lunedì, Ottobre 26, 2020

Battipagliese, Pumpo chiede aiuto alla sindaca Cecilia Francese

Dopo l’avvenuta iscrizione dei bianconeri al campionato di Promozione, il presidente dimissionario Mario Pumpo chiarisce la mossa delle ultime ore: “Ho solo iscritto la Battipagliese per evitare che morisse definitivamente e non ho contattato alcun dirigente, né allenatore. Dunque le voci circolate su Guariglia e Graziani possono ritenersi non veritiere (ndr lo stesso Guariglia ha smentito). È arrivato il momento in cui la sindaca e l’Amministrazione tutta diano una mano a trovare imprenditori disposti a dare continuità. Io resto un presidente dimissionario: ho ritenuto doveroso iscrivere la società, anche se in una categoria inferiore, per non far scomparire il calcio in città. Resto disponibile a collaborare con quanti fossero interessati alla società”. Sono queste le parole di un presidente che è alla ricerca di persone, imprenditori che possano dare una svolta ad una situazione seriamente a limite. La notizia sull’iscrizione al Campiionato minore e tutte le incertezze del caso hanno alimentato non poche polemiche sui social da parte dei tifosi e dei simpatizzanti delle zebrette. Dunque, ancora tutto in alto mare, con un futuro senza dubbio incerto. 

[widgetkit id=”18″ name=”InFamily”]


Articoli simili

SEGUICI

10,235FansMi piace
61FollowerSegui

Ultimi articoli

Battipaglia. Piazza Nenni, strada sconnessa. Pericolo per i cittadini (video)

Piazza Nenni, i residenti ci segnalano ancora una volta la situazione indecente del manto stradale. Le radici degli alberi adiacenti alla strada...

Lorenzo il Magnifico trascina il Napoli. Insigne si prende il derby

“È stata una bella partita, dura. Sono contento per il risultato e anche per la bella prestazione di mio fratello. Gli faccio...

Battipaglia. Il Comune, ok alla struttura commerciale della Md Spa sulla S.S.18

Il Comune autorizza l’apertura di una nuova attività commerciale sulla Strada Statale 18. Si tratta di una media struttura di vendita della...

Nuovo Dpcm sul Covid, spostamenti raccomandati solo per necessità

Chiusure dei ristoranti, bar, gelaterie e pasticcerie alle 18 nei giorni feriali e la domenica. Stop a cinema, teatri, casinò, sale scommesse....

Fipe-Confcommercio: “Restrizioni insostenibili per i pubblici esercizi”

Le misure annunciate dal governo costeranno altri 2,7 miliardi di euro alle imprese della ristorazione. Se non accompagnate da contemporanee e proporzionate...