giovedì, Maggio 26, 2022

Battipaglia. Rifiuti tunisini nell’ex Stir, la sindaca Francese avverte: pronta a fare battaglia

Rifiuti di ritorno dalla Tunisia, ipotesi caratterizzazione nell’ex Stir di Battipaglia. La sindaca Cecilia Francese esprime tutta la sua contrarietà, ritenendola una grave e seria provocazione per il territorio della città e di tutta la piana del Sele. “Apprendo da notizie di stampa, che qualcuno avrebbe addirittura pensato, oltre allo stoccaggio a Persano, di procedere alla caratterizzazione di quei rifiuti nell’ex STIR di Battipaglia. Voglio sperare – si legge in una nota – che sia una notizia senza fondamento, un pensiero “dal sen fuggito”. Ma se c’è chi ha anche solo ipotizzato una soluzione del genere, credo sia bene chiarire che la stessa assumerebbe l’aspetto di una vera e propria provocazione a tutta l’area del Sele, che non potrebbe che vedere una opposizione forte e netta”.          La prima cittadina lancia un guanto di sfida alle autorità sovraordinate ricordando che Battipaglia è stata dichiara “area satura”; pertanto, Cecilia Francese si dice pronta ad emettere un’ordinanza di divieto di transito dei camion che portano quei rifiuti. “Daremo, inoltre, mandato ai nostri legali per impugnare tali atti amministrativi davanti al TAR, ed eventualmente al Consiglio di Stato, ed in tutte le altre sedi possibili ed immaginabili, non solo perché sarebbe in aperta violazione degli atti Provinciali e dell’EDA di riconoscimento della nostra città come area satura, ma anche perché l’ex STIR non è autorizzato alla lavorazione del rifiuto codificato come CER 191212”.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli