lunedì, Luglio 22, 2024

Battipaglia. Congresso di Civica Mente, Valerio Giampaola e Lidia D’Angelo eletti rispettivamente segretario e presidente

Comunicato stampa di Civica Mente

Il 20 gennaio 2024, presso il Majestic Center, si è tenuto il II Congresso del movimento politico Civica Mente. Una giornata segnata da tre momenti importanti. L’apertura della campagna di tesseramento dell’anno corrente, che vedrà le donne e gli uomini di Civica Mente lavorare, con la contraddistinta abnegazione, sui temi legati al presente e al futuro di Battipaglia. Il momento convegnistico, inteso come tavola rotonda: “Insieme. Protagonisti della Battipaglia che verrà”, che ha visto tante e trasversali partecipazioni dal mondo della politica, dell’associazionismo e del terzo settore, e tanti, tantissimi i cittadini che sono accorsi ed intervenuti. Infine, il rinnovo della Segreteria: la più alta forma di democrazia di un movimento. Una giornata piena. Di confronto, di crescita, di unione e condivisione. La giornata che desiderava ed ha ottenuto Civica Mente. Un crocevia per il movimento e per tutta la Città.

Ad aprire l’evento è stato il segretario di Civica Mente, Valerio Giampaola, che ha tracciato i progressi del movimento, a due anni dal primo congresso: “Il significato della parola cambiamento è umo stimolo ad andare avanti. Ci aspettano nuovi anni di impegno, di battaglie, di gioie e amarezze, di rabbia da focalizzare sulla costruzione del cambiamento. Ci aspettano anni in cui ognuno di noi deve sentirsi responsabile della Battipaglia che verrà. Noi ci crediamo e siamo pronti a rinnovare il nostro impegno.

A seguire l’intervento del consigliere comunale di Civica Mente, Maurizio Mirra, che ha illustrato gli argomenti che saranno oggetto di discussione, ossia il master Plan e l’aeroporto “Salerno-Costa d’Amalfi”. Sono state presentate formalmente 62 proposte all’attenzione del presidente del Consiglio Comunale, a firma di Mirra e la quasi totalità presentavano il consigliere comunale di Civica Mente come primo firmatario e sono state frutto del lavoro congiunto con i dipartimenti tematici del movimento. Ma l’intervento di Mirra è stato in primo luogo il momento di sintesi dei due anni nell’assise comunale di Civica Mente: “L’attività consiliare non si è limitata ad esprimersi all’interno del consiglio comunale. Si è svolta, infatti, nei quartieri ed a contatto con i cittadini, allo scopo di portare all’interno delle istituzioni i problemi vissuti quotidianamente. Tale impegno si è palesato non solo attraverso sensibilizzazioni e denunce pubbliche, ma anche tramite il sostegno tecnico per la diretta e concreta partecipazione dei cittadini alla stesura di atti e proposte di iniziativa popolare. La partecipazione, il coinvolgimento e la presa di coscienza dell’importanza di essere componente attiva della gestione amministrativa sono state, infatti, sempre un obiettivo di Civica Mente, fin dalla sua nascita.” Infine sul futuro: “la sfida che ci attende, sicuramente non è facile. Ma nessun obiettivo è impossibile quando ci sono volontà, determinazione, competenze e spirito di squadra. È ciò che ci chiedono i battipagliesi, e ciò deve costituire un impegno di ciascun tesserato al nostro movimento”.

La parola cambiamento è stata al centro della discussione del Master Plan e dell’aeroporto, che trasformeranno il volto di diversi comuni della provincia di Salerno, così come i loro destini, che sono interconnessi visto che la ricettività di Salerno non può crescere ulteriormente. Battipaglia come altri territori, tra cui Bellizzi, Montecorvino e Pontecagnano, dovranno essere attrattori e rilanciare la loro ricettività. Ad intervenire, in merito, il consigliere regionale Andrea Volpe che prima ha ampiamente elogiato l’importante lavoro sul territorio di Civica Mente. Volpe ha fatto il punto dello stato attuale dei lavori dell’aeroporto e ha ribadito l’importanza di avere una visione più ampia, di sviluppare una progettualità: “Non è più sufficiente ricevere dei finanziamenti e costruire qualcosa. Bisogna lavorare insieme, pubblico e privato, e ognuno deve prendersi le proprie responsabilità”. L’onorevole, inoltre, è stato protagonista di uno stimolante e sincero confronto con l’architetto Giovanni Montella, membro della segreteria di Civica Mente, e con il Martino D’Onofrio, consigliere provinciale con delega alla Pubblica Istruzione ed all’Edilizia Scolastica, sul ruolo degli enti intermedi nella gestione dei fondi PNRR.

