venerdì, Giugno 21, 2024

La lettera di Donato Lupo: “il Consiglio comunale di ieri sera mi ha disgustato”

Battipaglia. “Ieri sera sono tornato dopo alcuni mesi a seguire il consiglio comunale di Battipaglia, “non vi pigliate collera” volutamente messo in virgolettato, io sono un appassionato di politica, lo scorso ottobre ho sostenuto nella trasparenza la coalizione che aveva per candidato Antonio Visconti, personalmente sono amico di tanti, tra maggioranza e opposizione compresa la Sindaca, bene detto questo vi chiedo di tornare a quote più normali, ho seguito tutto il consiglio comunale dalle ore 20,15 alle 24,20 quello che ho assistito non mi ha scandalizzato, ma mi ha profondamente disgustato, ripeto “non vi pigliate collera” ho partecipato da consigliere comunale e poi da assessore a tanti consigli comunali, dal 1994 al 2006, personalmente ho avuto scontri dialettico politici con Cucco Petrone/Fernando Zara/ Valente Nicastro/ Luigi Giannattasio etc… ho assistito a adunanze di consiglio comunale infuocate, con quasi sempre partecipazione di popolo, i consigli comunali nel periodo indicato si tenevano tutti al Centro Sociale, su argomenti molto importanti ,ricordo uno per tutti la chiusura della discarica di Castelluccio (avvenuta il 30/04/1996 ) ma potrei ricordare altri 50 consigli comunali che riguardavano tematiche sociali importanti (lavoro/ambiente/sviluppo urbano/costituzioni di società etc.), bene in tutti questi consigli comunali con linguaggio anche duro, ma nel rispetto della dignità dei singoli consiglieri comunali che rappresentavano e rappresentano tutti i Battipagliesi che li hanno votati.
Vi chiedo ripeto visto la stima che ho per molti di voi, professionisti seri, ma vi rendete conto che le immagini (vero forse poco seguite, perché i cittadini sempre più non seguono, ma schifano i politici e la politica) qualcuno le vede, che spot al di là dell’argomento trattato(che visto il teatrino messo su passa in secondo ordine)avete tutti e 23 presenti ieri più la Sindaca e gli assessori avete dato?
Qualche giovane che vi ha visto, perché forse a 18 anni è interessato dalla “cosa pubblica” che insegnamento ne trae? Carissimi/e cambiate registro tutti , altrimenti dimettetevi, fatevi surrogare forse ci sono persone che subentrante possano meglio rappresentare le esigenze e i bisogni dei cittadini Battipagliesi .
Un ulteriore appunto alla segretario comunale dott.ssa Curto, persona preparata professionalmente, ma poco determinata, lei è arbitro sopra partes, bisogna che sia garante delle regole e dei regolamenti, visto che la stragrande maggioranza dei consiglieri comunali non conosce, o fanno finta di conoscere, parlando spesso “a fronne e limone” la confusione generata nel votare un provvedimento(interrogazione/proposta/mozione/interpellanza) è veramente la prima fonte di confusione che trasforma il consiglio comunale di Battipaglia in un mercato, dove voci si sovrappongono, ma soprattutto si trattano entro il termine di mezzanotte, pochi argomenti rispetto all’ordine del giorno proposto.
Mi rivolgo anche ai partiti di appartenenza, ci sono molti di liste civiche, di aiutare i consiglieri comunali prima dei consigli comunali al fine di evitare queste “scene comiche” lo dico per qualche pierino di turno che si prenderà collera, e vorrà replicare, un po’ di umiltà non guasta, una giornata no può capitare a tutti ma importante non è errare che è umano, il sottoscritto ne ha fatto di errori, ma non perseverare , soprattutto quando si rappresenta il popolo, l’augurio è di assistere ad un consiglio comunale, dove pur rimanendo in posizioni contrapposte, maggioranza e opposizione, si possa ripeto essere orgogliosi dei propri rappresentanti eletti e non dire “abbiamo sbagliato a votare” tanto “sempre o meno peggio” , questa città è ricurva su se stessa, i problemi nelle case dei nostri concittadini sono tanti, la gente è sempre meno coinvolta nelle cose della politica, ecco che pur un argomento negativo come l’installazione di una stazione di carburanti, non proprio riscalda entusiasmo, ma questo fa specie con altri argomenti pur importanti sicuramente di più, come discariche/rifiuti/ ospedale etc. trattati anche in passate consiliature. Perché a Battipaglia come anche in altre città d’Italia la politica è lontano dalla gente, è solo i politici capaci possono coinvolgere la gente, svegliare dal torpore dell’indifferenza, e spero che questo avvenga anche a Battipaglia, altrimenti anche se il consiglio comunale trattasse l’abbattimento delle ex scuole De Amicis, e si proponesse la costruzione di un mega grattacielo, ci sarebbero pochi cittadini coinvolti forse solo quelli che abitano nei dintorni.
Concludendo cari tutti consiglieri e sindaca compresa: 1)il dato a Battipaglia è che ben 13.599 nostri concittadini su 41.000 aventi diritto al voto, non hanno votato alle ultime amministrative, dato storico più alto;
2) per la prima volta negli ultimi 30 anni c’è un forte calo demografico, a Battipaglia, siamo scesi sotto i 50.000 residenti (compresi gli oltre 3.000 extracomunitari) con conseguente riduzione di risorse economiche dallo stato centrale.
Vi auguro di ritornare in voi stessi e di mettervi seriamente al servizio dei cittadini e della città”.

W BATTIPAGLIA
Donato Lupo

Articoli simili

SEGUICI

17,836FansMi piace
1,950FollowerSegui
912IscrittiIscriviti

Ultimi articoli