venerdì, Maggio 27, 2022

Battipaglia. Crisi ambientale, Rinascita fa appello al ministro Costa

L’Associazione Rinascita commercianti di Battipaglia denuncia il malcontento dei cittadini dopo l’ennesimo scempio ambientale in città. L’organizzazione, presieduta da Lucia Ferraioli, ha partecipato all’incontro con il vicepresidente regionale Fulvio Bonavitacola , tenutosi giovedì scorso nella casa comunale.  Valuta inadeguato il documento redatto dagli enti coinvolti dalla sindaca di Battipaglia sulla strada da intraprendere per arginare l’atavico problema ambientale. Documento ritenuto non rispondendo alle esigenze dei cittadini. “A questo punto l’Associazione Rinascita chiede – dichiara Lucia Ferraioli – al Ministro Costa (come già fatto nell’incontro a Roma del 15 febbraio 2019) d’intervenire e di porre fine all’idea che Battipaglia debba morire sommersa dalle discariche, dalle cave, dai rifiuti, dai miasmi,dagli incendi,dal mare inquinato. Battipaglia paga da anni un prezzo alto, il sacco edilizio, la speculazione industriale ed agricola fino ad arrivare ad oggi,dopo uno scioglimento del Consiglio Comunale per infiltrazioni criminale e con 104 beni immobili confiscati. Certamente il capo della polizia Gabrielli ed il ministro Costa hanno ragione quando dicono”Ci vuole una presa – continua l’esponente di Rinascita – di posizione della società cittadina”,quella stessa che per anni si è assoggettata ed ha permesso lo scempio. Forse oggi è il momento giusto, tante le famiglie che piangono i loro morti e la paura per la salute dei figli li porta a scappare da Battipaglia, le attività imprenditoriali sane languono e soccombono. Oggi i cittadini e gli imprenditori sani chiedono alla Sindaca, al Consiglio Comunale ed agli assessori di fare gli interessi delle famiglie e non di pochi. Che Battipaglia diventi finalmente comunità, si riappropri della sua storia, dei suoi beni e gli amministratori facciano il loro dovere. Non c’è bisogno – conclude Ferraioli – di coraggio ma solo di rispettare il ruolo e la fiducia ricevuta dai cittadini,troppe volte ingannata con atteggiamenti contrastanti con il bene comune”.


Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli