mercoledì, Febbraio 21, 2024

La O.ME.P.S. Afora Givova Battipaglia si impone splendidamente a Civitanova Marche per 63 a 57

A Civitanova Marche, nell’incontro valevole per la diciottesima giornata (quinta di ritorno) del campionato di Serie A2 Femminile, Girone Sud, splendida affermazione per la O.ME.P.S. Afora Givova Battipaglia che, largamente rimaneggiata (Seka, Susca e Chiapperino non convocate), ottiene una vittoria pesantissima (segno di un gran carattere) in casa dell’ASD FEBA Civitanova Marche. Risultato finale: 57-63.
La cronaca.
Il match sarà equilibrato per quasi tutta la sua durata e lo si intuisce fin dalle prime battute: i primi 5 minuti (che terminano sul 6-6) lo raccontano nitidamente. Nella seconda parte della prima frazione, sono le ospiti a provare con più convinzione l’allungo, sospinte da Gerostergiou e Milani. Ma le padrone di casa, nelle quali si mette subito in evidenza in neo acquisto Rylichova, rispondono colpo su colpo. Battipaglia, dunque, ha sì messo la testa avanti, ma il vantaggio è piuttosto esiguo. Al 10′, le ospiti sono avanti di 3 (13-16).
Il secondo quarto è praticamente identico al primo. È Battipaglia a provare più volte lo strappo, ma, ogni volta, si trova davanti una FEBA capace di rintuzzarne prontamente i tentativi di fuga. Sono Paoletti e Scarpato a fare le cose migliori nella prima metà della frazione: al 15′, la O.ME.P.S. Afora Givova è sul +2 (24-26). Nella seconda parte del periodo, sale la prestazione di Bocola; dall’altra parte, si festeggiano i primi due punti (a cronometro fermo) di Nwachukwu in maglia biancoarancio. Le due squadre, intanto, continuano ad affrontarsi con grande ardore: la posta in palio è altissima per entrambe e nessuna delle due vuole uscire dal campo senza punti. All’intervallo lungo, Battipaglia è di nuovo avanti di 3 (30-33).
L’inizio del terzo quarto è pirotecnico: Civitanova Marche, pronti-via, agguanta il pareggio (33-33). La reazione delle ospiti è, però, immediata e rabbiosa: due triple firmate Potolicchio e Milani valgono il +6, 33-39. E Battipaglia non si ferma lì. Anzi: con ancora Potolicchio e Logoh sugli scudi firma la prima vera fuga di serata (+8 al 25′, 37-45). Non è, però, lo strappo decisivo. Perché rabbiosa è anche la controreazione delle marchigiane che, trascinate da Paoletti (due triple) e Bocola aggancia le ospiti (45-45 al 28′). A quel punto, la O.ME.P.S. Afora Givova è brava a riorganizzarsi immediatamente e, grazie ad una tripla di Gerostergiou e ad un canestro a cronometro fermo di Logoh, torna a condurre. Al 30′, le ragazze di coach Maslarinos sono avanti di 4 (45-49).
L’ultimo quarto non è basket, è un thriller. Al minuto 33, Battipaglia sembra averla vinta (+8, 45-53), ma la FEBA, con grande orgoglio ed una splendida Bocola, rientra prepotentemente in partita (53-55 al minuto 36). A quel punto, può davvero vincerla chiunque. Ma, alla fine, a spuntarla, è una eroica O.ME.P.S. Afora Givova che, negli ultimi minuti del match, mette in campo determinazione, coraggio, lucidità e cuore enormi. Logoh (devastante e monumentale) e Milani (glaciale a cronometro fermo) firmano i punti e le giocate che regalano a Battipaglia un successo pesantissimo. Dall’altra parte, Civitanova Marche, davvero encomiabile, esce dal campo sconfitta, ma a testa altissima, consolandosi con le prove notevolissime di Bocola e Paoletti. Il finale, alla “Palestra Città Alta”, è di 57-63.
Risultato finale 57-63 (13-16; 30-33; 45-49; 57-63). 
Tabellino del match
ASD FEBA Civitanova Marche
Perrotti NE, Paoletti 17, Angeloni, Bocola 18, Trobbiani 4, Binci, Severini, Giacchetti 4, Rylichova 14, Grande NE, Malintoppi, Pronkina. Coach: Carmenati.
O.ME.P.S. Afora Givova Battipaglia
Logoh 14, Gerostergiou 9, Potolicchio 13, Montiani, Dione NE, De Feo 2, Nwachukwu 4, Scarpato 5, Chiovato, Milani 16. Coach: Maslarinos.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
85FollowerSegui

Ultimi articoli