Presente anche l’ex senatore Gigi Casciello, segretario provinciale di Azione, che ha sottolineto che “i comuni non hanno i soldi per i progetti esecutivi e che gran parte dei finanziamenti stanziati dal precedente governo con il Ministero del sud sono stati bloccati dall’attuale governo”. Casciello ha anche evidenziato la scomparsa delle Zes (Zone Economiche Speciali) con il nuovo governo il quale “ha voluto che tutto il sud fosse considerato zona economica speciale e per il quale non ci sono i fondi”.

L’intervento di Martino D’ Onofrio, sindaco di Montecorvino Rovella, è stato accolto con grande entusiasmo dagli attivisti del movimento politico. D’Onofrio, infatti, ha paragonato il percorso di Civica Mente al suo, nel suo comune. Ha sottolineato l’importanza della rete, tra amministrazioni associazioni, soprattutto tra istituzioni: “È compito delle amministrazioni mettere in rete i progetti e ragionare di area vasta. È necessario lavorare sempre vicini alla gente anche per i piccoli problemi.”

È il momento del confronto al centro dell’intervento di Manuela Zambrano, Presidente di +Europa: “Sì è persa la partecipazione alla politica. Ma la grande partecipazione di oggi è sintomatica di un grande interesse dei cittadini di Battipaglia al futuro della propria città.” Zambrano ha ricordato quelli che sono gli obiettivi fondamentali del suo partito: l’importanza dell’Europa e il consumo di suolo, quest’ultimo al centro di tante battaglie, soprattutto negli ultimi anni, anche di Civica Mente.

Tanti gli interventi, dalla CGIL Salerno rappresentata da Maria Sueva Manzione, Confcommercio Battipaglia nella persona di Massimo Sorvillo, Patrizia Melella da presidente di Confesercenti Battipaglia, Raffaele Torsiello, presidente di Azione Battipaglia, Rosanna Attanasio ex presidente di Legambiente Battipaglia, l’ex consigliere regionale Raffaele Cucco Petrone. Con l’intervento di Annalisa Spera, segretaria del movimento Radici e Valori, è stata riaffermata l’importanza importanza della Costituzione nata a luglio, dell’aggregazione e “la necessità di andare al governo del paese per attuare i cambiamenti che auspichiamo”.

Al termine dell’entusiasmante e partecipata tavola rotonda si è tenuto il momento congressuale con il rinnovo delle cariche della Segreteria e la nomina dei membri di quest’ultima. Valerio Giampaola e Lidia D’Angelo sono stati eletti per acclamazione rispettivamente Segretario e Presidente di Civica Mente. Enrica Bichi ed Enzo Perrone, invece, sono rispettivamente Vice Segretaria e Vice Presidente. Gravide di emozioni sono le parole della neo presidente, che nelle prime dichiarazioni, successive all’elezione, ha espresso vicinanza “ai lavoratori e alle lavoratrici della Fos, da non lasciare soli nella battaglia che hanno, loro malgrado, appena intrapreso.” L’impegno di D’Angelo viene da lontano, dalle lotte ambientaliste, dall’assidua presenza nell’associazionismo: “Grazie soprattutto alle donne e agli uomini di Civica Mente che hanno voluto attribuirmi un onore ed una responsabilità. Lavorerò per non deludere le aspettative affrontando questo mandato con lo stesso spirito di servizio di sempre. C hi mi conosce sa che nasco come attivista ambientale e la mia strada si è incrociata con quella di Civica Mente proprio nella condivisione di questa battaglia. La collaborazione è poi continuata perché erano tanti altri gli obiettivi e le battaglie condivise. Un ringraziamento per me doveroso è anche al comitato Battipaglia dice No e a tutti coloro che hanno partecipato alla lotta in quel momento epocale per l’ambiente. Da ognuno di loro ho imparato qualcosa e con molti è rimasta un’amicizia profonda.”

Il momento congressuale è stato anche l’occasione propizia per svelare il logo del progetto della libreria diffusa, noto come Librovia, che in due anni ha visto nascere 10 fermate. 10 Casette dei libri. 10 punti di bellezza, di comunità̀, di riscatto culturale, di orgoglio di quartiere. Ad illustrarlo è stato Martino Torsiello.

Il nuovo organigramma del movimento è il seguente:

Lidia D’Angelo – Presidente

Enzo Perrone – Vice Presidente

Valerio Giampaola – Segretario

Enrica Bichi – Vice Segretaria

Martino Torsiello – Tesoriere

Fanno parte della Segreteria: Tino Brogna, Francesca Galluccio, Ugo Tedesco, Giuseppe Ferlisi, Nello Matino, Carmine Sica, Giorgio Orlando e Giovanni Montella.

Comunicato stampa di Civica Mente

Articoli simili

SEGUICI

18,020FansMi piace
1,960FollowerSegui
917IscrittiIscriviti

Ultimi articoli