domenica, Giugno 13, 2021

Cava de’ Tirreni. Festività pasquali: nuova ordinanza per contrastare il Covid

Fino a sabato 3 aprile tutte le attività commerciali non sospese dalle normative nazionali e regionali ed in conformità alle regolamentazioni per la zona rossa, possono restare aperte fino alle ore 22, (per i bar l’asporto è consentito fino alle 18, per le altre attività di ristorazione fino alle 22, mentre la consegna a domicilio senza limiti di orario).

Con Ordinanza Sindacale n°149 del 1 aprile 2021 si dispone che per le giornate di domenica 4 (Pasqua) e lunedì 5 (pasquetta): -saranno chiuse tutte le attività commerciali, compresi quelle a mezzo di distributori automatici, ad eccezione dei tabacchi, edicole, farmacie e fiorai.

-è disposta la sospensione di tutte le attività di ristorazione con divieto assoluto di asporto ad eccezione dei ristoranti, pizzerie, tavola calda, gelaterie, pasticcerie, forni e vendita di pasta fresca per i quali è consentito l’asporto fino alle ore 14.00 ed è sempre consentita la consegna a domicilio in conformità delle normative statali e regionali vigenti. A queste attività è fatto divieto di vendere prodotti diversi da quelli di produzione propria o prodotti propri di attività chiuse o sospese anche al fine di evitare concorrenza sleale ( a mero titolo di esempio i bar­pasticcerie potranno vendere solo prodotti di pasticceria di propria produzione)

-Saranno chiusi i bar eccetto le attività sopra menzionate per le quali è consentito l’asporto fino alle 14 e la consegna a domicilio.

-Con effetto immediato e fino al 10 aprile 2021 agli esercizi commerciali “supermercati”, esercizi di “vicinato”, del settore alimentare e misto ed ai c.d. “distributori automatici – H 24” è fatto divieto di vendita di bevande alcoliche dalle ore 18.00 fino alle ore 05.00 del giorno successivo.

-tutte le attività devono garantire la corretta applicazione nelle proprie sedi di attività delle misure anti-covid per il proprio personale e per l’utenza ivi compreso il numero massimo di persone che possono avere accesso nell’attività;

-è sempre vietato consumare in strada o in luoghi pubblici cibo e bevande da asporto e trattenersi dinanzi agli esercizi per consumare bevande o altro;

-Con effetto immediato e fino al 10 aprile 2021, al fine di evitare assembramenti di persone, è consentito il solo transito dei pedoni con assoluto divieto di permanenza sulle seguenti strade e piazze cittadine: via A. Sorrentino; via Angiporto del Castello; via G. Verdi; via Caputo; via D. Alighieri; via Mafalda di Savoia; piazza Abbro; piazza Passaro.

E’ fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti ed agli uffici e servizi pubblici ed alle abitazioni privata.

Nel medesimo periodo, altresì, è disposta la chiusura delle ville e dei giardini pubblici.

È assolutamente inibito il passeggio e/o la circolazione delle persone con una temperatura corporea uguale o superiore a 37,5 °C. ed hanno l’obbligo di restare presso la propria abitazione, limitare al massimo i contatti sociali e contattare il proprio medico curante.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
61FollowerSegui

Ultimi articoli

Battipaglia. Lite in Via Roma tra ex coniugi. Attimi di paura (video e foto)

Lite in via Roma tra ex coniugi. Lo scontro tra l’ex marito e l’ex moglie scatena un putiferio tanto da bloccare il...

Battipaglia. Rebus PUC, sparisce nei cassetti del Comune?

Piano Urbanistico Comunale: neanche la più longeva delle Amministrazioni (Francese 5 anni e 6 mesi) riuscirà a dare alla città un nuovo...

Covid: oggi 1 caso a Battipaglia, 33 nel salernitano

Aggiornamento quotidiano da parte dell'Unità di Crisi: nelle ultime 24 ore - nel salernitano - sono stati registrati 33 nuovi positivi al...

Battipaglia – Comune. Acconto I.M.U., il versamento entro mercoledì 16 giugno (Vedi aliquote ed agevolazioni)

Acconto IMU (Imposta municipale propria),  il versamento scade mercoledì 16 giugno.  Queste le aliquote fissate dal Comune di Battipaglia: