domenica, Luglio 21, 2024

Basket femminile – A1. Prova incolore di Battipaglia, sconfitta netta a Campobasso col Roseto (61-75)

Presso La Molisana Arena, nell’incontro valevole come prima semifinale della sesta edizione del Quadrangolare “Campobasso per lo sport”, brutta sconfitta per la O.ME.P.S. Battipaglia che, ancora incompleta e lontana dalla condizione ideale, viene superata dall’ARAN Cucine Panthers Roseto (compagine del Girone Est di Serie A2) che, autrice di un’ottima prova, si impone con il punteggio di 61-75.

LA CRONACA

Partita gradevolissima fin dalla palla a due: i ritmi, elevati, sono quelli che ci si aspetterebbe di vedere in un match ufficiale, piuttosto che in un’amichevole della preseason. Dal punto di vista dell’andamento, la prima metà del quarto di apertura viaggia sui binari di un estremo equilibrio (11-11 al 5’). Nella seconda metà della prima frazione, invece, a farsi preferire sono le abruzzesi che, giocando alla pari anzi finora anche un po’ meglio rispetto ad una compagine di categoria superiore, confermano le importanti credenziali che fanno della squadra di coach Padovano una delle più attese dell’intera A2. Al 10’, Roseto è avanti di 4 (15-19).

La contesa resta assai interessante anche nel secondo quarto. Battipaglia, non ancora al completo e tuttora impegnata nella ricerca dell’amalgama ideale, costruisce una reazione di orgoglio che, al minuto 13, dopo un corposo 7-0 di parziale, vale il sorpasso (+3, 22-19). Le abruzzesi, però, non ci stanno e, con Aispurua (ottimo il suo primo tempo) e Botteghi in evidenza, torna a spingere forte, tanto da effettuare non soltanto il controsorpasso (26-27 al 17’), ma anche l’allungo (28-32). La O.ME.P.S., non brillantissima (specie in fase difensiva), è brava, tuttavia, ad arginare l’avanzata delle Panthers: le giocate di Ferrari e, soprattutto, i canestri e la fisicità di Johnson consentono alle biancoarancio di accorciare le distanze. All’intervallo lungo, Roseto è avanti di 2 (32-34).      

Nel terzo quarto, non muta il copione: sono le abruzzesi a continuare a destare l’impressione migliore: Aispurua, Botteghi e Sorrentino firmano il nuovo allungo delle Panthers su una Battipaglia che, nonostante Johnson e Mbandu (prova di grande generosità quella della francese) perde progressivamente terreno tanto da scivolare anche a -10. Il ritardo delle campane, al termine della frazione, non è in doppia cifra grazie al piazzato di Chiovato che fissa il parziale, al 30’, sul 46-54.      

Dopo 30 minuti trascorsi quasi interamente a rincorrere, ci si attenderebbe la reazione di una Battipaglia chiamata ad una complicata rimonta. Invece, le campane non solo non riescono a recuperare terreno, ma, anzi, vedono le abruzzesi, in grande spolvero, allontanarsi sempre di più: al minuto 35, con soli 5 minuti da giocare, le Panthers sono in fuga (+15, 51-66). La O.ME.P.S., nonostante la situazione sia fortemente compromessa, prova a riaprire il discorso, ma il tentativo di rimonta disperata si arresta sul -10 (60-70) del minuto 37. Roseto, negli ultimi minuti, torna ad allungare cogliendo una vittoria netta e meritata con il punteggio di 61-75.     

CONSIDERAZIONI FINALI

Con Bonasia e Monteiro out, Johnson arrivata da poco ed un’intesa di squadra ancora da perfezionare, era lecito non aspettarsi una Battipaglia al top della condizione. Ciò detto, la prestazione delle biancoarancio è stata comunque sottotono, specie in una fase difensiva poco incisiva. Da salvare, in casa O.ME.P.S., le prestazioni di Mbandu (16 punti) e, soprattutto, quella di una Johnson immarcabile nel pitturato (21 punti e 10 rimbalzi). Per Roseto, brillantissima e già in uno stato di forma notevole, ben 5 le giocatrici in doppia cifra: Aispurua e Sorrentino con 13 punti, Miccio con 11, Obouh Fegue con 11 anch’essa (impreziositi da 10 rimbalzi) e, soprattutto, Botteghi (20 punti ed MVP della contesa). Battipaglia tornerà in campo domani pomeriggio, alle ore 15:30, per sfidare, nella Finale per il terzo ed il quarto posto, la perdente della sfida tra le padrone di casa de La Molisana Magnolia Basket Campobasso ed il Basket Roma.    

TABELLINO DEL MATCH

O.ME.P.S. BATTIPAGLIA

Seka 5, Ferrari 8, Mbandu 16, Johnson 21, Milani 4, Potolicchio 5, Chiovato 2, Pragliola, Mini, Chiapperino. Coach: Maslarinos.

ARAN CUCINE PANTHERS ROSETO

Aispurua 13, Botteghi 20, Obouh Fegue 11, Cecili 3, Miccio 11, Mattera 2, Sorrentino 13, Resemini 2, Bardarè, Ugiagbe. Coach: Padovano.

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese 

Credit Photo: Maurizio Silla.

Articoli simili

SEGUICI

18,020FansMi piace
1,960FollowerSegui
917IscrittiIscriviti

Ultimi articoli