martedì, Agosto 16, 2022

Eboli. Rivoluzione nei trasporti: apre il Terminal Bus, con 160 transiti al giorno

La realizzazione di “TEBUS”, il Terminal Bus di Eboli, di via Ludovico da Casoria, la cui gestione è stata aggiudicata con gara alla ditta Curcio, è un altro passo verso una mobilità migliore, con sistemi di accesso alla città più utili e funzionali. TEBUS sarà uno snodo strategico per la mobilità urbana, agevolando gli spostamenti pedonali, anche in considerazione della sua vicinanza alla stazione ferroviaria, che favorirà l’uso complementare di autobus e treno. «L’iniziativa di Eboli interesserà anche un territorio allargato, facendo rete con i Comuni del Vallo di Diano e degli Alburni, in modo da rendere la città di Eboli un punto di snodo focale, terminale territoriale per un’area vastissima – spiega il sindaco, Massimo Cariello -. Basti pensare al Campus Universitario di Fisciano e considerare che con minime variazioni chilometriche si realizzeranno servizi più vicini all’utenza ed agli studenti che attraversano questo territorio». Il Terminal, che è composto da tre stalli per le fermate di lunga sosta e quattro per le fermate di breve sosta, è anche pronto a garantire ai viaggiatori i servizi essenziali in termini di sicurezza (con un impianto di video sorveglianza ininterrotta e la presenza di un defibrillatore) e di comfort (con una sala di attesa allestita con un punto di ristoro automatico). «Abbiamo guardato sia alla mobilità, sia alla sicurezza dei pendolari – ricorda l’assessore comunale alla mobilità, Vito De Caro -. Oggi possiamo presentare un servizio completo ed efficiente, che garantisca i singoli e le famiglie». Il tabellone orario riporterà i circa 160 transiti giornalieri che saranno effettuati già dal 29 novembre dalle aziende Curcio, Sita Sud, Buonotourist e Mansi Snc. Il TEBUS di Eboli, oltre ad essere il primo in provincia di Salerno, presenta anche la disponibilità di oltre 150 posti auto gratuiti e adiacenti il Terminal. «Il nostro auspicio – spiega Luigi Guarracino, uno dei consiglieri comunali maggiormente impegnati per raggiungere questo obiettivo – è che in futuro siano sempre di più le aziende a comprendere validità ed efficacia di questa infrastruttura. Il passo successivo sarà l’integrazione con il trasporto pubblico cittadino, che va rivisitato in modo da rendere sempre più efficaci i collegamenti tra il centro e le periferie, rispondendo alle giuste richieste dei cittadini». Gli fa eco Giuseppe Piegari, del Gruppo Nuovo Psi, che sui trasporti ha stabilito una vera priorità amministrativa:


Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
80FollowerSegui

Ultimi articoli