venerdì, Ottobre 23, 2020
Home SCUOLA

SCUOLA

Battipaglia, la BCC pubblica il bando per 105 Borse di Studio

E’ disponibile già da qualche giorno sul sito internet della Cassa Rurale ed Artigiana Bcc di Battipaglia e Montecorvino Rovella il Bando per l’assegnazione di 105 “Premi Scolastici” per quei giovani studenti – soci o figli di soci della Cassa Rurale – che nell’ultimo anno scolastico hanno brillantemente tagliato un importante traguardo scolastico. Saranno 105 le Borse da assegnare, con un budget per questa iniziativa di quasi 40.000 euro. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il 30 ottobre. Saranno premiati i giovani che hanno superato, con ottimi voti,  l’esame di licenza di Media, di Maturità e di Laurea, nell’ultimo anno. Una tradizione, quella dei Premi Scolastici della Cassa Rurale, che si ripete ormai da decenni e che “rappresenta – come ha ricordato anche il presidente, Silvio Petrone, presentando l’iniziativa – un vero e proprio inno alla Speranza, perché questi giovani con il loro proficuo e sudato impegno nello studio sono l’immagine delle nostre comunità, ma soprattutto rappresentano il futuro delle nostre terre. Il nostro impegno come Cassa vuole essere semplicemente un piccolo segno di gratificazione, ma soprattutto di incentivo, a proseguire in questo modo per la propria formazione e quindi per quello che sarà il proprio lavoro e lo sviluppo dei nostri territori”. Un impegno, quello per i giovani, che sta trovando riscontro anche nella sempre più proficua partecipazione dei giovani soci della Cassa Rurale a quel Club Kairòs che sta divenendo una vera fucina di idee e di iniziative, anche lavorative. Segno di un sempre più crescente contributo che la Cassa Rurale nata a Battipaglia ormai 101 anni fa, continua a dare, in modo esclusivo, per il proprio territorio. La Cassa Rurale di Battipaglia ha una compagine sociale di 5500 Soci, oltre 30.000 clienti e 120 collaboratori. Ha 19 filiali, da Salerno a Serre, abbracciando anche il comprensorio dei Picentini.

Graduatorie d’Istituto, il Miur pubblica avviso priorità in terza fascia

Il Miur ha pubblicato l'avviso con il quale permette ai docenti che hanno acquisito l'abilitazione dopo il 31 luglio 2014 di far valere immediatamente la priorità in terza fascia, in attesa dell'aggiornamento della seconda. Il Miur non impone l'obbligo, ma è una possibilità in più, dal momento che per l'aggiornamento della II fascia delle graduatorie di istituto, comprensivo dell'elenco aggiuntivo per i quali i docenti hanno compilato il modello A3 entro il 3 agosto, bisognerà attendere il 20 ottobre."Si informa che, ai fini del riconoscimento della priorità in terza fascia – scrive il direttore generale del MIUR -  per l'attribuzione delle supplenze, i docenti che hanno dichiarato il titolo di abilitazione presentando il modello A3 possono presentare l'istanza “Graduatorie di Istituto Personale Docente - Dichiarazione Conseguimento Abilitazione per Priorità in III fascia” per lo stesso insegnamento in attesa del completamento della procedura per l'inserimento in seconda fascia aggiuntiva". E poiché quest'anno le nomine da Graduatorie d’Istituto sono già state avviate, seguendo le istruzioni impartite dal Ministero con la nota del 10 settembre 2015 , presentare l'istanza è una buona occasione.

