sabato, Maggio 21, 2022

Cava de’ Tirreni. Al quinto appuntamento de “Il Viaggio delle idee” la Lectio Magistralis di Gino Falconio

“La scrittura ha per me una funzione terapeutica. Mi concilia con me stesso e gli altri”. Ha esordito così Dino Falconio, presidente della Fondazione Ravello, in occasione la scorsa mattina, presso l’Aula Magna Liceo Classico “Galdi” dell’I.I.S. “De Filippis-Galdi”, della presentazione del romanzo storico “Il Sangue di Caravaggio” (SEM), il secondo della sua trilogia sulla vita tormentata di uno straordinario artista qual è stato Michelangelo Merisi.

Quella di Falconio, notaio di professione, ma anche giornalista pubblicista e scrittore ormai affermato, è stata una vera e propria lectio magistralis su Caravaggio e non solo, che ha affascinato l’uditorio del quinto appuntamento della quarta edizione de IL VIAGGIO DELLE IDEE.

“Il tema della guerra, con i suoi orrori, mi ha molto angosciato nello scrivere questo libro. Ma non immaginavo la guerra che si sta svolgendo oggi in Ucraina, Pensavo piuttosto all’Isis, alle strumentalizzazioni religiose” ha affermato Falconio in un altro passaggio, sollecitato dai giornalisti Carolina Milite e Pasquale Petrillo, rispettivamente redattrice e direttore responsabile di Ulisse on line , e dal pool di giornalisti in erba formato dagli studenti degli istituti superiori metelliani, che hanno formulato domande molto puntuali ed incisive.

L’incontro, aperto dal saluto della prof.ssa Maria Alfano, dirigente scolastica dell’IIS “De Filippis – Galdi”, ha visto in apertura e in chiusura dell’incontro l’apprezzata ed eccellente esibizione degli allievi liceali di indirizzo musicale, quale loro omaggio al Presidente della Fondazione Ravello.

In particolare, Alessandro Ragone della classe IV Liceo musicale , alunno di violoncello del prof. Ivan Iannone, ha eseguito con maestria ‘Elegia’ di Gabriel Fauré , accompagnato al pianoforte dalla prof.ssa Anna Squitieri. Sara Di Marino, invece, ha splendidamente cantato Moon river ( dal film “Colazione da Tiffany”) di Henry Mancini, accompagnata al pianoforte dalla brava Aurora Casali, entrambe alunne di pianoforte di quarta del Liceo musicale. Infine, Graziano Villani, sempre di quarta, alunno di clarinetto del prof. Gioacchino Zito ha mirabilmente eseguito le Variazioni in Do maggiore di Gioacchino Rossini.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli