venerdì, Dicembre 9, 2022

La maggioranza fa saltare il Consiglio sul Cimitero, veemente la reazione dell’opposizione

Battipaglia. Consiglio comunale monotematico sulle edicole funerarie, la maggioranza fa saltare il numero legale. All’appello rispondono 9 consiglieri, 7 dell’opposizione e 2 della maggioranza: Angelo Cappelli e la sindaca Cecilia Francese. “L’amministrazione comunale non ha dato sensibilità al problema della costruzione delle cappelle”. Questa l’accusa mossa da Luigi D’Acampora nel corso del mancato insediamento della pubblica assise. La sindaca replica: “verranno fatte 36 cappelle da 5 posti e 24 da 10 posti, la programmazione sarà inserita in una delibera di giunta da qui a 8 giorni. Non sarebbe stato giusto far ricadere i meriti della soluzione del problema all’opposizione, considerato che abbiamo lavorato tanto tempo”. Luigi D’Acampora non risparmia nemmeno Angelo Cappelli, ricordandogli che non può fare il presidente della sola maggioranza, lavorando con espedienti burocratici sulla convocazione in prima e in seconda nello stesso giorno. Violentissime accuse partono anche da Maurizio Mirra, che lancia strali su tutta la maggioranza ed in particolare sul presidente Cappelli: “siete vergognosi, state sputando sui cittadini, vergognatevi”. Chiamato in causa anche il segretario comunale Ragone, lo stesso chiarisce che c’è stato un errore sulla convocazione perché il regolamento non prevede la convocazione del civico consesso in prima e in seconda nello stesso giorno, il regolamento dispone la seconda convocazione decorsi almeno 48 ore dopo. Ad ogni modo in seconda convocazione è richiesto il numero legale di almeno 9 consiglieri, ma per scelta politica – come dichiarato dalla prima cittadina – ha abbandonato l’aula con Cappelli impedendo la discussione all’opposizione.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
82FollowerSegui

Ultimi articoli