Nuovo processo di gestione dei contratti della scuola

Dalla collaborazione tra il Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) e il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR), a seguito di una sperimentazione basata sull'esperienza diretta di un campione di scuole, nascono nuove procedure e nuove funzioni per la gestione giuridica e contabile dei rapporti di lavoro del personale scolastico. In una prima fase le nuove procedure consentiranno la gestione dei contratti di supplenza breve, degli incarichi di religione e delle indennità di maternità fuori nomina a seguito di contratti di supplenza breve, maternità o incarichi di religione. Grazie alla predisposizione di un sistema integrato di colloquio tra le banche dati SIDI e NoiPA, basato sui principi della cooperazione applicativa, e alla completa informatizzazione dei processi, non sarà più necessaria alcuna movimentazione cartacea per la liquidazione dei contratti di assunzione e nei provvedimenti di variazione dello stato giuridico. L'operatore della scuola avrà un unico punto di acquisizione dati, effettuerà la stipula dei contratti, le variazioni di stato giuridico e l'autorizzazione ai pagamenti direttamente attraverso le funzioni del SIDI. Le scuole saranno autonome nella gestione dei contratti e non dovranno più rivolgersi alle Ragionerie Territoriali dello Stato. Le segreterie scolastiche saranno inoltre sollevate dalla gestione economica dei contratti; NoiPA provvederà a calcolare le competenze spettanti (con esclusione degli assegni al nucleo familiare) e dopo aver verificato la congruità dei dati, Il Direttore dei servizi Generali ed Amministrativi ed il Dirigente Scolastico invieranno a NoiPA, attraverso il SIDI, l'autorizzazione al pagamento. Rispetto all'attuale modalità di gestione, la funzione "Compensi Vari" per la liquidazione dei supplenti brevi, presente dal 1 gennaio 2013 nell'ambito dell'applicazione "Gestione accessoria", sarà inibita, per i nuovi contratti, a partire dal 1 settembre 2015. Sarà consentito l'utilizzo della funzione, in via residuale, fino al 31 dicembre 2015, per l'acquisizione o la variazione di contratti precedenti al 1 settembre 2015. Per consentire agli operatori il controllo sul processo di gestione economica dei contratti, sono state predisposte, all'interno degli strumenti di lavoro di NoiPA nell'area riservata, nuove funzionalità di monitoraggio attraverso le quali è possibile, tra l'altro, consultare i dati dei contratti pervenuti tramite cooperazione applicativa, verificare per ogni dipendente le rate di applicazione e monitorare la spesa complessiva e la capienza residua.

Supplente nominato in fase b) non deve scegliere la sede

Il Miur con la nota 28853 del 7 settembre 2015 ha fornito indicazioni per i docenti che sono stati nominati in fase b) (e successivamente in fase c) e che abbiano in corso una supplenza annuale o fino al termine dell’attività didattica (30/06) come docente nella scuola statale. Fermo restando che per tutti la nomina giuridica decorre dal 1/9/2015, la nota precisa che non è necessario partecipare alle convocazioni previste nelle varie province dal 12 al 14 settembre: per chi ha in corso una supplenza annuale la sede sarà raggiunta il 1/9/2016 (sarà quella determinata dalle operazioni di mobilità per il 2016/2017); per chi ha in corso una supplenza fino al termine della attività didattiche (30/06), ferma restando la provincia di assegnazione, la sede sarà determinata successivamente dagli uffici territoriali e sarà raggiunta, per la stipula del contratto e gli adempimenti di rito, dal 1/7/2016 (o dopo il termine degli esami di stato per chi vi fosse impegnato).

Stay Connected

10,235FansMi piace
62FollowerSegui

Ultimi articoli

Olevano S.T., 2 casi di coronavirus. Il messaggio del sindaco Volzone (Video)

Coronavirus, il sindaco di Olevano Sul Tusciano Michele Volzone ha comunicato ai propri cittadini che sono risultati positivi 2 persone. I contagiati...

Coronavirus. 111 positivi in provincia di Salerno su 1.286 tamponi. 3 nuovi casi a Battipaglia

Aggiornamento serale dei dati sul contagio da coronavirus in provincia di Salerno. L’Asl Salerno ha appena comunicato che su 1.286 tamponi effettuati...

Coronavirus. Vincenzo De Luca chiede al Governo il lockdown totale.

Il Presidente della Regione Campania chiede al Governo nazionale il lockdown totale. "I dati attuali sul contagio rendono inefficace ogni tipo di...

Cava dei Tirreni, lunedì la proclamazione degli eletti al Consiglio Comunale

Cava dei Tirreni. L’Ufficio Centrale di Controllo, presieduto da Gustavo Danise, magistrato della Procura del Tribunale di Nocera Inferiore, sulla base delle...

Eboli. Amministrazione comunale impegnata nel contrasto al gioco d’azzardo

Deciso contrasto alle conseguenze patologiche del gioco d’azzardo, tutelando la salute dei cittadini e supportando le famiglie in difficoltà. Amministrazione comunale in...