lunedì, Settembre 26, 2022

Paly-out per l’O.ME.P.S. Afora Givova, pur vincendo l’ultima gara di campionato con il Patti

PalaZauli. Splendida vittoria per l’O.ME.P.S. Afora Givova con l’Alma Basket Patti per 76 a 75. Purtroppo, però, gli ha evitato i play-out, date le concomitanti vittorie di Selargius e Cagliari. E’ stato un bellissimo canestro di capitan Potolicchio, ad un secondo dal termine del primo tempo supplementare, a regalare la vittoria alle biancoarancio nell’ultima giornata del Campionato di Serie A2 femminile, girone Sud.

La cronaca.
Primo quarto non molto generoso in termini di canestri realizzati, ma dai ritmi elevatissimi. Nella prima metà della frazione, sono le ospiti a fare leggermente meglio, con Toure subito protagonista (6 punti immediati per lei). Al minuto numero 5, siamo sul 7-8. Anche nella seconda parte è Patti a fare qualcosa di più, ma fino al minuto 9 (9-12): nell’ultimo minuto del primo periodo, infatti, Battipaglia, grazie ai canestri di Potolicchio e Seka, mette la testa avanti. Al 10’, le padrone di casa sono avanti di 2 (14-12).     
Il buon momento della O.ME.P.S. Afora Givova prosegue ad inizio secondo quarto: a Seka e Potolicchio (che continuano ad esprimersi ad alti livelli) si uniscono Chiovato e Nwachukwu, entrate in campo con il giusto atteggiamento, determinate e propositive: al 13’, è +6 Battipaglia (20-14). Nella parte centrale della frazione, arriva, però, l’accelerazione di Patti che, con ancora Toure (già arrivata a quota 12 punti) e Verona in evidenza, non solo ricuce lo strappo, ma, al minuto 18, mette anche la testa avanti (23-24). Poi, come nel quarto precedente, la parte conclusiva della frazione vede la O.ME.P.S. Afora Givova fare decisamente meglio, trascinata da Potolicchio e Milani. All’intervallo lungo, Battipaglia è avanti di 7 (31-24).  
Nella prima parte del terzo quarto, partenza lanciatissima delle padrone di casa che, con Milani scatenata (due triple ravvicinate per lei), al minuto 23 vola sul +13 (39-26). Patti, però, non ci sta: la reazione della compagine siciliana è rabbiosa ed efficace e porta la firma di una incontenibile Toure che segna a ripetizione (chiuderà la frazione a quota 28 punti) consentendo alle ospiti di agganciare le biancoarancio (42-42 al 28’). Ma, per la terza volta, è ancora Battipaglia a chiudere meglio la frazione: il 5-0 di parziale consente alle ragazze di coach Maslarinos di tornare al comando. Al 30’, siamo sul 47-42.        
Nella prima parte dell’ultimo quarto, Battipaglia allunga ulteriormente, portandosi, al 34’, sul +10 (56-46). Ma questa partita, ricca di colpi di scena (e ancora ne arriveranno, come vedremo) continua a regalare sorprese e recuperi rapidissimi. Le ospiti, per l’ennesima volta in serata, sono brave a recuperare lo svantaggio ed a venir fuori da situazioni complicate. Sono l’immarcabile Toure e Botteghi le protagoniste in questa fase: ad un minuto dal termine, Patti è avanti di 1 (60-61). Nell’ultimo minuto, succede di tutto, ad ogni possesso c’è una nuova squadra a condurre: prima Battipaglia, poi Patti, poi ancora Battipaglia che, a 15 secondi dal termine, sembra aver operato il sorpasso definitivo (65-63). Ma, sulla sirena, Verona segna il canestro del pareggio che manda il match all’overtime: 65-65.
Il supplementare, straordinario, è degna conclusione di un match indimenticabile: la O.ME.P.S. Afora Givova, grazie a Potolicchio e Nwachukwu, vola sul +4 (69-65), ma Patti, con la solita monumentale Toure (MVP del match con 39 punti e 14 rimbalzi) aggancia e sorpassa Battipaglia e passa a condurre (72-75) fino a 10 secondi dalla fine. A quel punto, accade l’incredibile: Logoh segna un piazzato dalla media distanza e, sul possesso successivo, Seka ruba palla e consegna a Potolicchio un pallone d’oro che il capitano biancoarancio, con classe ed esperienza, trasforma nel canestro della vittoria ad un secondo e quattro decimi dal termine. Non c’è più tempo. Lo Zauli, incontenibile nella sua gioia, esulta, come le sue beniamine, per una vittoria prestigiosa e meritata. Ed anche se, ad attendere Battipaglia, ci saranno i play-out (primo turno contro la Nico Basket), in casa PB63, non è il tempo dei rimpianti, ma dell’orgoglio per l’enorme crescita evidenziata da inizio stagione nonché per l’ottimo lavoro svolto da coach Maslarinos. Discorso simile per Patti che, nonostante la sconfitta, è compagine dal rendimento in ascesa e che ai play-off saprà farsi rispettare. Allo Zauli finisce 76-75 dopo un tempo supplementare. 

Risultato finale 76-75 d1ts (14-12; 31-24; 47-42; 65-65; 76-75).

Tabellino del match:
O.ME.P.S. Afora Givova Battipaglia
Logoh 10, Seka 16, Scarpato, Potolicchio 22, Dione 5, Milani 16, Nwachukwu 3, Chiapperino NE, Susca NE, Castelli NE, Vojtulek 2, Chiovato 2. Coach: Maslarinos. 
Alma Basket Patti
Toure 39, Micovic, Botteghi 12, Dell’Orto, Iuliano 1, De Lise NE, Chiarella 2, Miccio 3, Verona 18, Gualtieri, Bardarè NE. Coach: Buzzanca.  

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
80FollowerSegui

Ultimi articoli