giovedì, Aprile 18, 2024

Amalfi a fianco dei più bisognosi: contributo massimo di 500 euro per le famiglie in difficoltà

Si intensificano le iniziative del Comune di Amalfi a sostegno delle fasce deboli: l’Amministrazione, guidata dal Sindaco Daniele Milano, ha aperto il bando pubblico per la concessione di contributi economici straordinari a favore di persone e di nuclei familiari in stato di bisogno per il 2023. L’erogazione del beneficio è finalizzata a prevenire o ridurre la marginalità generata da insufficienza del reddito, tale da non garantire il soddisfacimento dei bisogni primari.

Amalfi da tempo è impegnata a realizzare un welfare sociale, sostenendo misure di contrasto alle povertà e garantire l’inclusione attiva – spiega l’Assessore alle Politiche Sociali Francesca Gargano – Prevediamo l’erogazione di un beneficio economico, per ridurre le disparità, partendo dal concetto cardine che ogni cittadino ha diritto ad una vita dignitosa. Da tempo stiamo incentivando iniziative a favore delle famiglie, della neo genitorialità, degli anziani. È uno sforzo dell’ente comunale, teso a promuovere le pari opportunità”. 

La misura massima del contributo economico da assegnare è fissata in 500 euro: l’entità è variabile su proposta del Servizio Sociale sulla base della situazione contingente o straordinaria e comunque secondo le disponibilità finanziarie del Comune. Gli interventi economici non costituiscono un diritto in senso assoluto, per i soggetti richiedenti, ma avranno carattere integrativo e non sostitutivo del reddito familiare.

Hanno diritto ad usufruire degli interventi di sostegno economico i cittadini italiani residenti nel Comune di Amalfi; gli stranieri e gli apolidi residenti nel Comune di Amalfi; i profughi, i rimpatriati, i rifugiati aventi titolo all’assistenza secondo le vigenti leggi dello Stato e dimoranti nel Comune di Amalfi; i cittadini, gli stranieri, gli apolidi e senza fissa dimora dimoranti temporaneamente nel Comune di Amalfi, allorché si trovino in situazioni di bisogno tali da esigere interventi non differibili e urgenti e non sia possibile indirizzarli ai corrispondenti servizi della Regione o dello Stato di appartenenza.

La domanda è online sul sito https://comune.amalfi.sa.it/notizie/contributi-per-le-famiglie-in-condizione-di-disagio-come-fare-domanda/

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
85FollowerSegui

Ultimi articoli