mercoledì, Maggio 25, 2022

Trimarco, via Vanvitelli: una discarica a cielo aperto

Il presidente di “BattipagliaImpegno” sferra un duro attacco.

Rione di Belvedere, scoppia l’ennesima polemica su via Vanvitelli. Ad intervenire è Antonio Trimarco, già candidato al consiglio comunale, catalizzando oltre 300 voti, ma non sufficienti a farlo eleggere perché nello schieramento soccombente. Operatore sanitario presso l’ospedale di Battipaglia, da anni è impegnato in politica sul territorio, battendosi soprattutto per migliorare i servizi in città. Attualmente presiede “BattipagliaImpegno”, associazione formata da molti cittadini scontenti. “Via Vanvitelli, strada, ormai, nota alle cronache per la celebrazione dell’abbattimento di un rudere pericolante. Nelle scorse settimane – dichiara Antonio Trimarco – c’è stata una corsa spasmodica, a forza d’interventi sui mezzi di comunicazione, a prendersi i meriti dell’operazione “messa in sicurezza”. Addirittura è scoppiata una polemica tra amministrazione Francese, qualche cittadino e qualche consigliere comunale di opposizione. Un vanto non giustificabile – continua il presidente di “BattipagliaImpegno” – per una azione amministrativa “dovuta”. Ma purtroppo, come è abitudine nella città di Battipaglia, le celebrazioni, le inaugurazioni (queste poi si ripetono anche senza il completamento dell’opera), si moltiplicano strumentalmente”. L’esempio concreto, tangibile, asserisce Antonio Trimarco, è proprio via Vanvitelli. Ad ogni modo il problema di “sicurezza” non è stato risolto. “Da tre settimane circa, infatti, si sono conclusi i lavori di abbattimento di quel che restava del fabbricato pericolante, per trasformare l’area in una vera e propria discarica a cielo aperto contenente rifiuti speciali. Basta recarsi sul posto tanto proclamato ed osannato,quasi fosse divenuto un luogo di culto, per vedere uno scenario raccapricciante: carcasse di ferro, ingombranti, materassi, rifiuti organici in putrefazione, con un puzzo nauseabondo indescrivibile. I cittadini – conclude Trimarco -, che pagano fior di quattrini la spazzatura e l’igiene urbana, attendono una bonifica immediata e non sterili ed inutili polemiche sul nulla”. Il presidente di “BattipagliaImpegno” annuncia che se nei prossimi giorni non sarà effettuata la dovuta bonifica, sarà presentato un esposto denuncia all’Asl di Salerno e ai carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico della provincia di Salerno.


Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli