lunedì, Giugno 27, 2022

La “Casa di Lara”, un’ oasi d’amore per i malati terminali!

All’ombra dell’edificio che fu sede dell’ospedale sanatoriale dell’I.N.P.S. “Giovanni da Procida” poi presidio dell’U.S.L. 53 ed oggi dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” vi è una nicchia di solidarietà, una mano tesa per i malati terminali che non possono beneficiare dell’affetto e delle comodità del calore familiare: la “Casa di Lara” che rientra nella gestione del distretto di Salerno centro della vasta Azienda Sanitaria Locale con sede in Via Nizza. La struttura viene all’attenzione della cronaca per una iniziativa semplice quanto valida: l’associazione “Noi per te” che si interessa di terapia del dolore e cure palliative ha collocato un quadro della Venerabile Rachelina Ambrosini in odore di santità per volere della presidente dell’associazione,dr.ssa Maria Rosaria Flauto e del cappellano padre Enrico. La presenza del quadro è motivo di serenità e momento di preghiera che sarà utile per  pazienti e familiari. Apprendiamo,però,che con un turno intero di ausiliari socio-sanitari potrebbe essere aumentata la ricettività della struttura. Con la fine del commissariamento regionale nella sanità si stanno stabilizzando i precari ed avviando il piano delle assunzioni anche all’ASL Salerno: chiediamo a Rachelina di illuminare il direttore generale Mario Jervolino perché ampli di altri posti letto per “La Casa di Lara” donando insperate opportunità a molte famiglie. Sarebbe davvero un Natale diverso!


Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli