CONTATTACI OK

Coach Riga e Tagliamento in Nazionale

Torna al lavoro la Nazionale Femminile, che in edizione Sperimentale si raduna a Roma dal 22 maggio perpreparare il torneo internazionale di Pomeziache dal 2 al 4 giugno la vedrà in campo con Camerun, Belgio e Australia.

Nell’elenco delle diciotto convocate figura ancheMarzia Tagliamentodella Convergenze Givova Battipaglia, punto fermo ormai delle azzurre di coach Capobianco. Che per l’occasione avrà al suo fiancoMassimo Riga, capoallenatore delle Lady e pronto a vivere una nuova avventura da assistente con la Nazionale senior dopo l’esperienza della passata stagione. E così si susseguono i fiocchi azzurri in casa PB63 che, giorno dopo giorno, porta a casa i frutti di un lavoro che continua a ripagare.

Le Azzurre
1. Allegra Botteghi (’95, 1.80, A, Mecc. Lib. Bologna/Providence)
2. Chiara Consolini (’88, 1.85, G, Passalacqua Spedizioni Ragusa)
3. Emily Rose Correal (’90, 1.90, C, Fond. Cannavò Geas S.S.Giovanni)
4. Sara Crudo (’95, 1.84, A, Vigarano)
5. Valeria De Pretto (’91, 1.85, A, Basket Parma)
6. Valentina Fabbri (’85, 1.98, C, Fila S Martino di Lupari)
7. Martina Fassina (’88, 1.83, A, Saces-Mapei Napoli)
8. Marcella Filippi (’85, 1.86, A, Fila S Martino di Lupari)
9. Alessandra Formica (’93, 1.89, C, Umana Reyer Venezia Mestre)
10. Gaia Gorini (’92, 1.81, P/G, Passalacqua Spedizioni Ragusa)
11. Martina Kacerik (’96, 1.81, P, Fond. Cannavò Geas S.S.Giovanni)
12. Elisa Penna (’95, 1.86, A, Umana Reyer Venezia Mestre/Wake Forest)
13. Antonia Peresson (’95, 1.73, P, Umana Reyer Venezia Mestre/Georgia Tech)
14. Ashley Ravelli (’93, 1.80, A, non tesserata)
15. Martina Sandri (’88, 1.84, A, Umana Reyer Venezia Mestre)
16. Laura Spreafico (’91, 1.80, A, Basket Parma)
17. Marzia Tagliamento (’96, 1.82, A, Minibasket Battipaglia)
18. Federica Tognalini (’91, 1.83, A, Pall. Vigarano)

Giocatrici a disposizione:
1. Beatrice Barberis (’95, 1.80, A/C, Fond. Cannavò Geas S.S.Giovanni)
2. Sara Bocchetti (’93 1.74, A/G, Saces-Mapei Napoli)
3. Debora Carangelo (’92, 1.68, P, Umana Reyer Venezia)
4. Beatrice Carta (’92, 1.73, P, Saces-Mapei Napoli)
5. Costanza Coen (’90, 1.90, A, Pallacanestro Torino)
6. Lorela Cubaj (’99, 1.92, C, Umana Reyer Venezia Mestre)
7. Caterina Dotto (’93, 1.70, P, Umana Reyer Venezia Mestre)
8. Elisa Ercoli (’95, 1.90, C, Fond. Cannavò Geas S.S.Giovanni)
9. Ilaria Milazzo (’94, 1.65, P, Pall. Femm. Umbertide)
11. Francesca Pan (’97, 1.82, G, Umana Reyer Venezia Mestre)

  • Pubblicato in Sport

La Convergenze non può nulla contro Schio

La Convergenze non può nulla contro Schio

Si sapeva, sarebbe stato difficile. Molto difficile. Ed infatti così è stato al Pala Campagnola dove, le padroni di casa del Famila Schio, non hanno alcun problema ad imporsi in gara 1 dei quarti di finale.

La voglia della Convergenze Givova Battipaglia non basta. Sin dalla palla a due le venete mettono subito le cose in chiaro, lo fanno con un parziale di 11 a 2 griffato Anderson-Sottana-Yacoubou. Svantaggio che cresce con il passare dei minuti, fino anche al -16. Nel gioco seguente prova a dare una scossa l’olandese Treffers con qualche giocata di forza, con i suoi punti si arriva anche sul -13. Ed è proprio questo l’ultimo momento nel quale ci sarà una partita, una partita viva e tutta da guardare. Il terzetto formato da Bestagno, Macchi e Masciadri inizia a creare nuovamente il solco nel punteggio. A suon di canestri Schio colpisce la Convergenze che questa volta non ha la possibilità di reagire. Solo nella parte conclusiva dell’incontro le Lady prova tuttavia ad incrementare il proprio bottino personale. Lo fanno con Gray e Boyd, e così finisce 94-55.

Ora servirà metabolizzare subito la sconfitta, domenica alle 18:00, al Pala Zauli, si giocherà gara 2. C’è un quarto di finale ancora tutto da giocare.

FAMILA SCHIO-CONVERGENZE GIVOVA BATTIPAGLIA 94-55 (28-13, 51-27, 77-39)
Famila: Yacoubou 14, Gatti 3, Sottana 11, Battisodo 2, Anderson 15, Masciadri 10, Walker 12, Zandalasini 6, Ress, Macchi 12, Bestagano 9. Coach: Mendez

Convergenze: Trimboli ne, Orazzo 2, Tagliamento 5, Bonasia 4, Treffers 13, Russo, Ramò, Trucco, Gray 16, Andrè 4, Boyd 11. Coach: Riga

Battipaglia, 21-04-2016

  • Pubblicato in Sport

Battipaglia. Esordio con vittoria nei playoff per la Convergenze

Riga “Ottima partita”. E’ una prima da ricordare. All’esordio nei playoff di A1 la Convergenze Givova Battipaglia mostra tutto il suo coraggio contro la Pallacanestro Umbertide.

