domenica, Giugno 26, 2022

Battipaglia. Beni confiscati alla criminalità, l’assessore Romano: pronto il polo della carità

“Beni confiscati alla criminalità e assegnati al Comune tutti concessi ad attività sociali”. E’ quanto si legge in un comunicato diramato da palazzo di città, che elenca i beni assegnati ed affidati a varie associazioni e cooperative. Si tratta sei seguenti immobili: l’unità immobiliare sita in Via Gonzaga, con concessione in favore della Società Cooperativa Sociale “Freedom”; terreno con annessi 2 fabbricati rurali in loc. Fosso Pioppo finalizzata alla coltivazione delle varietà locali “Fiaschello Battipagliese;  “Supermarket sociale”, con destinazione commerciale in località Belvedere. Inoltre, per Via Sepe n. 16, via Montefalcone e via Moncharmont le procedure di assegnazione sono ancora in corso. “Tra non molto renderemo esecutivo un progetto che ha beneficiato di un finanziamento per circa 70.000 euro e che riguarda proprio un immobile confiscato alla criminalità organizzata”. Dichiara l’assessore alla legalità, l’Avv. Stefano Romano. “Occorre fare riferimento ai cespiti immobiliari siti in contrada Speranzella, alla Via Catania n. 14, entrati a pieno titolo nel patrimonio indisponibile del Comune di Battipaglia e successivamente assegnati alle comunità parrocchiali che si sono proposte di realizzarvi i c.d. “Polo Territoriale della Carità! In particolare, le stesse, composte dalle Parrocchie “Sant’Antonio di Padova”, “San Gregorio VII”, “Santa Maria della Speranza” e “Santi Giuseppe e Fortunato” che si sono impegnate a gestire l’immobile facendo ricorso alla Cooperativa Sociale Spes Unica, la quale provvederà ad adeguarlo, a proprie cure e spese, secondo il contratto sottoscritto”.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli