giovedì, Novembre 26, 2020

Battipaglia. Puzza di immondizia in città, la denuncia di Longo

Battipaglia, nuova ondata di miasmi. Con l’arrivo del caldo ritorna puntuale il problema della puzza dei rifiuti. “Ancora una volta il problema proviene dal sito di compostaggio di Eboli che, nonostante il sequestro della magistratura, continua tranquillamente l’attività come se nulla fosse”. E’ quanto tuona il consigliere comunale di Forza Italia Valerio Longo. “Stiamo lentamente uscendo dall’emergenza sanitaria, ma per i miasmi Battipaglia è sempre in emergenza, è sempre Fase 1”.  Longo chiede al governatore De Luca di chiudere l’impianto di compostaggio di Eboli nell’attesa della sua ristrutturazione e messa in sicurezza. “All’amministrazione, al consiglio comunale, alle forze politiche e ai sindacati, ai comitati e alle associazioni, l’appello a non abbassare la guardia e a continuare a  vigilare”. Conclude Valerio Longo. 

[widgetkit id=”26″ name=”ARTIGRAF”]


Articoli simili

SEGUICI

10,235FansMi piace
60FollowerSegui

Ultimi articoli

Al Polo oncologico di Pagani partono due nuovi studi sul carcinoma prostatico FAMI-PROST e PROQOL

Partono al Polo Oncologico di Pagani, sotto la guida del Prof. Giuseppe Di Lorenzo, Direttore della UOC diOncologia, due studi sul carcinoma...

Spaccio di droga a Cava de’ Tirreni. Arrestato 17enne

Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni -Sezione Volanti-, nella serata del 24 novembre,...

Battipaglia-Covid-19. Mistero sul numero dei positivi in città. Nessun aggiornamento da palazzo di città

Dati sulla situazione epidemiologica in città: è buio pesto. Assenza totale di notizie sul numero dei positivi, dei guariti e dei decessi:...

Progetto Su.Pr.Eme Italia: domani postazione mobile a Battipaglia

Al fine di contenere la diffusione del contagio da Covid19, la Regione Campania ha attivato il progetto “Su.Pr.Eme. Italia” finanziato con il...

Diego ora sei Leggenda!

Pensavamo fossi immortale, che questo triste giorno non potesse mai arrivare, che avresti dribblato ancora una volta la morte, ma il 25...