sabato, Luglio 20, 2024

Battipaglia. Si alza il sipario del Teatro Aldo Giuffré, presentato il cartellone 2023/2024

S’è svolta la conferenza stampa di presentazione del cartellone 2023/2024 del Teatro Aldo Giuffré di Battipaglia. Si parte domenica con “La Famiglia Verde”, ma tante sono le novità che l’associazione Assoteatro ha in serbo

Il Teatro Sociale “Aldo Giuffré” di Battipaglia svela le sue carte. L’associazione Assoteatro ha aperto le porte del teatro per la conferenza stampa di presentazione del cartellone 2023/2024, ricco di ospiti di ampio respiro nazionale e internazionale. Si parte domenica, alle 18:30, con il quarto episodio de La Famiglia Verde, “A pensarci bene… va tutto male!”, sit theatrical comedy ideata da Ilaria Valitutto e Aniello Nigro, con Vito Cesaro e la partecipazione speciale di Nathaly Caldonazzo.

LA FAMIGLIA VERDE E IL CARTELLONE 2023/2024

«Sono molto contenta di fare questa nuova esperienza con Vito, Claudio e tutti i colleghi con cui ho già avuto modo di lavorare in passato e con i quali mi sono trovata in armonia», così Nathaly Caldonazzo, di ritorno al “Giuffré” dopo svariati anni. Nel quarto episodio de La Famiglia Verde interpreterà Genoveffa: «È un personaggio ironico, anche un po’ “paravento”», l’attrice inoltre aggiunge: «Al “Giuffré” mancavo da prima che scoppiasse la pandemia. Un teatro bellissimo, curato nei minimi dettagli».

Il cartellone teatrale del “Giuffré” proseguirà il 10 dicembre con “La cantata dei pastori”, di Peppe Barra e Lamberto Lambertini. Primo appuntamento del nuovo anno, quello con “Separati ma non troppo”, commedia scritta, diretta e interpretata da Paolo Caiazzo, fissato per il 7 gennaio. Imperdibile, il 4 febbraio, la commedia emotiva “I due papi” con Giorgio Colangeli e Mariano Rigillo, a cui seguirà poi il 17 marzo “Balcone a 3 piazze”, con Biagio Izzo. A concludere poi il
cartellone teatrale 2023/2024 del Teatro Sociale “Aldo Giuffré” sarà lo spettacolo “Il viaggio del papà”, con Maurizio Casagrande.

SPETTACOLI E LABORATORI: COSÌ IL TEATRO FORMA LE NUOVE GENERAZIONI

«Abbiamo messo in piedi un cartellone brillante, basti guardare i nomi che lo compongono – afferma il direttore artistico del “Giuffré”, Vito Cesaro -. Un cartellone variegato, divertente, adatto a tutte le età. Siamo fieri del lavoro che siamo riusciti a fare». A fargli eco è Ilaria Valitutto, presidente di Assoteatro, che ha svelato tutte le iniziative che, tra laboratori e teatro scuola, verranno realizzate tra le mura del Giuffré: «Facciamo teatro a tutto tondo. Noi intendiamo quest’arte come un volano per la riscoperta di sé stessi. Non c’è la pretesa che tutti i ragazzi e bambini frequentanti i laboratori diventino poi attori, ma siamo fermamente convinti che il teatro abbia anche e soprattutto una valenza terapeutica».

CAMPAGNA ABBONAMENTI E INFO BIGLIETTI

La campagna abbonamenti, per questa stagione teatrale, s’è già conclusa. Tuttavia è possibile
acquistare i biglietti per i singoli spettacoli, tutti fissati alle 18:30, rivolgendosi direttamente al
botteghino del Teatro Sociale “Aldo Giuffré”, in via Guicciardini, 35, i lunedì e il venerdì, dalle ore 10
alle 12, e dal martedì al giovedì, dalle ore 17 alle 20. Dal 15 novembre sarà inoltre possibile acquistare
i biglietti anche online, su www.postoriservato.it.

Articoli simili

SEGUICI

18,020FansMi piace
1,960FollowerSegui
917IscrittiIscriviti

Ultimi articoli