giovedì, Maggio 26, 2022

Basket. PalaSilvestri: la Todis Salerno ’92 batte 63-48 la Partenope Sant’Antimo

Una vittoria importante per la Todis Salerno ’92 nella prima partita della fase ad orologio. Le granatine battono la Partenope Sant’Antimo 63-48 al PalaSilvestri, al termine di una gara combattuta e risolta solo nel finale dopo un tentativo di rientro delle ospiti. Salerno vola in testa a 34 punti, in attesa della gara della Polisportiva Battipagliese contro Freebasketball Angri.

Le granatine continuano a convivere con gli acciacchi (solo nove giocatrici a referto per coach Russo) ma mettono in campo grande grinta e combattività. Primo quarto in sostanziale equilibrio, con Salerno che chiude sul +5 (18-13). Stessa falsa riga all’inizio del secondo periodo: 27-23 a 4’ dall’intervallo lungo. Salerno non segna per 3’, Sant’Antimo accorcia pericolosamente, poi De Mitri dalla lunetta interrompe il digiuno e Valerio quasi sul gong fa il canestro del 30-27 di metà partita.

Si riprende con quasi 3’ senza bucare la retina, poi Valerio s’inventa il passaggio che mette Scolpini da sola in condizione di appoggiare dentro. Mozzi non ci sta e fa (32-29), ma Opacic è in giornata di grazia e trasforma le azioni da difensive in
offensive con autorevolezza. È anche grazie al suo apporto se Salerno accelera e riprende consapevolezza anche sul piano della tenuta. Mancuso, Valerio, Berenyte e ancora Opacic arrivano al +13 (42-29) a 3’ dal 30’. Sant’Antimo rosicchia (45-34) prima dell’ultimo quarto.

Le ospiti si giocano il tutto per tutto e Salerno accusa la stanchezza: palle perse ingenuamente riportano sotto la Partenope che va al 45-41 a 6’ dalla fine. La Todis reagisce ancora grazie a Valerio e De Mitri, tornando a +10 (55-45) 2’15” dalla sirena. Botta e risposta di triple: Castronuovo per Sant’Antimo, poi De Nicolo. Berenyte, poi Opacic (top scorer con 18 punti) fissano il 63-48 finale.

Aldo Russo è soddisfatto al termine: “Abbiamo approcciato molto bene, nonostante una settimana difficilissima. Ci siamo allenati in sette, con Berenyte che ha stretto i denti per giocare. Ma devo fare i complimenti a tutte quelle che stanno stringendo i denti da tempo come Valerio, Opacic e De Mitri che hanno fatto tutte una prova importante, in particolare quest’ultima che sta facendo il playmaker aggiunto, sta lavorando bene e ha messo canestri importanti. Abbiamo degli up and down fisiologici per la mancanza di ritmo e nelle ultime tre partite abbiamo avuto una crescita buona sotto l’aspetto mentale, ciò di cui vado più fiero.

C’è stata qualche scelta un po’ ansiosa, le nostre tiratrici non hanno tirato benissimo, ma io gli dico sempre di concentrarsi sui tiri futuri e non su quelli sbagliati, e infatti proprio De Mitri e De Nicolo ci hanno dato quelle due triple che sono servite a mettere a riparo il nostro punteggio. Abbiamo peccato di qualche palla persa di troppo contro la loro zona, in questo dobbiamo migliorare, ma abbiamo tenuto un ritmo alto. Un plauso allo staff medico che ci sta supportando in maniera egregia per mettere le cose a posto: serve pazienza, ma continuare a vincere aiuta sicuramente”.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli