CONTATTACI OK

Battipaglia. Sospensione delle attività pomeridiane a causa del caldo torrido

Arriva la segnalazione di Pasquale Angione, ingegnere e Datore di Lavoro, alla Sindaca Cecilia Francese riguardo il disagio termico che gli impiegati degli uffici comunali stanno riscontrando a causa delle temperature elevate, specialmente durante i turni pomeridiani. La Prima Cittadina , preso atto che il disagio termico è stato accertato negli uffici comunali ubicati in via Plava e presso Palazzo Città che sono privi di impianto di climatizzazione, ha sospeso le attività pomerdiane già da giovedì 20 Luglio fino al 31 Agosto.

Riviera Spineta. Secondo Torneo Amatoriale di Beach Volley Battipaglia1929

Secondo Torneo Amatoriale di Beach Volley Battipaglia 1929. Il 28-29 e 30 luglio prossimi si terrà presso il lido “ Riviera Spineta” il campionato estivo  Battipaglia 1929. A disputare i match  sia i maschi  in coppia che donne 2x2. Possono iscriversi tutti senza limite d’età, con una quota di €15.00 a persona. Il ricavato delle quote sarà dato in beneficenza all'associazione "Ujamaa". Ai primi classificati, tanto alla squadra femminile quanto a quella maschile,  sarà riconosciuto un premio  di € 300,00. Le iscrizioni sono aperte fino al 28 Luglio ore 15:00. Per maggiori informazioni gli interessati potranno contattare gli organizzatori al numero 3332477226.


  • Pubblicato in Sport

Battipaglia. Il consigliere comunale Alessio Cairone chiede provvedimenti riguardo il cattivo odore che pervade la città

Inviata questa mattina un’interrogazione scritta da parte di Alessio Cairone, in qualità di consigliere comunale di Battipaglia, alla prima cittadina Cecilia Francese. Il consigliere chiede provvedimenti immediati inerenti al “cattivo odore” che tutte le sere invade le abitazioni dei cittadini battipagliesi. La popolazione non avendo ben chiara la provenienza è preoccupata anche per la propria salute e quindi richiede risposte immediate. “E’ compito nostro, dei consiglieri di opposizione, porre all’attenzione anche queste continue segnalazioni da parte dei residenti-spiega il consigliere-mi chiedo quali saranno i provvedimenti nei confronti di tale situazione e soprattutto, i cittadini si chiedono quali saranno le tempistiche di risoluzione”. Conclude il suo appello dicendo:” Mi auguro non venga fatto uno scaricabile sui comuni limitrofi ma l’attenzione si porti prima sulla nostra città. Potrebbe essere un campanello d’allarme per problematiche ancor più gravi”.

Nasce il primo Social Supermarket in un immobile confiscato alla criminalità

Un bene confiscato alla criminalità organizzata rivivrà e darà la possibilità a persone espulse dal mondo del lavoro di poter rientrare in questo circuito. Si tratta della nascita del primo Social Supermarket sul territorio di Battipaglia che sarà aperto a breve nel quartiere Belvedere. Grazie all'opera dell'amministrazione comunale guidata dalla sindaca Cecilia Francese, dell'assessore alla Legalità Laura Toriello e dell'assessore al Patrimonio Stefania Vecchio si è portato a termine l'iter per l'aggiudicazione definitiva dei locali confiscati alla camorra in via Belvedere n. 122-124-126. Il bene è stato aggiudicato, con determina n. 858 del 14 luglio 2017, alle associazioni: Legambiente “Circolo Vento in Faccia”, La Rada Consorzio Cooperative Sociali S.C.S., Associazione Comunità Emmanuel Onlus, Associazione di Volontariato UjamaaOnlus. Le associazioni, per l'occasione, si sono riunite in Associazione Temporanea di Scopo. Ieri mattina al Comune, presso l'ufficio Tecnico, è stato stipulato il contratto di assegnazione a titolo gratuito del bene confiscato nel quale nascerà a breve il supermercato destinato a dare la possibilità di reinserimento nella società e nel mondo del lavoro di persone emarginate. «Si tratta di un segno concreto e tangibile della volontà di questa amministrazione di ripristinare, a tutti i livelli, la legalità e la trasparenza per rendere Battipaglia una città normale – afferma la sindaca Cecilia Francese -. Le iniziative sociali di questo genere troveranno sempre la nostra amministrazione ben lieta di collaborare e di dare tutti l'aiuto possibile per la loro realizzazione concreta». «Non c'è niente di più simbolico rispetto al tema della legalità che far rivivere un bene confiscato alla criminalità organizzata per scopi sociali – dice l'assessore alla Legalità Laura Toriello -. La società si riappropria non solo di un immobile confiscato ma anche dell'occasione per diverse persone di perdere lo status di emarginato e di rientrare nel mondo del lavoro dando, nel contempo, un servizio ai cittadini e riqualificando un quartiere periferico come quello di Belvedere». 

Salvati: “Basta parole vuote, serve concretezza e posti di lavoro veri che valorizzino i nostri giovani”.