Si inizia ed il taglio del nastro lo effettua Boyd che, in coppia con la connazionale Gray, piazza subito un break di 10-2 (Orazzo entra per la prima volta nello starting five al posto di Bonasia). È di 0-11 invece quello di Umbertide e lo realizza in solitario una scatenata Simmons. Per Riga è il momento di chiamare time-out, che serve per far ripartire immediatamente la produzione offensiva delle Lady. Altro 9-0 tutto di Boyd e Gray. Il +4, pero, viene ribaltato ad inizio secondo periodo dalle umbre, con Moroni che mette la tripla del sorpasso (19-22). Ma è solo un caso isolato. La Convergenze gioca una pallacanestro divertente, che piace. Sia al pubblico che a coach Riga. E così, tra la fine del primo tempo e l'inizio del secondo, viene cucito un vantaggio di quattordici lunghezze (47-33).

Quello che Umbertide, nonostante Simmons seduta in panchina causa quattro falli, scuce parzialmente al 32'53'' arrivando fino al -8. E mentre Battipaglia perde ritmo in attacco, i pochi punti arrivano dalla solita ed imprendibile Gray, le ospiti prima colpiscono con Cabrini dal perimetro per il -5 e poi in transizione con Milazzo per il -2 che obbliga Riga a richiamare tutte da lui. Pausa che serve, ed anche concretamente. Treffers realizza due canestri veloci, 66-59 e questa volta tocca a Serventi fermare nuovamente il gioco. Ma ormai la Convergenze è padrone del gioco, finisce 70-59: “Alla vigilia avevo chiesto alle ragazze di rendere vivo il secondo tempo di Umbertide, con una prestazione di ottimo spessore hanno assecondato la mia richiesta – il commento di Massimo Riga -. Abbiamo rispettato il piano, giocando con forza e determinazione. Brave tutte, ovviamente è impossibile non menzionare Gray se segna 32 punti e Tagliamento se, nonostante i soli 5 punti, gioca una grande partita difensiva ed offensiva. Ora proviamo a ripeterci domenica, in modo da poter ritornare a giocare nuovamente allo Zauli”.

CONVERGENZE GIVOVA BATT.-PALLACANESTRO UMBERTIDE 70-59 (19-15, 35-28, 54-41)

Convergenze: Trimboli ne, Orazzo 4, Tagliamento 5, Bonasia, Treffers 13, Russo ne, Ramò, Trucco ne, Gray 32, Andrè, Boyd 16, Costa. Coach: Riga

Umbertide: Tikvic 6, Cabrini 7, Dell'Olio, Moroni 3, Milazzo 10, Simmons 19, Markovic ne, Boni ne, Fusco ne, Conti ne, Agunbiade 14. Coach: Serventi

Arbitri: D'Amato-Lestingi-Catani

  • Pubblicato in Sport

Chiude con una sconfitta la Convergenze. Giovedì partono i playoff contro Umbertide

Il mal di trasferta non lascia la Convergenze Givova Battipaglia, neanche a Torino. Perché al Palazzetto dello Sport Einaudi la Fixi Piramis si impone senza eccessivi patemi e costringe le Lady a chiudere la propria stagione al decimo posto.

Un vantaggio, quello delle piemontesi, conquistato al minuto cinque e mai più concesso alle ospiti. Con Tagliamento e Costa out, oltre alla lungodegente Trimboli, coach Riga ripropone in quintetto Elena Ramò che ricambia subito la fiducia con i primi due punti. Tocca viceversa a Coen ribaltare il 3-5 iniziale, mentre Anderson e Smith fanno il resto. Il -11 di fine primo quarto peggiora nel gioco seguente, si arriva infatti anche sul 29-14, ma al 16’ la Convergenze ha un sussulto e torna in breve tempo sul -10. Coach Petrachi a quel punto decide di utilizzare un time-out, pausa che ridà di fatto vivacità alle piemontesi.

E così sarà fino alla fine, o quasi. Puliti, con percentuali quasi perfette, non fa altro che allontanare ogni volta la rimonta delle battipagliesi che a poco più di tre minuti dal termine riescono comunque ad accorciare fino al -9: utile nello specifico la tripla di Boyd. Nonostante lo sforzo conclusivo, allo scadere sarà 78-72 per le padroni di casa. Una sconfitta che dunque “regala” alla Convergenze la Pallacanestro Umbertide nel primo turno di playoff. Giovedì alle 20:30 la gara di andata al Pala Zauli, domenica poi alle 18:00 il ritorno in terra umbra.

FIXI PIRAMIS TORINO-CONVERGENZE GIVOVA BATT. 78-72 (23-12, 39-25, 61-43)

Fixi: Rosso, Puliti 10, Quarta 8, Coen 8, Domizi, Penz, Anderson 16, Smith 20, Cordola 3, Sotiriou 11, Mitongu 2. Coach: Petrachi

Convergenze: Orazzo 11, Bonasia 2, Treffers 16, Russo 2, Diouf ne, Ramò 2, Trucco, Gray 20, Andrè 2, Boyd 17. Coach: Riga

  • Pubblicato in Sport
Sottoscrivi questo feed RSS

Battipaglia