domenica, Settembre 19, 2021

Battipaglia. L’Unità d’Italia raccontata sotto le stelle dall’associazione Mubat

L’anniversario dell’Unità d’Italia, 160 anni fa, si è celebrata il 17 marzo scorso e  l’associazione Mubat ha svolto un’importante manifestazione, nell’ambito dell’annuale progetto Celebrazioni Avalanche che da 4 anni è dedicato nella riscoperta e nella valorizzazione della storia locale, legata ai più importanti eventi nazionali ed internazionali. La storia della città di Battipaglia è una affascinante proiezione locale di quella nazionale negli ultimi 160 anni. Il progetto 160 stelle vuole anche essere un segnale di speranza a seguito della sciagura del Covid che a Battipaglia, in Italia e nel mondo ha sottratto affetti alle famiglie e imposto tante rinunce. Mubat riparte dalla nostra storia per proporre una interpretazione della stessa come messaggio di speranza per il futuro: tante avversità sono state superate in passato ed è ora di ripartire. Questa rinascita può avvenire solo attraverso l’aggregazione di tutte le forze che desiderano riconoscersi in un progetto collettivo. L’associazione Mubat ha quindi proposto a tante persone e associazioni un percorso comune per costruire questo evento. Si tratta di una originalissima esperienza di History Telling, ovvero narrazione storica che fa ricorso al supporto di abilità artistiche differenti al fine costruire un’esperienza che coinvolga pienamente lo spettatore nella narrazione. L’evento si è svolto in località Riviera Spineta direttamente sull’arenile. Città di Battipaglia (Provincia di Salerno) Medaglia d’argento al merito civile Mu.Bat Associazione Culturale La storia della città e della Nazione è stata riproposta in 4 quadri, con l’aiuto dello storico Francesco Cacciatore che è stato accompagnato da coreografie, reading letterari e brani originali. Sono state coinvolte circa 20 associazioni con 200 persone impegnate in arti performative, danza, musica, teatro, canto. Si è esibita inoltre una corale ensemble, chiamata per l’occasione “Gli amici di sempre”, nella quale il Maestro Guglielmo Francese ha raccolto amici e rappresentanti di tante realtà del canto, accompagnati da un gruppo musicale composto da 5 maestri.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
72FollowerSegui

Ultimi articoli