martedì, Aprile 23, 2024

Amalfi. Stop all’asporto dei limoni farciti: troppi problemi per l’igiene pubblica

Il Comune di Amalfi ha avviato un percorso partecipativo di consultazione dei portatori d’interesse, per l’emanazione di un provvedimento di limitazione degli effetti negativi o di divieto della vendita d’asporto dei cosiddetti “limoni farciti” con sorbetto e/o gelato, con sola possibilità di consumo sul posto.

Nel corso degli ultimi anni, infatti, sul territorio comunale, si è diffusa l’offerta e la vendita di “limoni” con all’interno gelato o sorbetto da parte di un numero sempre maggiore di esercizi pubblici di bar, gelaterie e yogurterie. Il limone farcito viene venduto per asporto e consumato nelle strade e nelle aree pubbliche della Città, generando gravi problemi in materia di igiene pubblica, oggetto di numerose e persistenti lamentele da parte di cittadini residenti, operatori turistici ed operatori ecologici.

Ad essere incriminato è l’abbandono dei residui del prodotto su ogni genere di superficie del territorio causando problemi di immagine e di decoro urbano, creando una condizione igienico-sanitaria precaria per la Città di Amalfi. Seppur lasciati nei cestini stradali, diventano fattore di forte attrazione per vespe ed altri insetti: una situazione incresciosa segnalata anche dalla relazione del 16.02.2024 del Comando Polizia Municipale.

Il procedimento di consultazione – favorendo il negoziato tra tutti i soggetti coinvolti, superando conflitti paralizzanti e agevolando il dialogo e la mediazione per arrivare a soluzioni condivise – sarà finalizzato ad individuare modalità di limitazione degli effetti negativi dovuti alla vendita d’asporto o, in subordine, di limitarne la vendita al solo consumo sul posto, presso l’esercizio, utilizzando i locali e gli arredi dell’azienda, con l’osservanza di precise prescrizioni igienico-sanitarie.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
85FollowerSegui

Ultimi articoli