venerdì, Luglio 1, 2022

Salerno. Tavola rotonda all’università sul cyberbullismo

La legge 71 del 2017 prevede in ogni istituto scolastico la figura professionale del responsabile per il cyberbullismo. Non si tratta di un mero adempimento burocratico di carattere formale,ma dell’individuazione di una persona dotata di particolari requisiti e disposta ad una continua attività di formazione che favorisce lo svolgimento del compito. La formazione,appunto,è stata una delle finalità del convegno tenutosi ieri presso l’aula “Gabriele De Rosa” del campus di Fisciano dal titolo: “Nella rete della violenza: il cyberbullismo come fenomeno multiprospettico”, organizzato dalla prof.ssa Diana Salzano, docente di Sociologia e presidente dell’Osservatorio “Violenza media minori” dell’Università di Salerno. L’iniziativa è stata svolta anche in collaborazione con il Centro Studi “ Media Culture Società” e l’”Internet & Communication Policy Center” afferenti al dipartimento di Studi politici e sociali dell’Unisa. La presenza di esperti qualificati ha conferito all’iniziativa notevole successo. Infatti vi era il Commissario dell’Authority per le garanzie nelle comunicazioni,un alto dirigente della Polizia di Stato,il preside del Liceo “Pansini” di Napoli ed il project manager della Brain Compiting di Roma, oltre ad esponenti del mondo accademico calabrese e locale. Sono state rilevate analogie e differenze con il bullismo tradizionale al fine di enuncleare possibili strategie difensive.


Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli