venerdì, Luglio 19, 2024

Padel nostro, un racconto di successo scritto dal battipagliese Antonio Petrucci

Dopo il successo di vendite, già oltre 200, del racconto ‘Padel nostro’, disponibile su Amazon nei formati cartaceo ed e-book, incontriamo l’autore, il battipagliese Antonio Petrucci, per saperne di più di questo racconto e di questo sport così in voga negli ultimi mesi.

Antonio, come è nata l’idea di questo libro, ‘Padel nostro’?

L’idea è nata alcuni anni fa in Spagna, quando ho giocato casualmente a questo sport con alcune persone. Me ne sono innamorato, e da lì nel tempo ho spesso pensato all’idea di scrivere un racconto che parlasse anche del padel.

Come mai questo titolo? Sembra un po’ una preghiera o, forse, una imprecazione.

Sì, è un gioco di parole. Sembra un po’ ‘Padre nostro’. L’idea è che il padel sia salvifico per chi gioca. La partita con gli amici è un’isola felice nella settimana.

Parlaci un po’ di più di questo sport.

E’ uno sport particolare. Si gioca solo in doppio, ha un punteggio uguale al tennis, le misure del campo sono inferiori. Si gioca con un vetro alle spalle, una griglia laterale, per cui è completamente diversa la tattica. E’ molto aggregante, ma non è così innovativo, essendo nato oltre un secolo fa.

C’è molta curiosità intorno al padel.

Nel tuo racconto non si parla solo di padel. Uno dei personaggi più interessanti è probabilmente Noemi, questa donna così forte e coraggiosa.

Sì, è un personaggio che racchiude varie donne che ho conosciuto. La storia ha vari protagonisti, degli intrecci, ed il padel fa da sottofondo alla storia.

I temi affrontati sono vari, anche delicati, e mi piace sapere che alcune donne mi hanno scritto rivedendosi, almeno in parte, in Noemi.

Qual è la risposta del pubblico a questo racconto?

Sono molto contento dei dati di vendita, ma sono una cosa marginale. Io l’ho scritto per il piacere di farlo. Sono comunque contento delle recensioni e della stima delle persone che mi conoscono. Ma la cosa più bella è quando la tua storia la legge qualcuno che non conosci e che ti esprime le sue impressioni, positive o meno. Essere nella top 50 di Amazon, avere recensioni da 5 stelle sono cose che fanno piacere, ma per me il confronto e la possibilità di esprimere delle idee è la cosa più soddisfacente.

Articoli simili

SEGUICI

18,020FansMi piace
1,960FollowerSegui
917IscrittiIscriviti

Ultimi articoli