sabato, Giugno 12, 2021

Battipaglia. L’ordinanza. Cani liberi accuditi, verranno sterilizzati dal veterinario Asl e rimessi in libertà

Cani liberi accuditi anche sul territorio del Comune di Battipaglia. Le associazioni protezionistiche degli animali a 4 zampe o i cittadini propongono il riconoscimento al servizio veterinario dell’Asl, che accertano le condizioni previste dal regolamento di polizia veterinaria e lo comunicano al sindaco, che riconosce i cani idonei, informando la cittadinanza con avviso pubblico. I cani liberi accuditi, a seguito del riconoscimento, sono sterilizzati dal servizio veterinario dell’Asl Salerno e sono iscritti nella banca dati a nome del sindaco del Comune di Battipaglia, che ne ha effettuato il riconoscimento. Sarà poi l’associazione proponente (e/o il cittadino), a reintrodurre il cane sterilizzato e censito nella zona esatta da dove è stato prelevato, facendosi carico del suo accudimento. Il Comune di Battipaglia, con apposita ordinanza, ha incaricato per 4 anni la Lega Nazionale per la Difesa del cane (sezione provinciale di Salerno) ad individuare i cani randagi per farli sterilizzare dal servizio veterinario dell’Asl e dopo rimetterli in libertà, se dichiarati cani liberi accuditi.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
61FollowerSegui

Ultimi articoli

Battipaglia – Comune. Acconto I.M.U., il versamento entro mercoledì 16 giugno (Vedi aliquote ed agevolazioni)

Acconto IMU (Imposta municipale propria),  il versamento scade mercoledì 16 giugno.  Queste le aliquote fissate dal Comune di Battipaglia:

Covid: Campania, accertati altri 199 casi positivi

Sono 199 i positivi accertati in Campania di cui 146 asintomatici: e 53 sintomatici. E' quanto fa sapere l'Unità di Crisi...

Salerno. Estorsioni e minacce ad un anziano: eseguite due ordinanze di misure cautelari

Questa mattina Gli Agenti della Polizia di Stato, in servizio alla Squadra Mobile di Salerno, hanno eseguito l’Ordinanza applicativa di misura cautelare...

Camilla Canepa soffriva di una malattia autoimmune

Camilla Canepa, la ragazza di 18 anni morta dopo la vaccinazione volontaria con AstraZeneca, secondo quanto appreso soffriva di piastrinopenia autoimmune familiare e assumeva...