martedì, Gennaio 26, 2021

Battipaglia. Rifiuti. Longo accusa il sindaco sulla delibera delle Aree Sature.

Battipaglia e Sarno, smaltimento rifiuti vennero dichiarate da una delibera provinciale “Aree Sature”. Sarebbero dovuti essere due Comuni non idonei alla localizzazione di nuovi impianti. “Un decreto dirigenziale della regione Campania ha dichiarato quella delibera carta straccia – tuona Valerio Longo, consigliere provinciale di F.I.-, autorizzando un nuovo insediamento privato a Sarno, riconoscendo il Piano Regionale come sovraordinato rispetto a tutto il resto. Questo atto – continua Longo – smaschera anche il sindaco Francese e i propri riferimenti politici provinciali e regionali. Una presa in giro. Una ennesima beffa per la città. Alla luce di questa situazione l’ente provincia agisca immediatamente, unitamente ai consiglieri regionali eletti nella nostra provincia, per obbligare il governo regionale a tener finalmente conto dei problemi delle comunità, soprattutto quelle, come Battipaglia e Sarno, con una presenza abnorme di rifiuti”. Conclude il Consigliere Provinciale Valerio Longo.

Articoli simili

SEGUICI

10,235FansMi piace
61FollowerSegui

Ultimi articoli

Battipaglia. Sospensione idrica, prorogata fino alle 15 di domani

Emergenza idrica, la sospensione - avvisa l’Asis - è prorogata almeno fino alle 15 di domani pomeriggio. Il guasto sulla condotta adduttrice...

Covid. San Cipriano Picentino: focolaio in una RSA

Focolaio in una RSA in località Pezzano. Nell'ultimo aggiornamento sulla situazione covid-19 - pubblicato sulle pagine social del comune di San Cipriano...

Lotta all’evasione fiscale. Siglato il protocollo tra GdF, Procura di Vallo e Agenzia delle Entrate

E’ stato siglato nella giornata di oggi , martedì 26 gennaio 2021 , il protocollo d’intesa tra la Procura della Repubblica di...

Battipaglia. Covid-19: sono 217 i positivi -Ultimo aggiornamento-

Battipaglia. Il primo cittadino, la dott.ssa Cecilia Francese, ha aggiornato i dati sull'emergenza sanitaria da Covid-19. Dal 15 agosto 2020 a tutt’oggi...