lunedì, Maggio 20, 2024

Destination Summit delle Comunità Marine. Il sindaco di Ravello ospite al tavolo del G20

Le iniziative culturali legate alla musica, all’arte, alla letteratura e allo spettacolo promosse a Ravello diventano oggetto di studio e di confronto. L’occasione è offerta dalla settima edizione del Destination Summit delle Comunità Marine che si è aperta a Caorle. Nella suggestiva città affacciata sulla costa veneta, si sono dati appuntamento i Comuni del G20 Spiagge, località che da sole attraggono circa 50 milioni di visitatori, pari al 12% delle presenze turistiche complessive in Italia. Tra gli ospiti della settima edizione anche il sindaco di Ravello, Paolo Vuilleumier, che prenderà parte ai tavoli di confronto su temi come la governance turistica, la mobilità, la salvaguardia del territorio, ma anche la vacanza attiva, la cultura e il valore dell’entroterra. 
“Il mio intervento, intitolato “Ravello Città della Musica. Suoni di Cultura” ha illustrato le esperienze patrimonio della nostra città, dal Ravello Festival, uno dei più antichi e prestigiosi festival musicali d’Europa ai vari appuntamenti legati alle varie forme d’arte, allo spettacolo e alla letteratura, organizzati sul territorio – spiega il sindaco Vuilleumier – Un racconto impreziosito dalla presenza di tanti esponenti della cultura mondiale, da Wagner a Vidal, di strutture come l’auditorium Oscar Niemeyer, villa Ruolo, villa Episcopio, di contributi  di intellettuali come l’indimenticabile Domenico De Masi. L’obiettivo dell’incontro è stato quello di analizzare come i Comuni affacciati sulla costa possano valorizzare il proprio patrimonio culturale, per arricchire l’esperienza turistica e diversificare l’offerta. Un confronto importante con altri amministratori e con esperti di politiche turistiche nazionali ed internazionali”. 
In mattinata, il primo cittadino ha preso parte all’incontro dal titolo “Governance e modelli di gestione del territorio”.
“Sono stati affrontati argomenti cruciali come la Dmo, la Destination Management Organization, portato sul tavolo esempi di reperimento di risorse, prospettato strumenti legati all’imposta di soggiorno, illustrato progetti di rivalorizzazione del territorio e modelli innovativi dei servizi urbani – aggiunge il sindaco Vuilleumier – Il tutto per promuovere lo sviluppo sostenibile della comunità locale e migliorare l’esperienza complessiva dei visitatori, con azioni concrete che contribuiscono allo sviluppo della destinazione e alla costruzione di un’offerta turistica aggiornata e competitiva”.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
85FollowerSegui

Ultimi articoli