giovedì, Maggio 26, 2022

Montecorvino Pugliano. Ieri la presentazione della lista civica Cambiare in Comune

Un appuntamento che ha visto, nonostante la pioggia, accorrere numerosi cittadini che hanno affollato la sala coperta allestita in piazzale Viviani a Bivio Pratole.

Particolarmente soddisfatto del meeting il candidato Sindaco Giuseppe Palo, che ha avuto modo di spiegare sia, con pochi ed efficaci passaggi, le motivazioni che lo hanno spinto a ripresentarsi all’elettorato, che la propria squadra ed alcuni punti prioritari del programma.
Ma il primo passaggio è stato la presentazione della lista (in calce al comunicato tutti i nomi). Tre le caratteristiche che la contraddistinguono: in essa sono presenti tutte le categorie sociali, dal libero professionista, all’operaio, all’impiegato, al commerciante alla casalinga; ben sette le donne candidate, presenti tutte le fasce d’età, dai giovanissimi come Francesco Cerami e Daniele Rella, al candidato simbolo della storia di Montecorvino Pugliano, l’ottantacinquenne Giuseppe Montella.
Infine c’è da sottolineare che tra i candidati sono presenti espressioni di tutte le frazioni in cui è suddiviso il Comune, in modo da portare avanti le diverse esigenze della cittadinanza, poter rappresentare i problemi ed essere punto di riferimento costante per l’elettorato.
Solo due i nomi noti presenti: Nello Della Corte, ex Assessore, e Michele Montefusco, ex consigliere.
Presente all’incontro e portatore di un saluto e di un caloroso supporto anche Antonio Fiorillo, che non correrà con la squadra di Palo, ma che ne è convinto sostenitore.
“Stavamo lavorando da tempo ad un progetto politico di rilancio della città insieme al mio ex Assessore Ludovico Buonomo, nel quale riponevo la massima fiducia. – ha raccontato Palo – Non avevo intenzione di ripresentarmi, avevo solo offerto la mia esperienza e la mia collaborazione. Ma dopo numerosi incontri, all’improvviso e senza avvertirmi, ho ritrovato Buonomo tra i promotori di un’altra lista. Forse non credeva nel nostro progetto? – dice ironicamente Palo – O forse aveva altri motivi…chissà! Sta di fatto che a quel punto, dopo una pausa di riflessione, ho deciso di correre in prima linea e di sottopormi al giudizio dei cittadini. Saranno loro a decidere se il nostro progetto per la rinascita di Montecorvino Pugliano sia valido o meno”.
Poi Palo, supportato da una copiosa documentazione e da video proiettati in sala, ha ricordato alcune delle opere messe in campo dalla sua amministrazione: la caserma dei carabinieri, il restauro della casa comunale, il progetto per lo svincolo autostradale. “La lista sarebbe troppo lunga – ha sottolineato – e ci fa sorridere che qualcuno si appropri di risultati dovuti ad altri solo perché le inaugurazioni sono avvenute dopo il mio mandato. Si può forse dire che sostituire l’erba di un campetto significa averlo realizzato?”
Ma quello che il candidato Sindaco ha voluto sottolineare è che, finora, ben poco dei programmi delle altre liste è chiaro. “Noi partiremo da due punti fondamentali: la bonifica delle due bombe ecologiche: Parapoti e Colle Barone. Chiederemo conto di dove siano finiti i 40 miliardi delle vecchie lire che avevamo ottenuto per la bonifica di Parapoti dal commissario straordinario. Guardate – e mostra la vecchia delibera – qui c’era il progetto di una totale bonifica, non l’esigua somma di cui si parla oggi: circa 7 milioni di euro. Una cifra che servirà appena a muovere le ruspe! Ci eravamo mossi anche per Colle barone, ma non abbiamo avuto il tempo…anche lì era tutto pronto per partire”
E poi gli altri punti salienti del programma che saranno resi noti nei prossimi giorni sia alla stampa che alla cittadinanza quartiere per quartiere.
“Abbiamo ascoltato, raccolto le esigenze della popolazione e di un territorio che in questi ultimi anni ha perso molte occasioni, intendiamo farci portavoce dei bisogni reali della gente. Per cambiare marcia, per rinascere!” – ha concluso tra gli applausi Giuseppe Palo.


Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli