Battipaglia, con una conseguente riduzione della cifra che sarà assegnata ad ogni nucleo familiare».

Battipaglia. Inverso "Rispetto per tutti", solidarietà al candidato Marchetta

Riceviamo e pubblichiamo nota stampa del candidato a sindaco Vincenzo Inverso, che esprime la sua solidarietà all'avversario politico Guglielmo Marchetta.

Inverso: "Solidarietà al candidato sindaco Guglielmo Marchetta. Condanniamo pienamente il gesto che offende prima di ogni altra cosa la maggioranza della nostra gente, che sa confrontarsi e respingere o accettare, democraticamente e civilmente, tutte le proposte politiche e amministrative in campo a Battipaglia. Chiediamo rispetto per tutti"

Sottoscrivi questo feed RSS