“C’è bisogno di una politica locale incentrata sullo sviluppo che produca occupazione – è questo il pensiero espresso da Silvio Petrone, presidente della Cassa Rurale ed Artigiana Bcc di Battipaglia e Montecorvino Rovella – Non possiamo più assistere passivamente a dati sulla disoccupazione giovanile così elevati e a fughe delle eccellenze verso l’estero. La Cassa Rurale di Battipaglia già da molti anni è impegnata in un forte lavoro per la crescita di queste dinamiche”. Un impegno concretizzato in prima persona direttamente dall’istituto nato a Battipaglia 103 anni orsono e oggi una delle più grandi banche di credito cooperativo del Mezzogiorno. Basti pensare che solo nell’ultimo anno, attraverso un progetto interno denominato Talentia, sono stati assunti dalla Cassa Rurale cinque giovani laureati, tutti del territorio di cui è espressione la cooperativa e tutte vere e proprie “eccellenze”, con curriculum di studio di altissimo livello e grande volontà di emergere. “Le parole vuote devono essere azzerate da tutti coloro che hanno responsabilità – ha dichiarato dal canto suo il direttore generale Fausto Salvati – serve concretezza, non slogan, proclami o iniziative di facciata. Non è un caso se il progetto Talentia che ha portato alle cinque assunzioni dello scorso anno, prevedeva la valorizzazione della preparazione e delle competenze maturate nello studio. E il primo anno di lavoro è stato in gran parte dedicato alla formazione, perché vogliamo preparare i dirigenti del futuro. Gli stessi risultati ottenuti in questi ultimi anni dalla nostra Cassa Rurale – ha proseguito Salvati – sono il frutto di un lavoro di squadra in cui tutti i nostri collaboratori hanno fatto la loro parte e in cui la formazione e la fedeltà ai valori del credito cooperativo hanno avuto un peso importantissimo”. Non è un caso che anche i rapporti della Cassa Rurale di Battipaglia con il mondo dell’istruzione siano sempre più concreti, sia attraverso progetti di alternanza scuola-lavoro estremamente votati a questo scopo, che attraverso accordi con le Università per stage a giovani preparati e motivati. E il direttore Salvati lancia due appelli. Il primo alle Istituzioni: “C’è bisogno di fare rete sul territorio per venire incontro insieme alle esigenze dell’imprenditoria, in particolare quella giovanile. Sfruttare le eccellenze che già abbiamo e che il nostro progetto Banca delle Qualità realizzato insieme alla Fondazione Symbola ha ben evidenziato”. Poi ai giovani: “Non abbiano paura di avere idee e di presentarle. Se sono buone e ben articolate – spiega il Direttore della Cassa Rurale di Battipaglia –saremo loro accanto per renderle realizzabili, come nel caso di alcune startup già finanziate, o come per le due cooperative giovanili che hanno preso vita dai nostri giovani soci e oggi lavorano proficuamente”.

Battipaglia: Muore 15enne colto lo scorso mese da un attacco ischemico

Non ce l’ha fatta il giovane, D.P., 15enne battipagliese che nella sera del 22 giugno è stato colto da un attacco ischemico mentre era con amici nella villetta comunale di via Domodossola. Un passante notò il ragazzo in fase confusionale e turbato avvertì immediatamente il 118, i soccorritori arrivarono in ritardo. Il 15enne perse conoscenza e venne trasportato all’ospedale di Battipaglia, dove è stato in condizioni di salute precarie per quasi un mese. Oggi la notizia della tragedia.

E’ morto Davide Cincotti Jr, domani i funerali

Si è spento quest’oggi Davide Cincotti, il re degli industriali nel campo del cellophane. Davide Cincotti Jr, 57 anni, nato a Napoli e trapiantato a Battipaglia, dopo una breve esperienza in Francia e in America Latina è  diventato il leader di un’azienda che ha fatturato decine di milioni di Euro, impiegando fino a cento lavoratori. La Deriblok srl, una sua creatura, si contraddistingue sul mercato internazionale per la produzione di "film estensibili" (in altre parole cellophane per uso industriale). Nel 1998 dichiarò un reddito di 45 miliardi suscitando la curiosità dei giornali nazionali, lo definirono nel 2000, secondo la classifica pubblicata da "Panorama", il quarto Paperone d'Italia, appena meno ricco di Giorgio Armani, dell'ex Signor Fiat Cesare Romiti, di Pasquale Natuzzi, produttore pugliese di divani. Purtroppo, ad un mese esatto dalla morte del padre “Don Davide” si è spento per una male incurabile. Domani mattina a Macchia di Montecorvino Rovella, in forma riservata si celebreranno i funerali.

Mozzarella congelata, Nunzio Vitolo si schiera a difesa della qualità

Il Consorzio di tutela della mozzarella di bufala campana Dop ha nuovamente deciso di cambiare il disciplinare di produzione del noto latticino ed ha subito scatenano forti polemiche. Infatti, sembrerebbe che si voglia produrre anche una mozzarella da congelare. Tutto ciò ha fatto insorgere i produttori e da Battipaglia parte un forte movimento per contrastare questa inedita trasformazione dell’oro bianco. “Noi stiamo organizzando un comitato promotore a tutela della storicità conclamata della "mozzarella di Battipaglia DOP – spiega Nunzio Vitolo, in qualità di organizzatore di CASA BATTIPAGLIA -. Una corrente di pensiero, coerente con lo spirito dello stesso evento, non posso non rispondere al richiamo della tutela, della difesa, della promozione del nostro territorio e delle sue eccellenze”. Il marchio DOP dovrebbe servire a tutelare un metodo, una tradizione ed una qualità superiore. In ogni caso i favorevoli, così come scritto nella proposta di modifica del disciplinare, adducono come motivazione il fatto che la mozzarella congelata verrà usata solo per uso professionale. “Ma allora sta mozzarella alla fine chi se la mangia? Se non il consumatore finale”. Pertanto, domani alle ore 11,00 presso il comune di Battipaglia si riunisce un folto schieramento a contrasto della mozzarella congelata.


Sottoscrivi questo feed RSS

Battipaglia