lunedì, Settembre 26, 2022

La pizza incontra il mare: a Cava de’ Tirreni l’incontro di Lamberti Food

Benessere salute, due concetti di fondamentale importanza che derivano da “ingredienti” basilari capaci di rivalutare il mondo della pizza: è stato questo il focus dell’incontro promosso lo scorso mercoledì da Lamberti Food, azienda leader con oltre venti anni di esperienza nel mondo delle farine per pizza, presso il polo gastronomico Mediterranea Accademia del Gusto, sito a Cava de’ Tirreni (Sa), in via Arte e Mestieri snc.

Guest star di giornata i Salumi di Mare di Marificio, creati dallo chef stellato Pasquale Palamaro, l’acqua di mare di Marentìa e le farine MIA (macinazione integrata autentica) de Le 5 Stagioni«Si tratta di prodotti innovativi – ha spiegato Vincenzo Lamberti, Amministratore di Lamberti Food – che permettono di farcire l’impasto e di guarnire la pizza in modo alternativo e creativo, ma allo stesso tempo gustoso e di qualità capace di offrire esperienze di gusto per ogni palato».

Dalla bresaola di tonno alla nduja di spigola, dalla lonza di morone al prosciutto crudo di tonno e al pesce spada: questi i salumi di mare, aventi come materia prima non la carne ma il pescato, presentati e creati artigianalmente dallo chef Pasquale Palamaro del ristorante Indaco dell’albergo 5 stelle “Regina Isabella Resort” di Ischia, il quale qualche anno fa ha dato vita al marchio Marificio, un laboratorio di idee culinarie al servizio della ristorazione di pregio  da cui prendono forma i pesci migliori del Mar Tirreno e una nuova narrazione per il pescato di eccellenza.

Leopoldo Casti, Amministratore dell’azienda Marentìa, ha invece presentato i molteplici benefici dell’acqua di mare e i suoi diversi utilizzi. Per l’occasione è stata utilizzata come base di cocktail e ingrediente per l’impasto della pizza. Un’acqua di mare, quella a marchio Marentìa, che viene estratta a Cagliari lungo le coste del Golfo degli Angeli, tra il sole e il vento di Maestrale, accanto all’oasi naturale di Molentargius.

Altro ingrediente protagonista di giornata le farine MIA de Le 5 Stagioni. «Rispetto a moliture tradizionali, le farine a macinazione integrata autentica garantiscono prestazioni migliori e stabili nel tempo, con sfarinati integrali o semi-integrali di granulometria mirata e precisa, igienicamente più sicuri e con una capacità di conservazione superiore alla media», hanno dichiarato il Direttore Commerciale de Le 5 Stagioni, Stefano Pistollato, e Tiziano De Filippis, Istruttore della Scuola Italiana Pizzaioli.

«Questa esperienza formativa è stata foriera di idee e di confronto – ha commentato Vincenzo Lamberti di Lamberti Food – Ritengo che la pizza abbia ancora un enorme potenziale inespresso, grazie a questi ingredienti innovativi e di eccellenza può continuare a creare valore raggiungendo elevati livelli di qualità e di gusto, capace di offrire un’esperienza culinaria per ogni palato».

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
80FollowerSegui

Ultimi articoli