sabato, Giugno 25, 2022

Violenza contro le donne, approvata la mozione di Cairone

In occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” la giovanile del Partito Democratico, ovvero i Giovani Democratici, hanno voluto lanciare un appello affinché tutti i consigli comunali e regionali approvino un ordine del giorno attraverso il quale impegnarsi in questa storica e difficile battaglia. Io ho deciso di associarmi a tale appello.
La violenza di genere è ormai un fenomeno diffuso senza differenze di ceto, nazionalità, età o istruzione, potenzialmente presente in ogni comunità, così come anche nella nostra. Considerato che il fenomeno della violenza di genere non si manifesta solo con il femminicidio, che ne costituisce l’espressione più drammatica ed irreparabile e, considerato che la denuncia di fenomeni di violenza (in particolare quella che avviene all’interno delle mura domestiche) è ancora oggi un processo complicato e in salita, ritengo che il nostro Paese abbia ancora molta strada da fare ma sono convinto della necessità dell’impegno a tutti i livelli sulla prevenzione, eliminando ogni forma di discriminazione e promuovendo la concreta parità tra i sessi, rafforzando l’autonomia e l’autodeterminazione delle donne.
Secondo dati ISTAT, le donne tra i 16 e i 70 anni che dichiarano di aver subito violenza, fisica o sessuale, almeno una volta nella vita sono il 32% della popolazione femminile. L’Italia è stato uno dei Paesi che più si è impegnato nella stesura e poi nella rapida ratifica della carta di Istanbul per il contrasto alla violenza sulle donne. I diritti della Donna e la sua legittimità nel prendere decisioni sulla propria vita in modo libero e senza timore di ripercussioni di tipo violento devono essere tutelati dalle istituzioni ad ogni livello. 
Con la seguente mozione:
– si condanna ogni forma di discriminazione e di violazione dei diritti delle donne
– si propone, in collaborazione con le Associazioni del Territorio, di REALIZZARE azioni educative con le Scuole e le Reti Territoriali;  di SOSTENERE e sviluppare gli interventi ed i luoghi di accoglienza per le donne che necessitino di sostegno a seguito di denuncia di violenza subita; di CONTRASTARE la diffusione di messaggi pubblicitari discriminatori e lesivi della dignità femminile e non solo, tra cui quelli che rappresentano o incitano atti di violenza fisica o morale, quelli discriminatori e/o degradanti che, anche attraverso l’uso di stereotipi, tendono a collocare le donne in ruoli sociali di subalternità e disparità e quei messaggi che veicolano un messaggio mercificatorio del corpo, attraverso rappresentazioni o riproduzioni della donna quale oggetto di possesso o sopraffazione sessuale.
– si chiede alle Regioni e al Governo di mettere in atto, in modo tempestivo, tutte le misure necessarie a dare piena applicazione alla totalità delle previsioni contenute nella Convenzione di Istanbul per il contrasto alla violenza sulle donne; di intraprendere iniziative finalizzate ad avviare un processo di cambiamento socio-culturale mediante piani di offerta formativa che prevedano, già dalle prime fasi del ciclo di istruzione, l’attivazione di programmi scolastici finalizzati all’attuazione dei principi di pari opportunità, alla promozione dell’educazione alla parità tra i sessi, alla prevenzione della violenza di genere e di tutte le discriminazioni. 
Infine si chiede di predisporre elenchi ufficiali di tutti i centri di ascolto e anti violenza accreditati con un regolare controllo della permanenza dei requisiti ai fini di una più funzionale attribuzione di fondi, valutando l’opportunità di differenziazione dei bandi per le due categorie.
 
Pertanto, il Consiglio comunale di Battipaglia, con l’approvazione all’unanimità della presente mozione, ha riaffermato la centralità dei diritti delle donne, condannando ogni forma di discriminazione e di violazione dei diritti delle donne ed ogni forma di violenza, fisica e psicologica contro quest’ultime, dallo stupro allo stalking. 
Ho voluto portare all’attenzione delle istituzioni locali questa iniziativa dei Giovani Democratici affinché questa non sia soltanto una giornata di retorica, ma che rappresenti il punto d’inizio di un lavoro condiviso, coordinato e preciso!
Distinti saluti, Alessio Cairone Consigliere comunale di Battipaglia

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli