mercoledì, Luglio 28, 2021

Battipaglia. Marinerie d’Italia e d’Europa contro la Francese: i pescatori non sporcano il mare

Mare sporco a Battipaglia, la sindaca: “colpa della pesca a strascico”.  E’ quanto ha dichiarato nei giorni scorsi Cecilia Francese recandosi sulla costa cittadina. Un’affermazione non condivisa dall’associazione delle Marinerie d’Italia e d’Europa. Il presidente Francesco Calderoni ritiene, in un comunicato, che le dichiarazioni fatte dalla sindaca di Battipaglia siano offensive e lesive dell’immagine di tutta la categoria dei pescatori. La pesca a strascico viene accusa di inquinare i litorali e le spiagge a causa di incontrollate attività sotto costa di imbarcazione dedite alla pesca illegale. “Far passare un messaggio errato – scrive Calderoni – generalizzando e colpevolizzando il sistema pesca  a “strascico”, provoca danni irreversibili all’immagine tradizionale e secolare di questo mestiere. Cara sindaca l’invitiamo volentieri a trascorrere 48 ore in mare con i nostri pescatori, a calare e salpare la rete per 4/5 volte al giorno, sotto il freddo, la pioggia, il sale, il sole e la nebbia. La invitiamo a smistare i rifiuti che raccogliamo nei nostri mari e che una volta portati a terra smaltiamo a spese nostre”.  

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
71FollowerSegui

Ultimi articoli