sabato, Febbraio 4, 2023

Montecorvino Pugliano. L’Amministrazione investe su fonti rinnovabili con il primo pacchetto “green”

L’Amministrazione comunale di Montecorvino Pugliano ha attuato il primo pacchetto di provvedimenti per ridurre la dipendenza dal gas, favorire il risparmio energetico e la produzione di energia elettrica a livello comunale. Il primo provvedimento riguarda l’adesione al progetto “Usa e Collega”, ovvero, la fornitura gratuita e l’installazione di impianti fotovoltaici da balcone “Plug & Play” per la produzione di energia alternativa che coinvolgerà le famiglie bisognose di Montecorvino Pugliano.

L’obiettivo di questa iniziativa è quello dell’autoproduzione di energia green con l’installazione del pannello fotovoltaico da balcone che non necessita di nessun permesso autorizzativo. Un atto, unico nel suo genere in Campania e secondo in Italia, proposto dal Sindaco Alessandro Chiola. L’intenzione dell’Amministrazione comunale sarà quello di regalare alle famiglie un piccolo impianto fotovoltaico “Plug & Play” da 350 e  850W che trasferisce l’energia ricavata dai raggi solari semplicemente collegandolo alla spina della corrente di casa contribuendo ad un risparmio in bolletta di circa il 25%.

Il secondo provvedimento “Montecorvino Pugliano C.E.R.”, vedrà la nascita di Comunità Energetiche Rinnovabili che avrà quale obiettivo quello di produrre e condividere energia rinnovabile, generare e gestire in autonomia energia pulita ad un prezzo calmierato e competitivo e soprattutto ad un prezzo di mercato da parte di condomini, attività produttive e cittadini. In questo contesto il Comune metterà a disposizione suoli e strutture di proprietà per consentire l’installazione di impianti a fonte rinnovabile che ne beneficerà l’intera comunità CER.

Il terzo provvedimento, denominato “Casa Comunale Green”, sarà improntato sulla sostituzione e sulla installazione di pannelli fotovoltaici e pannelli solari termici sugli edifici comunali, migliorando di fatto l’efficientamento energetico degli immobili di proprietà del Comune quali: impianti sportivi, scuole e strutture comunali. Il quarto ed ultimo provvedimento che l’amministrazione comunale si è prefissata è chiamato “Parco della Rinascita” ed ha quale obiettivo quello di trasformare l’ex discarica di Parapoti in un enorme parco fotovoltaico. I fondi stanziati dall’Amministrazione ammontano a circa 50 mila euro.  

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
82FollowerSegui

Ultimi articoli