mercoledì, Gennaio 27, 2021

Istituto Sa.Dra., donati oltre 100 libri per ragazzi alla Fondazione Santobono-Pausilipon

La solidarietà a Natale si moltiplica: ne è da esempio l’Istituto Sa.Dra., che ha voluto far sentire la propria vicinanza ai piccoli pazienti dell’Ospedale Santobono di Napoli che vivono momenti di angoscia ed attesa specie in questo periodo di festività natalizie. Rappresentato da Alfonso Anna Sacco ed Ivana Sacco, rispettivamente Programmatore Neurolinguistico e Legale Rappresentante, l’Istituto Sa.Dra. ha donato alla Fondazione Santobono-Pausilipon oltre 100 libri rivolti a bambini ragazzi dai ai 16 anni.

La consegna dei libri, svoltasi rigorosamente nel rispetto delle norme anti-Covid, è avvenuta lunedì 21 dicembre 2020 nell’atrio del Padiglione Ravaschieri dell’Ospedale Santobono di Napoli. Per la Fondazione Santobono-Pausilipon erano presenti la Dott.ssa Flavia Matrisciano, la Dott.ssa Silvia Signorelli e la Dott.ssa Caterina Battista, rispettivamente Direttore, Referente e Responsabile dell’accoglienza del reparto e dello staff medico della Fondazione. Per l’Istituto Sa.Dra., invece, Alfonso Anna ed Ivana Sacco, che hanno consegnato alla Dott.ssa Matrisciano anche un’illustrazione disegnata a mano rappresentante bambini immersi nella lettura a formare un albero di Natale, realizzata dall’agenzia di comunicazione integrata MTN Company, rappresentata dal CEO Carmine D’Alessio.

«Ringraziamo di cuore l’Istituto Sa.Dra. per il grazioso dono – ha dichiarato la Dott.ssa Flavia Matrsiciano, Direttore della Fondazione Santobono-Puasilipon – I nostri bambini saranno molto contenti di trascorrere parte del loro tempo nella lettura di fiabe, filastrocche e racconti. La promozione culturale è un vaccino per la mente e per l’anima di cui tutti abbiamo grande bisogno, grandi e piccini, specie in questo delicato momento storico. Il dono di libri racchiude in sé i valori della solidarietà e della promozione culturale tenuti insieme dalla voglia di guardare al futuro dei nostri bambini. Un prezioso messaggio di speranza».

«Questo nostro gesto nasce dal cuore – hanno dichiarato all’unisono Alfonso Anna ed Ivana Sacco – I bambini sono il nostro futuro e noi siamo il loro presente. Siamo molto felici, in quest’anno difficile, di fare la nostra piccolissima parte con questa donazione. Ci auguriamo che questi libri possano distrarre dalle tante sofferenze i numerosi bambini ricoverati presso il nosocomio partenopeo. Anche se, siamo convinti, di aver ricevuto noi il dono più grande facendo questo piccolo gesto».

In effetti, l’Istituto Sa.Dra. quest’anno ha deciso di impiegare le proprie risorse previste per le iniziative natalizie per rifornire la biblioteca dell’Ospedale Santobono di Napoli, attraverso l’acquisto di testi letterari dedicati ai più piccoli«Crediamo che il sorriso dei piccoli pazienti del Santobono valga più di ogni altra cosa e siamo estremamente orgogliosi di regalare loro momenti di puro sollievo», ha concluso Alfonso Anna Sacco.

Articoli simili

SEGUICI

10,235FansMi piace
61FollowerSegui

Ultimi articoli

Pontecagnano Faiano. Nuova vita all’ex tabacchificio Ati Alfani di Corso Italia

Raggiungendo un risultato storico, la Giunta Comunale ha approvato, lo scorso 21 gennaio, il Piano Urbanistico alternativo per il complesso produttivo dismesso...

Cava de’ Tirreni: Piano di Zona S2, pubblicate le graduatorie Progetto I.T.I.A. “Key of change”

Il Piano di Zona Ambito S2 informa che al termine dell’istruttoria sono state pubblicate le graduatore relative al progetto “I.T.I.A. Intese Territoriali...

Il quotidiano La Città: “Pizza e birra con la sindaca in Comune. Un positivo al coronavirus”

“Pizza e birra con la sindaca in Comune, un positivo al Coronavirus”. E’ questa la locandina di stamattina del quotidiano di Salerno...

Cava de’ Tirreni, contributi Inps non dovuti: Servalli e Senatore “Chiariremo la nostra posizione”

Cava de’ Tirreni. Nei giorni scorsi, i Finanzieri del Comando Provinciale di Salerno, hanno sequestrato 80mila euro dai conti del Sindaco e...

Scuola Medica Salernitana “Patrimonio immateriale dell’umanità”: al via le “conversazioni” con studiosi di settore

Giovedì 28 gennaio (ore 18) inizierà una serie di incontri (da remoto) destinati alla città. ...