martedì, Giugno 25, 2024

Battipaglia. Ida Califano vince la World Cup IBFF, categoria Fitness model over 40

articolo di Paolo De Vita di Spunti&Appunti

Da qualche giorno a questa parte, Battipaglia vanta una campionessa di bodybuilding!
Ida Califano, che si allena alla Balnea Sport e Wellness, alla sua prima esperienza in una competizione internazionale, la World Cup IBFF, si è piazzata al primo posto nella categoria Fitness model over 40!
Come se non bastasse, l’atleta battipagliese è salita per altre due volte sul podio ottenendo un secondo posto nella categoria over 35 e un terzo posto nella categoria fitness model small.
Insomma, Ida Califano ha fatto incetta di titoli!
Non male per un’atleta che relativamente da poco tempo si dedica a questa disciplina sportiva, come ci svela il suo istruttore, Antonio Colavolpe, una laurea in Scienze Motorie, già docente e personal trainer di lungo corso, nonché presenza oramai fissa, tra gli istruttori, alla fiera del fitness di Rimini!
“Il sodalizio sportivo con Ida Califano è iniziato nel periodo della pandemia. Un momento che per alcuni ha significato la chiusura verso determinate opportunità mentre, per me, ha significato l’apertura verso nuove occasioni. Con questo spirito – prosegue Antonio Colavolpe – mi sono interfacciato con quanti volessero intraprendere un percorso riguardante il proprio benessere. Tra questi c’era anche Ida, una ragazza che già praticava sport, ma non il bodybuilding. Abbiamo iniziato con questa disciplina, inizialmente solo per apportare migliorie al fisico. Poiché i risultati si sono rivelati più che incoraggianti abbiamo deciso, quasi per gioco, di provare ad orientarci verso il mondo delle gare”.
L’occasione si è presentata con la World Cup organizzata dalla IBFF a Giffoni Valle Piana.
“È una competizione di caratura internazionale, alla quale hanno preso parte atlete provenienti da tutta Europa e dagli USA – evidenzia Colavolpe – e alla quale abbiamo ottenuto l’iscrizione.
Ida ha partecipato nella sezione non professionisti misurandosi comunque con atlete abituate a salire sui palchi ogni settimana. L’intento è stato duplice: da parte mia far esprimere al meglio le potenzialità della mia allieva; per quanto riguarda, invece, l’atleta è stata per lei un’occasione per fare una nuova esperienza ed avere la possibilità di misurarsi con rivali con maggiore esperienza. I risultati sono stati più che positivi sotto tutti i punti di vista. Io posso dirmi molto contento, soddisfatto e molto orgoglioso del lavoro svolto in allenamento e dei risultati vincenti che, insieme, abbiamo conseguito in questa prima esperienza agonistica”.
A proposito di lavoro in palestra, quanto ce n’è stato per mettere Ida Califano nelle condizioni di ottenere quanto ha poi raccolto in gara?
“Abbiamo avviato un programma mirato per la competizione, dove non sono mancati, da parte dell’atleta, sacrifici in ambito sportivo, nutrizionale e anche legati ai riposi, che non potevano prescindere dai principali impegni di Ida. Nell’ultimo mese – prosegue Colavolpe – gli allenamenti si sono intensificati diventando quotidiani, in quanto l’atleta andava valutata giorno per giorno in vista della gara. Il lavoro è stato approntato su due fronti: fisico e mentale”.
La vittoria di un titolo internazionale apre nuovi scenari agonistici per Ida Califano?
“Questo è prematuro ipotizzarlo perché, tanto per Ida quanto per me, il mondo delle competizioni è del tutto inedito. Quello che è certo – afferma Antonio Colavolpe – è che Ida rappresenta un chiaro testimonial del benessere fisico e psicofisico che passa attraverso gli allenamenti con sovraccarichi!”

articolo di Paolo De Vita di Spunti&Appunti

Articoli simili

SEGUICI

17,836FansMi piace
1,950FollowerSegui
912IscrittiIscriviti

Ultimi articoli