mercoledì, Aprile 24, 2024

Calcio. Una Battipagliese coriacea batte di misura la Virtus Stabia. Decide Raviello

Una Battipagliese coriacea batte di misura la Virtus Stabia e conquista tre punti vitali nella lotta playoff. Mister Calabrese perde ancora per infortunio Zoppino (inizialmente convocato) e si affida a Raviello e Di Romana al centro del campo, arretrando in difesa Mancino. Primo tempo avaro di occasioni: ci prova Olmos al 18′, concludendo sul fondo. Tre minuti dopo è Lautaro – sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Natella – a non inquadrare lo specchio. Prima grande chance ospite al 22′ con Formisano che – in piena area – raccoglie il rilancio corto della retroguardia bianconera, ma spreca calciando alto. Virtus che si rivede coi colpi di testa di Farriciello (24′) e Apuzzo sugli sviluppi di un corner (37′): in entrambi i casi la mira è imprecisa. Nel finale di tempo, arriva un rosso diretto – per fallo di reazione – ai danni di Santese (43′). La Battipagliese è dunque costretta a disputare un intero tempo in inferiorità numerica. Prima del duplice fischio, i padroni di casa sfiorano il vantaggio: su un calcio di punizione di Natella, la deviazione di Parlato – a difesa della propria porta – termina di un soffio in corner. La squadra di mister Calabrese non soffre di fatto l’inferiorità numerica, contenendo senza affanni e risultando pericolosa in contropiede. Al 7′ Olmos – dopo una gran ripartenza – conclude debolmente. Passano sessanta secondi e gli ospiti rispondono con Savarese: il suo tiro al volo si spegne sull’esterno della rete. Battipagliese ancora pericolosa al 18′ con Di Romana: la botta dalla lunga distanza viene prolungata in angolo dalla retroguardia biancoblu. Al 22′ arriva la rete decisiva: gran tacco di Olmos per Serna. Il cross dalla sinistra del colombiano è al bacio per Raviello, che sul secondo palo appoggia in rete, facendo esplodere il “Provenza”. La reazione della Virtus c’è, ma di concreto si registrano solo velleitari tentativi di testa ad opera di Pagano e Farriciello. È anzi la Battipagliese, nonostante i dieci uomini, a sfiorare il gol al 36′: sul tiro a botta sicura di Raiola è provvidenziale l’opposizione del numero cinque Parlato. Zebrette ancora in proiezione offensiva al 41′ e al 48′ con le conclusioni di Paciello che terminano però alte. La squadra di mister Calabrese può dunque festeggiare per un successo meritato e fondamentale in chiave playoff.

BATTIPAGLIESE – VIRTUS STABIA 1-0
BATTIPAGLIESE: Viscido, Discepolo, Serna, Mancino, Olmos, Manzo, Santese, Di Romana, Raviello (dal 25’s.t. Minguzzi); Natella (dal 17’s.t. Raiola), Picaro (dal 30’s.t. Paciello). A disposizione: Amendola, Ferro, Cascone, Buonocore, Castagna, Gaeto. Allenatore: Calabrese
VIRTUS STABIA: Inserra, Martire, Pirone, Parlato, Savarese, Apuzzo (dal 17’s.t. Cioffi), Farriciello, Formisano, Raffone (dal 22’s.t. Pagano), Caccavo (dal 38’s.t. Esposito), Gargiulo. A disposizione: Birrese, Boiano, Apuzzo, Martiniello, Lombardo. Allenatore: Di Maio
RETI: 22’s.t. Raviello
ARBITRO: Signor Massimo Pio D’Alterio di Nola
ASSISTENTI: Signor Igino Corazza di Battipaglia e Mario Meo di Nola
NOTE: Ammoniti: Raviello, Parlato, Pirone, Cioffi e Savarese. Espulso al 42’p.t. Santese (B) per fallo di reazione. Calci d’angolo: 9 a 2 per la Battipagliese. Recupero: 3’p.t. e 5’s.t.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
85FollowerSegui

Ultimi articoli