mercoledì, Febbraio 21, 2024

Battipaglia. Puzzo nauseabondo da settimane molesta i cittadini

Battipaglia. Puzzo nauseabondo in città, da settimane ormai molesta i residenti. Una situazione atavica, che ormai, sembrava essere superata dopo l’eliminazione dei miasmi del vicino centro di raccolta di rifiuti a confine tra Eboli e Battipaglia. Invece da qualche mese è ricomparso il puzzo derivante dal trattamento dei residui della lavorazione delle olive. Il 12 dicembre scorso a denunciare il fatto all’Asl di Salerno e all’Arpac è stato anche il capogruppo al consiglio regionale del M5S, Michele Cammarano. Il deputato regionale in una missiva ha chiesto di intervenire urgentemente, per accertare da dove provengono i miasmi che invadono l’aria cittadina rendendola irrespirabile. Compromesse fortemente le normali condizioni ambientali e di vivibilità, influendo sulla qualità della vita dei residenti, sulla loro salute psicofisica e sulla salubrità dell’aria. Negli anni passati sulla problematica è intervenuta anche la magistratura, ma a quanto pare nulla è stato risolto: il puzzo non è sparito.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
85FollowerSegui

Ultimi articoli