martedì, Giugno 28, 2022

Una buona Battipagliese cede il passo alla Vis Ariano

 Al termine di una discreta prestazione, la Battipagliese cede (1-2) al cospetto della più quotata Vis Ariano. Non si infrange dunque il tabù Pastena per la squadra bianconera, che – tra le mura amiche – è riuscita a conquistare un solo successo durante tutto l’arco della stagione. I bianconeri hanno tenuto testa agli irpini, concedendosi però qualche distrazione di troppo in retroguardia. La prima frazione di gioco offre davvero pochi spunti di cronaca. Le velleitarie conclusioni da fuori area di Bernardo per gli ospiti (8’) e di Odierna per i padroni di casa (9’) sono lo specchio di una fase di studio poco prolifica su entrambi i fronti. Al 19’è ancora Bernardo a tentare di finalizzare – senza creare particolari apprensioni – un corner. Il suo colpo di testa termina sul fondo. A metà frazione è invece Imparato a cercare la conclusione dalla lunga distanza, ma la mira è imprecisa. I portieri di fatto sono inoperosi. Per due volte – senza precisione – Odierna prova a sfruttare gli interessanti cross di Cataldo (30’ e 33’). Gli irpini rispondono al 34’ con una pericolosa ripartenza di Fodè: l’azione si conclude però con un tiro poco insidioso. La ripresa è resa vivace solo dalle reti: le occasioni continuano a latitare. La Battipagliese tiene bene il campo e prova a pungere: al 18’, il colpo di testa di Consiglio sugli sviluppi di un corner è però solo una telefonata per Formisano. La rete del vantaggio bianconero arriva a metà frazione: corre il minuto 23’quando Cirillo innesca con un preciso lancio in verticale Giorgio. Il giovane attaccante bianconero si invola verso la porta e non sbaglia, realizzando la terza rete consecutiva con la maglia delle zebrette. La gioia per i padroni di casa dura però appena sessanta secondi: Fodè fa tutto da solo sull’out di sinistra e crossa per Capodilupo. L’attaccante irpino deve solo appoggiare comodamente in rete. Il pari immediato demoralizza i bianconeri, che iniziano a soffrire soprattutto a causa delle giocate ubriacanti di Fodè. Il pericolo maggiore giunge tuttavia su palla inattiva: la punizione di Luzzi termina di pochissimo a lato (29’). La situazione si complica alla mezz’ora: l’infortunio di Pastore costringe mister Cerminara a ridisegnare l’assetto tattico. L’ingresso immediato di Asante consente a Cirillo di posizionarsi al centro della difesa, proprio per sopperire alla grave assenza dell’esperto Pastore. La rete decisiva giunge al 36’: sugli sviluppi di un calcio di punizione, Grasso raccoglie la sfera e trova il gol del sorpasso. Nel finale, Di Filippo tiene ancora in piedi i bianconeri. Sekou fa tutto da solo, liberandosi – con troppa facilità – di diversi avversari. Ci pensa però l’estremo difensore bianconero ad opporsi, con una super parata (44’). Nel recupero, la Battipagliese cerca di spingere, ma non costruisce occasioni nitide. La sconfitta punisce oltremodo i padroni di casa, che restano intrappolati nelle zone basse della classifica. 

 

Battipagliese – Vis Ariano Accadia 1-2

Battipagliese: Di Filippo, Consiglio, Somma (29’st Padovano), Sansone, Pastore (31’st Asante), Mejri, Novi (35’st Granata), Cirillo, Giorgio, Odierna (26’st Vatiero), Cataldo. Allenatore: Cerminara

Vis Ariano Accadia: Formisano, Squillante, Grasso, Imparato, Hutsol, Fodè, Sekou, Luzzi, Capodilupo, Bernardo (16’st Sorrentino), Konatè. Allenatore: Del Vecchio

Arbitro: signor Vincenzo Oliva di Nocera Inferiore (assistenti Simone Conforti di Salerno e Orazio Nicodemo di Sapri)

Note: ammonito Pastore (B). Angoli 6-6. Recupero 0’pt, 3’st


Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli