domenica, Ottobre 2, 2022

Regata Storica delle Antiche Repubbliche Marinare: l’equipaggio di Amalfi si classifica terzo

Sono stati i vogatori della Genova i vincitori della 67esima edizione della Regata Storica svoltasi a Pisa in una cornice di festa. L’equipaggio di Amalfi, guidato dal timoniere Vincenzo di Palma e allenato da Antonio La Padula ha difeso strenuamente i colori azzurri giungendo però terzo al traguardo dopo un testa a testa finale con Pisa, che ha tagliato per ultima il traguardo.  A Luigi Lucibello (capovoga), Luca ParlatoAniello SabbatinoGiovanni RuoccoAndrea MaestraleMario PaonessaAlberto Bellogrado e Luigi Proto (riserve Antonio Zaffiro e Gabriele Amato) va il ringraziamento dell’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Daniele Milano, e dell’intera Città per aver dato il massimo nella competizione svoltasi questo pomeriggio sull’Arno.

«A prescindere dal risultato è la passione il fattore decisivo che accompagna Amalfi nella sfida delle antiche Repubbliche Marinare – ha detto il sindaco di Amalfi, Daniele Milano – Per noi la regata è una grande festa di sport e di amicizia. Si vince e non si vince. Noi tifiamo Amalfi soprattutto quando non vinciamo. Lo abbiamo detto prima della gara, il nostro equipaggio ci ha regalato una gioia immensa a giugno la più grande possibile che è la vittoria in casa per la 66esima edizione. Ho la certezza che hanno dato tutto e questo per noi è motivo di orgoglio. Grazie ragazzi e forza Amalfi Questa di oggi possiamo considerarla la prima tappa di avvicinamento che si terrà a Venezia per la 68esima sfida. Complimenti a Genova che con una squadra molto giovane si è aggiudicata il trofeo in palio».

«A bordo abbiamo percepito una grande sofferenza – ha rivelato a fine gara il capovoga di Amalfi, Luigi Lucibello – Tante sono state le difficoltà per la preparazione atletica: essendo Amalfi una località turistica, molti di noi lavorano ed hanno avuto problemi ad allenarsi. Risultati come quello di oggi però aiutano a crescere. Venivamo dalla grande vittoria del 5 giugno frutto di una grande preparazione atletica e del sostegno di un  grande popolo. Alcuni dei fattori che ci hanno portato alla vittoria. Il tifo di casa ha una marcia in più, gli amalfitani hanno una marcia in più».

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
80FollowerSegui

Ultimi articoli