lunedì, Novembre 29, 2021

Bellizzi. Droga, patto di non belligeranza: nessuno sconto agli spacciatori

Un patto di non belligeranza per non pestarsi i piedi negli affari relativi allo spaccio di droga. Un’alleanza tra i due clan da sempre rivali a Bellizzi: Pecoraro-Renna e De Feo, antagonisti da sempre. Ieri, nell’aula del carcere di Fuorni il via al processo d’Appello. La pubblica accusa ha chiesto subito la conferma delle condanne inflitte in primo grado. 

Gli imputati erano stati condannati in primo grado alle seguenti pene: Adelchi e Carmine Quaranta, condannati rispettivamente a 16 anni e 12 anni di reclusione; Fiorenzo Parrotti, di Salerno (10 anni); Marika Cancellu (8 anni); Luca Cataldo di Pontecagnano (8 anni); Alfredo Portofranco, di Acerno (3 anni e 4 mesi); Giuseppe Di Mauro, di Pontecagnano (7 anni e 4 mesi); Gianluca Esposito, di Giffoni Sei Casali (10 anni); Marco Ferraioli (7 anni e 4 mesi); Vincenzo Gorga, di Montecorvino Pugliano (7 anni e 4 mesi); Carmine Longobardi, di Pontecagnano (7 anni); Francesco Marotta, di Pontecagnano (7 anni e 4 mesi); Giuseppe Munno, di Salerno (7 anni e 4 mesi); Saveria Francesca Orilia (6 anni e 8 mesi); Maurizio junior Pepe, di Pontecagnano (8 anni); Carlo Vitale (7 anni); 

Gianpaolo D’Alessio, di Giffoni Valle Piana (7anni); Riccardo Ronga, di San Cipriano Picentino (7anni); Matteo D’Alessio, di Giffoni Valle Piana (7 anni); Armando Faiella, di San Cipriano Picentino (7anni); Michele Cavallo (1 anno); Luca Cribari di Battipaglia (1 anno); Andrea Faruolo di San Cipriano Picentino (1 anno); Salvatore Sannino di Torre Annunziata (3 anni e 4 mesi); Nicoletta Genovese (7 anni); Giuseppe Sudano (1 anno e 8 mesi). 

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
77FollowerSegui

Ultimi articoli