giovedì, Marzo 30, 2023

Eboli. Problema miasmi: tutto pronto per l’inizio dei lavori all’impianto di compostaggio

Lavori all’impianto di compostaggio di Eboli: si parte grazie all’impegno dell’EDA Salerno e del suo “braccio operativo”, la società EcoAmbiente Salerno S.p.A. Due gli interventi che andranno a risolvere l’annoso problema dei miasmi nella Piana del Sele e a rendere più efficiente, moderno e funzionale l’impianto, contribuendo così ad elevare gli standard di vivibilità, a migliorare i servizi con un’attenzione sempre più elevata nei confronti della tutela dell’ambiente.

Il progetto prevede il confinamento tra maturazione primaria e secondaria, mediante la creazione di una corsia chiusa per l’aspirazione e il trattamento dell’aria; il potenziamento di scrubber (apparecchiatura che consente di abbattere la concentrazione delle sostanze odorigene) e biofiltro per depurare le emissioni gassose e migliorare l’efficientamento; trattamenti enzimatici lamellari sui portoni di apertura e adeguamento della zona di scarico dei mezzi. I lavori inizieranno entro l’estate e dovranno terminare entro centocinquanta giorni.

Si tratta di un intervento di fondamentale importanza per la gestione dei rifiuti, nonché particolarmente atteso dalle comunità che vivono i territori della Piana del Sele, realizzato grazie a un finanziamento regionale (Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014-2020) per un importo di 2 milioni 235mila euro, destinato proprio a risolvere il problema delle emissioni odorigene che tante contestazioni hanno generato in particolare nelle aree di Eboli e Battipaglia.

Quello che di qui a breve andremo ad attuare è un progetto di assoluta rilevanza per l’ambiente e per il nostro territorio – chiarisce il Presidente dell’EDA Giovanni Coscia – Abbiamo ereditato un impianto che versava in condizioni a dir poco difficili e in pochissimi mesi siamo riusciti a bandire ben due gare (di cui una andata deserta) e ad aggiudicare la seconda a tempo di record e nei termini previsti, scongiurando il pericolo di perdere il finanziamento. Ringrazio la Direzione Generale e l’Area Tecnica dell’Ente d’Ambito, che hanno dato prova, ancora una volta, di assoluta efficienza amministrativa e gestionale.”.

L’impianto di compostaggio di Eboli sarà poi interessato, nei prossimi mesi, anche da un nuovo filone di lavori il cui iter è seguito direttamente dalla EcoAmbiente Salerno. Dopo il via libera del Genio Civile, si partirà con l’approvazione del progetto di un intervento strutturale che prevede la sistemazione delle biocelle otturate da percolato che si era accumulato negli anni; la riparazione dei solai delle biocelle e il loro rinforzo attraverso fibre di carbonio; la sostituzione completa della pavimentazione con nuovi pannelli più resistenti sia dal punto di vista strutturale che per l’aggressione di sostanze corrosive.

Questo intervento consentirà di aumentare sia la durabilità che l’efficienza delle biocelle, garantendo così maggiore efficienza e celerità all’impianto e anche un notevole incremento degli standard qualitativi della lavorazione dei rifiuti”, sottolinea Vincenzo Petrosino, Presidente del Cda di EcoAmbiente Salerno SpA.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
83FollowerSegui

Ultimi articoli